Intervista a il Mago Pimpa, in giro per il mondo a portare sorrisi ai bimbi

bambini
Foto da Facebook @claunilpimpa

Intervista al Mago Pimpa, il pagliaccio delle strade più pericolose del mondo che porta un sorriso aiuta bambini in zona di guerra.

bambini
Foto da Facebook @claunilpimpa

Marco Rodari è un clown impegnato da anni nelle zone di Guerra.

Ha deciso di regalarci il suo tempo e raccontare a tutte noi la sua storia, i suoi progetti e come spende la sua vita per portare un sorriso a bambini che di sorrisi ne hanno pochi, bambini che vivono in zone di guerra.

Il Mago Pimpa, porta un sorriso ai bambini in guerra

intervista

“Io ho questa convinzione, che quando mi metto a fare gli spettacoli in quelle zone così disastrate arrivano tanti bambini che stanno lì con i piedi per terra però poi io sono convinto che ci sono tanti altri bambini, purtroppo molti di più, che però i piedi per terra non li hanno più e che per me stanno in cielo perché è il loro luogo, un kilo sereno, e vengo a vedere. Perciò io mi diverto molto a immaginare che questo cielo sorrida”

Così Marco Rodari descrive il suo lavoro e, soprattutto, perché ha scelto una missione tanto particolare e significativa.

Una loro che ha portato il pagliaccio in Paesi lontani, di fede musulmana (cosa che non ha mai rappresentato una seppur minima difficoltà), dove un pagliaccio i bambini non lo hanno mai visto.

“I bambini sorridono tutti nella stessa lingua e i grandi, anche se tra loro possono sorgere questione (magari più da noi) a livello di problematiche religiose, lì, quando si tratta di far sorridere i bambini, si mette non da parte ma… il clown con il suo naso rosso arriva ovunque, va oltre ogni possibile divisione”

Marco racconta con la sua esperienza dei veri e propri momenti di rinascita, di uguaglianza e di unione che non conosce confini. Certo il Covid qualche confine lo ha posto e Mago Pimpa vuole raccontarcelo, spiegandoci come la pandemia ha influito sul suo lavoro e sulla sua vicinanza ai più piccoli.

Lasciamo allora a lui la parola, in un’intervista che ci ha regalato momenti molto speciali e anche commoventi.