Le regole d’oro per la dieta da lockdown, scopri tutti i giorni del menù

Oggi scopriremo come semplice seguire delle regole d’oro pratiche per iniziare a mettere in pratica una dieta sana, per tenerci in forma, nei giorni non festivi nei quali magari abbiamo esagerato.

Le regole d'oro per la dieta da lockdown
(Adobestock photo)

In queste settimane di nuovo isolamento, è necessario, oltre alle feste natalizie, implementare una dieta da lockdown. Scopri tutte le regole preziose per portare avanti un regime alimentare sano ed equilibrato.

Dieta super per sentirsi sempre in forma!

Bisogna necessariamente organizzarsi in maniera funzionale con la spesa, per garantirsi un piano di nutrizione sana ed equilibrato. Chi ha particolari allergie o intolleranze dovrà fare qualche sacrificio in più per garantire dei piatti sani e bilanciati, portando a tavola tutti i benefici degli alimenti più preziosi per la dieta. Vediamo come scegliere gli alimenti giusti quando siamo costretti a muoverci meno.

dieta
(Adobestock photo)

Gli italiani purtroppo, secondo gli ultimi dati dell’Istat, non praticano ancora molto sport anche se sembrerebbe che i numeri siano in aumento, c’è chi svolge attività fisica in maniera più continuativa e chi lo fa in modo più saltuario. Sta di fatto che, per questo nuovo Lockdown, ci si muoverà sicuramente di meno, ci saranno meno passeggiate durante ad esempio la pausa pranzo in ufficio, niente più scale o lunghi corridoi, o camminate per arrivare al parcheggio della macchina ed è quindi questo è il momento giusto per darsi da fare con l’alimentazione e con lo sport a casa. 

Chi fa quotidianamente attività fisica per almeno 30 minuti al giorno o più dovrà necessariamente integrare il proprio menù settimanale con una cospicua dose di carboidrati, il macro nutrienti in cima alla catena alimentare.

Per chi non pratica molta attività fisica

Chi invece porta avanti uno stile di vita nettamente più sedentario dovrà fare ancora più attenzione a non includere nella propria dieta settimanale cibi raffinati come ad esempio riso bianco, panificati industriali, zuccheri.

cosa mangiare a cena per arrivare in forma a Natale
Adobe Stock

Non dimentichiamo poi l’apporto proteico fatto almeno del 30% del fabbisogno giornaliero che include alimenti come pollo, legumi, non dimenticare poi la quantità di grassi almeno un altro 30% come ad esempio la frutta secca preziosa per il nostro organismo e il nostro benessere, ed inoltre l’olio extravergine d’oliva per condire le nostre pietanze.

Ci sono poi alimenti ricchi di sali minerali quindi parliamo della frutta come limoni, l’ananas, ma anche gli infusi giocano un ruolo molto importante, stimolano il metabolismo e combattono i radicali liberi. Dopo aver espresso per sommi capi queste regole che sono alla base di un regime alimentare sano, andiamo a vedere il menù settimanale strutturato per garantirci salute e benessere.

Ricordiamo inoltre che prima di intraprendere una dieta ipocalorica o comunque incentrata sulla perdita di peso, è fondamentale chiedere l’ausilio di uno specialista della nutrizione che potrà guidarci, secondo le nostre esigenze, in un piano studiato apposta per noi. Quella che segue è solo uno spunto per cucinare delle pietanze sane, piatti bilanciati che andranno ad arricchire le nostre conoscenze culinarie e a sperimentare magari alimenti che non siamo solite utilizzare.

Menù settimanale strutturato

Lunedì

  • Colazione fiocchi di avena integrale con l’aggiunta di acqua per formare un composto omogeneo oppure di una bevanda vegetale senza zuccheri a scelta, se avete una cremina proteica da aggiungere o preferite lo yogurt otterrete anche più gusto.
  • Pranzo riso integrale basmati olio e parmigiano
  • Cena petto di pollo a ferri, insalata mista

Martedì

Mercoledì

Potete anticiparvi la preparazione dell’orzo per il pranzo di giovedì. Ed infinite la preparazione delle polpettine tonno e ricotta per le cene di venerdì e sabato.

Giovedì

  • Colazione avena, un bicchiere di qualsiasi bevanda vegetale a scelta o un caffè o una tisana
  • Pranzo orzo, feta e radicchio
  • Cena farifrittata

Venerdì

Potete anticiparvi la preparazione dei bomboloni senza uova, latte e burro per la colazione di domenica.

Burger piselli e mais
(IstockPhotos)

Sabato

  • Colazione gallette di riso integrale con marmellata solo zuccheri della frutta o cremina di proteine per gli sportivi
  • Pranzo cous cous pomodorini e feta
  • Cena polpettine tonno e ricotta

Domenica

  • Colazione avena, un bicchiere di qualsiasi bevanda vegetale a scelta o un caffè o una tisana
  • Pranzo cous cous curcuma e piselli (vanno bene anche surgelati)
  • Cena burger di zucca 

Per approfondire ed avere ulteriori consigli clicca qui!