Cappa della cucina sporca? I metodi infallibili per pulirla bene

La cappa della cucina è sporca e non sai come pulirla bene e in poco tempo? Scopri i trucchi infallibili e veloci.

Cucina
Foto:Adobe Stock

La pulizia e cura della casa non va mai trascurata, si vivono diverse ore tra gli ambienti domestici. La fretta e il poco tempo a disposizione non sempre ci permettono di tenere pulita e sempre in ordine la casa. Il più delle volte si pulisce frettolosamente e solo sulle grandi superfici, dimenticando tutto il resto. Ad esempio avete pulite spesso la cappa delle cucina?

In cucina, purtroppo lo sporco si annida, basti pensare a gli ingredienti tra cui le sostanze grasse che utilizziamo quotidianamente. Quindi ogni giorno si creano delle macchie sulla cappa quando si prepara il cibo. Quindi la pulizia della cappa è importante, va pulita spesso e con prodotti che non la rovinano, scopriamo come con i trucchi infallibili.

Come pulire la cappa con i trucchi infallibili

Pulizia
Foto:Adobe Stock

La cucina e il bagno sono gli ambienti in cui si deve prestare maggiore attenzione, la scarsa pulizia potrebbe mettervi a dura prova. Si impiegherà molto più tempo poi per rimuovere lo sporco ostinato. In particolar modo in cucina dove i vapori, sostanze grasse, macchie sono sempre presenti soprattutto dopo la preparazione delle pietanze.

La scarsa pulizia, vi farà accumulare molto sporco e soprattutto ostinato, ci vorrà tanto olio di gomito per rimuoverlo. La cappa presente in cucina è una delle zone della cucina che spesso passa in secondo piano, ma perchè è importante pulirla spesso?

Durante la cottura dei cibi, si creano vapori o schizzi di olio che possono macchiare o ingrassare la cappa. Questa andrebbe pulita dopo aver cucinato, ma non sempre si fa.

Sicuramente se avrete fritto non potete proprio farne almeno di pulirla per rimuovere il grasso annidato. Ma attenzione ad ogni materiale il detergente adatto.

Se la cappa è in acciaio, la pulizia sarà più facile, basta una soluzione di acqua e aceto di vino, immergete un panno in microfibra e poi pulite più volte, sciacquate e asciugate con un panno morbido. L’aceto bianco è la soluzione ideale che non solo igienizza ma rimuove eventuali odori sgradevoli. Se la cappa è in legno invece potete procedere in questo modo, in una bacinella mettete acqua calda, 5 gocce di detersivo per piatti che utilizzate normalmente e un bicchiere di aceto bianco. Lavate la cappa con un panno morbido, sciacquate e asciugate per bene. Potete anche provare con il sapone di Marsiglia, preparatelo voi seguendo il video tutorial.

Consigli

Ricordate che la cappa hanno una parte interna, che non va mia dimenticata, esiste un filtro che assorbe tutti i vapori durante la cottura. Ma in commercio esistono diverse cappe quelle aspiranti e filtranti, ma che differenza c’è.

La cappa aspirante aspira tutti gli odori e l’aria e li trasferisce verso l’esterno, mentre le cappe filtranti purificano l’aria dai cattivi odori e la riversa nella stanza. Queste cappe hanno delle parti metalliche che so possono togliere e lavare per bene. Le parti metalliche possono avere filtri antigrasso e filtri ai carboni attivi, che vengono sostituiti ogni 2-3 mesi.

Basta rimuovere e mettere in una bacinella con una soluzione di acqua calda e aceto, che sgrasserà e rimuoverà il cattivo odore. Vi consigliamo di non utilizzare prodotti aggressivi e non solo leggete sempre i consigli riportati sul libretto di manutenzione.