L’olio d’oliva fa ingrassare? Ecco la verità

Uno dei condimenti più usati e amati è senza alcun dubbio l’olio d’oliva. Scopriamo insieme se si tratta di un alimento pro o contro la linea.

olio d'oliva
fonte foto: Adobe Stock

Quando si cerca di mantenere il peso forma ci si concentra sui vari alimenti cercando di capire quali sono più o meno adatti all’interno di una dieta.
Tra i tanti, uno che fa sorgere sempre alcuni dubbi è sicuramente l’olio d’oliva.

Trattandosi di una fonte di grassi, si pensa infatti che si tratti di un alimento da evitare. Ebbene, la verità non è affatto questa. Certo, i grassi e di conseguenza le calorie ci sono ma se consumato con moderazione, si tratta di un condimento che fa bene alla salute e che, a sorpresa, aiuta persino a perdere peso.

L’olio d’oliva è ottimo anche per chi è a dieta. Purché sia quello giusto

olio evo quantità giornaliera
olio extra vergine d’oliva – Fonte: Adobe Stock

Che di oli ce ne siano tanti è più che ovvio. Tralasciando i famosi oli di semi, di riso e di soia, però, quello generalmente più usato è l’olio d’oliva del quale esistono diverse varianti che vanno dalla più grezza alla più pura e che hanno anche diversi tipidi estrazione.

Se si parla di dieta e di sana alimentazione, quello da prediligere è senza alcun dubbio l’olio d’oliva extra vergine estratto a freddo. Quest’olio è infatti così ricco di proprietà benefiche da essere addirittura consigliato anche a chi è a dieta. Basti pensare che in America è ormai considerato come un vero e proprio farmaco.

Ciò che conta, quando si parla di olio, è lo sceglierlo sempre italiano e proveniente da filiere controllate, protendere per quello in bottiglia e non in latta e prediligerlo di tipo biologico. Il rischio, altrimenti, è quello di trovarsi con un olio che nonostante quanto indicato in etichetta non sia esattamente sempre extra vergine.

I benefici dell’olio extra vergine d’oliva

olio extra vergine d'oliva
olio extra vergine d’oliva e olive – Fonte: Adobe Stock

Ora che abbiamo capito che l’olio extra vergine d’oliva è una fonte di proprietà benefiche, cerchiamo di capire quali sono le più importanti al fine di conoscere ed apprezzare al meglio il prodotto. Considerato ormai un super cibo, l’olio extra vergine d’oliva (ricordiamo che è sempre meglio quello estratto a freddo) vanta queste proprietà:

  • È un potente antiossidante
  • Disinfiamma l’organismo
  • Aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo
  • Promuove il colesterolo buono
  • È ricco di vitamine
  • Promuove la digestione
  • Fa bene al cervello
  • Abbassa i livelli di zuccheri nel sangue se preso ai pasti
  • Regola la pressione arteriosa
  • Dona senso di sazietà
  • Riduce il rischio di contrarre il diabete
  • Fa bene alle ossa
  • Aumenta la fluidità del sangue
  • Previene l’osteoporosi
  • Combatte i radicali liberi
  • È un antidolorifico naturale
  • Previene la formazione delle rughe
  • Fa bene al cuore
  • È ricco di vitamina E
  • Mantiene elastiche le arterie
  • È ricco di polifenoli
  • Rallenta il deterioramento mentale
  • Illumina la pelle
  • Contrasta l’insorgere di malattie come l’ictus
  • È amico dell’intestino
  • Quando olio assumere giornalmente durante la dieta

Un elenco di proprietà davvero lungo che fa capire quanto questo alimento sia altamente consigliabile a tutte le età.

Quanto olio assumere quando si è a dieta

cucchiaio olio
fonte: Adobe Stock

Come tutti sanno, l’olio extra vergine d’oliva è ricco di calorie avendone circa 900 per 100 ml. Per questo motivo, specie se si è a dieta non è bene abusarne. Inoltre, per ottenerne i benefici è importante usarlo a crudo.

Normalmente il quantitativo indicato è di circa tre cucchiai da minestra al giorno, suddivisibili tra pranzo e cena. Durante una dieta ipocalorica (e solo dietro consenso del medico) si potrebbe scendere a due ma mai di più. Eliminare l’olio solo perché calorico è infatti più deleterio che altro.

porzioni di cibo
cucchiaio con olio extra vergine d’oliva – Fonte: Adobe Stock

In ogni caso, il consiglio, è sempre quello di rivolgersi ad un nutrizionista per avere un piano alimentare (anche in merito all’apporto di olio) il più possibile in linea con le proprie esigenze.