Grave lutto per Valerio Scanu: morto il padre, il dolore del cantante

Gravissimo lutto per Valerio Scanu: il padre Tonino è morto a 64 anni. Era ricoverato per covid, il dolore del cantante.

valerio scanu
Screenshot da video

Gravissimo lutto per Valerio Scanu a poche ore dal Natale. Il padre Tonino, 64 anni, è morto a causa del covid. A riportare la notizia è stato il quotidiano “La nuova Sardegna”. Tonino Scanu, per anni, ha lavorato come dipendente comunale de La Maddalena.

Ha contribuito ad organizzare tantissimi eventi benefici e da quasi un mese e mezzo era ricoverato all’ospedale Mater Olbia. Sui profili social di Scanu tutto tace, ma negli scorsi giorni era stato lo stesso artista a parlare del difficile momento che stava affrontando insieme alla famiglia.

Il dolore di Valerio Scanu per la morte del padre Tonino

padre di valerio scanu ricoverato
Valerio Scanu (Screen dal video)

Valerio Scanu aveva raccontato il dolore per le condizioni di salute del padre in un’intervista rilasciata ai microfoni di Storie Italiane. All’interno del programma di Raiuno condotto da Eleonora Daniele, il cantante, molto provato e commosso per l’impossibilità di poter stare accanto a papà Tonino, aveva detto:

“Sono 11 giorni che è intubato. Molte notizie erano frammentarie: loro sono in Sardegna, io a Roma. Adesso abbiamo tutte le informazioni, ma le sue situazioni migliorano e peggiorano da un momento all’altro”.

“I polmoni sono compromessi“, aveva spiegato ancora Valerio: “Ieri hanno provato a fare una manovra per svezzarlo dal ventilatore e la manovra non è andata come previsto. Gli hanno fatto una tracheotomia. Una dottoressa mi ha raccontato che prima di portarlo in terapia intensiva parlava, parlava. Lui è molto altruista”.

Un dolore enorme per Valerio che, in un’intervista rilasciata ai microfoni de L’Unione Sarda, aveva espresso il desiderio di poter trascorrere il Natale con la sua famiglia che lo ha sempre sostenuto e incoraggiato nelle scelte professionali.

“Il più bel regalo di Natale? Passare le feste con la mia famiglia. Però sono realista e so che è difficile, anzi impossibile”, aveva detto Scanu che, sui social, resta in silenzio preferendo vivere il grandissimo dolore che ha colpito lui e il resto della sua famiglia in privato.