GF Vip, Guenda Goria: “La mia verità è arrivata in maniera forte” (INTERVISTA)

Guenda Goria, la vincitrice morale della quinta edizione del Grande Fratello Vip, si è raccontata senza filtri ai microfoni di CheDonna, svelando qualche sfumatura in più della sua affascinante personalità.

Guenda Goria
Guenda Goria ( Crediti: Instagram)

Guenda Goria non ha di certo bisogno di presentazioni. Dopo una consolidata carriera nel mondo del teatro e della musica, ha scelto di mettersi in gioco nella Casa più spiata d’Italia, dov’è stata definita da Alfonso Signorini come la vincitrice morale del GF Vip. Ai microfoni di CheDonna, la figlia di Maria Teresa Ruta e Amedeo Goria si è raccontata senza filtri, passando dall’esperienza al reality show di canale 5 ai suoi progetti artistici, sperando di poter avvicinare il pubblico del piccolo schermo a quello che è il suo mestiere: lo spettacolo dal vivo.

Guenda Goria a CheDonna: “Siamo tutti alla ricerca di qualcosa”

perché Guenda Goria e Telemaco si sono lasciati
Guenda Goria a Live Non è la d’Urso (Screen dal video)

Sei entrata come la figlia di Maria Teresa Ruta e sei uscita come Guenda Goria, la vincitrice morale di quest’edizione, così ti aveva definita Signorini. Ti aspettavi un risultato del genere?

Per quello che riguarda il largo pubblico, sono entrata coma la figlia di Maria Teresa Ruta, ma in realtà io ho una carriera piuttosto consolidata nel settore e quindi non avevo più questa sofferenza mia. Non lo ero già prima di entrare nel senso che ho un curriculum artistico di sostanza. Questa è la ragione per cui ho tranquillamente partecipato insieme a mia madre, perché non sentivo l’esigenza di dover emergere. E’ stata la prima volta che mi sono confrontata con il mezzo televisivo, molto utilizzato dai miei genitori, ma per quanto riguardo il mondo del teatro, della musica, non sono la figlia di nessuno.
Detto questo, non me lo aspettavo assolutamente.

Io credo di non essere molto pop, anzi se vogliamo sono molto complessa e quindi non pensavo minimamente di poter incontrare il gusto del pubblico che invece mi ha dimostrato un grande affetto e anche il fatto di avermi compresa nelle mie sfaccettature. Questa è una cosa che mai mi sarei aspettata e che considero una grande vittoria. Un conto è strizzare l’occhio, mentre un altro è mostrarsi anche con un peso specifico e quindi senza essere ruffiani. Io sono stata quella che sono con la mia dignità, con i miei valori e anche con le mie mille fragilità che non ho mai nascosto. Questo è sempre molto rischioso perché non è detto che tutti possano comprenderti. La mia verità è arrivata in maniera forte, mi hanno voluta bene e compresa.

Il GF Vip andrà in onda fino a febbraio, e non più a dicembre come precedentemente stabilito, tu avresti scelto di continuare o avresti terminato ugualmente il tuo percorso?

Guenda Goria con un uomo sposato
Guenda Goria nella casa del GF Vip ( Crediti: Endemol Shine Italia)

Da un certo punto di vista, stavo iniziando a trovarmi a mio agio, a superare diversi blocchi miei nel sentirmi fuori contesto ed ad una certa ansia del conflitto. Soffro molto il conflitto, ma anche nella vita. Sono sempre stata abituata a lavorare con i colleghi per un obiettivo comune. Non sono abituata a lavorare “contro” gli altri e le dinamiche del gioco ti portavano a questo a causa delle nomination. Questo mi faceva soffrire. Detto ciò, io ero lì con mamma. Se lei avesse accettato di restare, io avrei voluto continuare per passare il Natale insieme a lei perché inizio a sentire anche la lontananza. Nel senso, ci è capitato di stare lontane, ma ci siamo sempre sentite. Ora non posso farlo e non posso sostenerla come vorrei. In questi giorni sto soffrendo moltissimo nel vederla messa in un angolo, lì da sola.

A proposito di tua madre, in questi giorni è stata molto attaccata nella Casa. Soprattutto perché c’è chi l’accusa della squalifica di Filippo Nardi. Ti saresti mai aspettata un atteggiamento del genere?

