Lotteria Italia 2020, crollo nella vendita dei biglietti: colpa del Covid

Lotteria Italia 2020, a pochi giorni dall’estrazione del 6 gennaio si registra un crollo nella vendita dei biglietti: colpa del Covid ma non solo

(Getty Images)

Un crollo totale o un segno dei tempo su, quale ha inciso profondamente la pandemia? Difficile dirlo, ma i numeri confermano che quest’anno è crisi anche per un’istituzione storica come la Lotteria Italia che porterà nelle casse dello Stato molto meno denaro rispetto a quello che era atteso.

I biglietti in realtà sono ancora in vendita, perché l’estrazione come al solito sarà la sera del prossimo 6 gennaio. Ma intanto il bilancio della Lotteria Italia 2020 rischia di essere il peggiore degli ultimo 40 anni, con un calo per certi versi inatteso.

Secondo l’agenzia specializzata Agipronews, che ha attinto le sue notizie da fonti vicine a chi si occupa della Lotteria, i biglietti venduti potrebbero arrivare a quota 4,7 milioni. Significa un incasso pari a 23,5 milioni di euro e una cifra negativa che mai era stata registrata negli ultimi quarant’anni.

Lotteria Italia 2020, un calo di vendite che ha origini da lontano

In concreto, se le previsioni delle ultime otre dovessero essere confermate, significherebbe un calo del 30% rispetto all’edizione dello scorso anno che già aveva mostrato una flessione. Per la Lotteria Italia 2019 infatti i tagliandi venditi erano stati circa 6,7 milioni, con un incasso pari a 34 milioni di euro. Numeri vicini a quelli negativo del 2012, quando erano stati 6,9 milioni ma che confermano un trend negativo in realtà in rapida ascesa in tutto il Ventunesimo secolo.

(Twitter)

Quali le cause del crollo? Certamente secondo Agipronews la generale situazione di instabilità economica in Italia unita alle limitazioni negli spostamenti degli ultimi mesi. Quindi le prime ad essere penalizzate sono state le rivendite classiche, come i bar negli autogrill oppure nelle stazioni ferroviarie, più che le tabaccherie.

Un boom delle vendite di solito si registrava nel mese di dicembre con i vari ‘ponti’ a cominciare da quello dell’Immacolata l’8 dicembre. Tutto saltato di fatto quest’anno e quindi anche la Lotteria ha dovuto fare i conti con le limitazioni dei vari Dpcm.

In ogni caso l’attesa non cambia. Mercoledì 6 gennaio 2021 durante la trasmissione Rai “Soliti ignoti” condotta da Amadeus in versione speciale saranno annunciati i biglietti vincenti i premi di prima categoria, a partire dal primo premio pari a 5 milioni di euro. Con  meno candidati alla vittoria in giro, chi ha un tagliando in mano potrà cominciare a sognare.