Il modo perfetto per congelare tutto: regole e consigli utili

Scopri il modo perfetto per congelare qualsiasi cosa, ecco alcune regole consigli da seguire.

Il modo perfetto per congelare tutto
(Adobestock photo)

Moltissime persone ormai sono attentissime alla conservazione del cibo, per evitare di sprecarlo infatti è possibile non gettar via avanzi di frutta, verdura in eccesso, invece di buttarla, possiamo congelarla.

Il freezer, l’eterno alleato

Il freezer infatti si identifica come un elettrodomestico molto utile nelle nostre cucine, seguendo infatti qualche utile consiglio è possibile congelare anche quello che non ti aspetti. Vediamo, per cominciare, le regole di base per congelare in maniera corretta.

  • Prima di tutto non si devono mai congelare i contenitori in vetro, a meno che questi barattoli o contenitori appositi non siano fatti di vetro temperato. Meglio infatti utilizzare delle bustine in plastica giuste per il freezer, meglio ancora se siete munite di una macchina per il sottovuoto, così da poter sigillare ermeticamente gli alimenti e congelarli.
congelare alimenti
Foto da AdobeStock
  • Per scongelare gli alimenti non va mai usata l’acqua calda, qualsiasi cosa dobbiamo scongelare, salsa di pomodoro, carni, spezie si rischia infatti di cucinare un pochino il cibo alterandone così l’integrità e la consistenza in maniera irreversibile. Cibi come le lasagne, di grandi dimensioni, è sempre bene porzionarle (fare porzioni piccole), e poi metterle nel congelatore, dopodiché potremmo dedicarci ad uno scongelamento molto più rapido che manterrà invariati il sapore e la freschezza.

La frutta

Veniamo ora alla frutta, innanzitutto, prima di congelare ogni tipo di frutta bisogna eliminare le eventuali tracce di terra, la sporcizia, e i pesticidi soprattutto servendosi di metodi naturali. È fondamentale asciugare la frutta con cura, e riporla nel freezer mediante gli appositi sacchetti in plastica sottovuoto.

cibi da non mangiare durante il lockdown
da Pixabay

La frutta nel freezer dura da due a tre mesi di conservazione. Possibile scongelarla grazie al frigorifero, soprattutto se tagliata a fette o frutta di piccole dimensioni, dopo una mezz’oretta si sarà scongelata anche a temperatura ambiente. Ricordatevi di distanziare sempre bene i singoli pezzi di frutta così da non farli sovrapporre l’uno con l’altro.

Le verdure

Passiamo ora alle verdure e agli ortaggi, è possibile lavare le verdure, tagliarle in pezzi, prima di congelarle si possono scottare leggermente in padella o in pentola, ovvero cuocere velocemente in acqua bollente così da preservarne la croccantezza. Dopo la cottura è possibile trasferirle in una ciotola con acqua ghiacciata, questa pratica bloccherà la cottura, scolate le verdure, e riponetele in freezer.

congelare alimenti
Foto da AdobeStock

Le verdure in freezer si conservano fino a due o tre mesi, potete scongelare le verdure in padella o in frigo, stessa cosa, suddetta, che vale anche per la frutta.

La carne

Poi c’è la carne, anche in questo caso prima di congelarla vanno attuate delle mosse utili e adeguate. Bisogna togliere infatti il grasso e le ossa della carne, in questo modo la carne rilascerà il gas e i liquidi in eccesso e potrà mantenere la sua freschezza durante tutto il periodo del congelamento.

Consigli per la pulizia del congelatore
Foto: Adobe Stock

La conservazione della carne in freezer dipende dalla quantità di liquidi presenti in essa, molti tagli di carne resistono fino ad un mese, la carne cotta addirittura fino a due mesi e la carne macinata fino a tre mesi. Tagli di carne di grandi dimensioni come ad esempio le bistecche si possono conservare nel freezer fino ad un anno.

È possibile scongelare la carne grazie al frigorifero, l’elettrodomestico ideale, assicuriamoci sempre che la carne ripiena si sia scongelata soprattutto all’interno prima di cucinarla.

Il pesce

Per il pesce, tagliamolo in piccoli pezzi così da mantenere la freschezza e puliamo con cura le interiora prima di congelare. Creare uno strato di ghiaccio attorno al pesce andrà a posizionare una specie di barriera che protegge il pesce e ne mantiene la freschezza, ed elimina inoltre i cattivi odori.

odore del pesce
pixabay

Per creare uno strato di ghiaccio che copre il pesce puoi semplicemente congelarlo dapprima, poi immergerlo in un po’ di acqua e ricongelarlo così da creare quella barriera di protezione. Il pesce può essere conservato nel freezer fino a tre mesi, le ostriche addirittura fino a sei mesi.

I condimenti

Sia i condimenti che le salse si conservano in piccoli sacchetti appositi da cibo nel freezer, ovviamente delle dimensioni adatte, quindi piuttosto piccoli, oppure è possibile congelarli nei cubetti di ghiaccio, quelle formine che siamo solite utilizzare per comporre ghiaccio per bevande. Condimenti e salse durano in freezer ben conservati fino a quattro mesi, bisogna però evitare di congelare dei condimenti con una base di olio cospicua, come ad esempio la maionese, perché probabilmente il risultato non sarà poi come ce lo aspettiamo.

pixabay

Questi sono validi accorgimenti da mettere in pratica per riuscire a non sprecare cibo e a conservare tutto in maniera adeguata.