Perchè si utilizza l’aceto di mele sui capelli? Scopriamolo insieme

Aceto
Foto:Adobe Stock

L’aceto di mele è un ingrediente che non dovrebbe mai mancare in casa, apporta diversi benefici, ma si può utilizzare sulla chioma? Scopriamo in che modo.

Aceto
Foto:Adobe Stock

I capelli si possono nutrire e coccolare non solo con prodotti che si trovano in commercio. L’aceto di mele è un ingrediente naturale sempre utile in casa non solo per la pulizia e per la preparazione di diverse pietanze ma anche per curare la chioma in modo del tutto naturale.

Ma perchè proprio l’aceto di mele? L’aceto di mele ha proprietà antinfiammatorie ed è molto efficace per la cura dei capelli secchi, sfibrati e con forfora, scopriamo come utilizzarlo.

Aceto di mele sui capelli: ecco i benefici

Capelli
Foto:Adobe Stock

L’aceto di mele è un ingrediente economico e facilmente reperibile che si può utilizzare in cucina e non solo. Infatti è perfetto per la cura dei capelli secchi, forfora, grassi in grado di riequilibrare l’eccesso di sebo del cuoio capelluto, ma scopriamo come utilizzarlo.

I capelli necessitano di cura devono essere “coccolati” visto che spesso sono esposti a stress come:

  • colorazioni
  • decolorazioni
  • utilizzo di piastre
  • prodotti aggressivi per la cura della chioma

Non dimenticare poi condizioni stress, inquinamento atmosferico, tutti fattori che possono mettere a dura prova la salute della chioma.

Quindi è opportuno trattare la chioma con con ingredienti del tutto naturali, così da apportare benefici senza stressarla ulteriormente.

L‘aceto di mele è uno degli ingredienti naturali che apporta solo benefici alla chioma, si può utilizzare in modi diversi. In caso di capelli secchi e sfibrati dovuto all’uso prolungato di piastre e arricciacapelli o asciugatura con piastra nel modo sbagliato, l’aceto aiuta a nutrire e rinforzare le punte. Basta applicare un pò di aceto di mele sulle punte, ma ricordate di tagliare ogni tanto le punte, così da permettere alla chioma di crescere bene. Inoltre se la chioma è secca, l’aceto aiuta ad ammorbidire la chioma grazie alle vitamine e sali minerali, agisce come un vero e proprio balsamo.

Le donne che hanno capelli secchi o grassi con forfora possono rimediare con l’aceto di mele che va a riequilibrare il pH del cuoio capelluto, utile anche in caso di desquamazione. Grazie alle proprietà astringenti e antibatteriche si può attenuare il problema. La presenza Talvolta l’uso sconsiderato di prodotti aggressivi possono alterare il normale pH della cute, ma l’aceto di mele riporterà il pH tra 4 e 5, senza alterare gli oli del cuoio capelluto. La forfora può determinare anche il prurito alla cute, l’aceto di mele apporta sollievo.

Come applicarlo sui capelli

aceto di mele
Foto:Adobe Stock

I benefici dell’aceto di mele sono ormai saputi, ma come si può applicare sulla chioma?  L’aceto si può applicare mediante un risciacquo, basta mettere in una ciotola acqua e aceto di mele, inumidite la chioma e poi distribuite la soluzione. Lasciate agire per qualche minuto e sciacquate i capelli con acqua tiepida, potete ripetere anche una volta a settimana. Se la chioma presenta troppa forfora provate in questo modo, preparate una miscela di aceto di mele e limone con acqua e applicate sui capelli bagnati ma puliti. Lasciate agire per circa 2 minuti e poi procedete al risciacquo.

Infine una maschera per coccolare i capelli è davvero perfetta, preparate una miscela di aceto di mele e foglioline di menta fresca che ha un azione rinfrescante, soprattutto in caso di cute con prurito. Applicate sui capelli dopo aver fatto lo shampoo, poi fate un massaggio delicato e lasciate agire per circa 15 minuti e poi sciacquate. Scoprite come rimediare i capelli in caso di forfora.

Questi sono dei semplici consigli da seguire ma lasciatevi sempre consigliare dal vostro parrucchiere come curare la chioma. Inoltre in caso di capelli secchi, con forfora e sebo non trascurate mai il problema se non è transitorio affidatevi ad un medico specialista.