Sono furiosa con Samantha De Grenet e Sonia Lorenzini. Quello che è successo è inaccettabile. Una persona che aveva bisogno di una solidarietà, di un abbraccio, una vicinanza femminile. Mia mamma è stata offesa con delle volgarità che fanno riferimento alla sfera sessuale. Una sfera molto intima, soprattutto quando parliamo di donne. Di fronte ad alcune cose ci vuole semplicemente un abbraccio e soprattutto da parte di donne, che non sono delle ragazzine, mi sarei aspettata tutt’altro e questo atteggiamento di colpevolizzare di mia madre che poi ha provato un senso di colpa molto forte. La squalifica dispiace a tutti, anche a me. Nessuno vuole demonizzare le persone, che magari sono anche persone straordinarie, ma bisogna condannare certi comportamenti e certe parole. Soprattutto se vengono dette all’interno di un programma televisivo che si rivolge ad un vasto pubblico che prende esempio da ciò che vede. Io non dico di essere politicamente corretti ad ogni costo, perché è una cosa che non sopporto, ma ci sono delle cose inaccettabili, ma anche se fosse successo al bar sarei intervenuta.

Come abbiamo avuto modo di poterne parlare anche prima, tu hai una carriera consolidata nel mondo del teatro. Credi che magari, attraverso la partecipazione al Grande Fratello Vip, tu sia riuscita ad incuriosire un pubblico più giovane e meno avvezzo a questa arte che spesso purtroppo viene sottovalutata?

Guenda Goria
Guenda Goria ( Crediti: Instagram)

L’altro giorno, ero in stazione. Ho tirato fuori un libro e ho visto dei ragazzi che si sono avvicinati a me, erano entusiasti. Erano dei miei fan, ma non erano sicuri fossi io. Non appena ho tirato fuori il libro si sono avvicinati dicendo: “E’ lei, è Guenda!”. Per loro era la prova che fossi io. Questo mi è piaciuto. Io spero che i teatri possano riaprire al più presto. Lo spettacolo dal vivo, così come altri settori, sta vivendo un periodo tremendo. Anzi, sono in una profonda vicinanza con tutti i miei colleghi che sono a casa e che purtroppo non possono lavorare. Il mondo dello spettacolo dal vivo è sempre poco considerato. Quasi come se non si capisse l’importanza dell’esperienza dal vivo, che è fondamentale.

Mi viene in mente ad esempio la polis greca, dove il teatro era il luogo di educazione pubblica. Non esisteva che un politico non andasse a teatro, mentre oggi la cultura viene messa in un angolo e i risultati sono di un’umanità un po’ sterile, dove i valori vengono dopo le proprie affermazioni personali, invece l’ arte ci aiuta a stare in contatto con le nostre emozioni. Siamo tutti alla ricerca di qualcosa di più profondo, mentre una cultura basata sull’estetica, sul consumismo, ci porta all’infelicità. Questo è un primo mattoncino che ho messo e mi fa piacere se quando tiro fuori un libro, qualcuno mi dica: è lei! Mi piacerebbe portare tutto il pubblico che mi ha seguito al mio mestiere.

Purtroppo le condizioni al momento non sono delle migliori, ma hai già qualche progetto che bolle in pentola che puoi anticiparci?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ꧁ ꧂ (@guendagoria)

Considerando la fine del Grande Fratello Vip, avevo programmato degli spettacoli già a fine dicembre. Ad oggi ho il mio spettacolo, che s’intitola “La pianista perfetta”, che spero di poterlo portare appena le condizioni lo permetteranno. Ho tanti testi, tanti copioni da leggere, ma a questo punto aspettiamo la riapertura della stagione. Mi piacerebbe scrivere anche un libro, partendo dall’esperienza nella casa, e lavorare anche con i social per avvicinare il pubblico alla musica classica con dei progetti un po’ più glamour.

Ti lascio con la nostra domanda di rito: hai la possibilità di parlare con la Guenda da bambina e con la Guenda del futuro. Cosa consiglieresti alla bambina che eri e cosa vorresti dire a quella del futuro?

Alla Guenda da bambina direi: “ti voglio bene anche se non sei la migliore!”. Da piccola ero molto performativa, la classica bambina cui i genitori investono molte energie perché da 10 vogliono 12, perché può dare di più. Così mi ero convinta che i miei mi volessero bene soltanto se portavo
determinati risultati. Volevo essere la migliore perché avevo paura che dopo non mi volessero più bene. Penso sia un po’ il problema di tutti quei bambini, investiti dalle aspettative dei genitori.
Alla donna di domani, invece, direi: ”sentiti libera di essere quella che sei!”

Guenda Goria
Guenda Goria ( Crediti: Il suo profilo Instagram)

Ringraziamo Guenda Goria per la sua disponibilità e per averci concesso due minuti del suo tempo, raccontandosi maggiormente al grande pubblico che durante il corso di quest’esperienza al Grande Fratello Vip ha avuto modo di poter conoscere maggiormente alcune sfumature della sua personalità e che, profondamente colpito da lei, ha scelto di eleggerla, insieme al padrone di Casa Alfonso Signorini, come la vincitrice morale di questa quinta edizione del reality show di canale 5.