Noti delle striature verticali sulle tue unghie? Ecco che cosa sono e perché succede

Se anche sulle tue unghie hai visto comparire delle striature verticali senza sapere che cosa fossero, leggi su CheDonna.it qual è il loro significato e perché vengono.

unghie striate
Foto da Pinterest

Una serie di sottili striature sulla superficie ungueale che corrono parallele in senso verticale. Anche a te è capitato di vederle?

Si tratta di uno dei molti disturbi che possono colpire questa parte delicata del nostro corpo, come anche le macchie bianche di cui già avevamo parlato.

Anche se il più delle volte si tratterà solo di un piccolo problema estetico, sarà bene rivolgersi a un dermatologo che potrà procedere a una corretta anamnesi e a successiva diagnosi.

All’origine delle unghie rigate ci può infatti essere un disturbo lieve o una patologia ben più seria. Il parere di un esperto è dunque imprescindibile ma noi oggi vogliamo intanto tentare di fare una panoramica delle varie cause e dei possibili rimedi che ci aiuterà a comprendere meglio il vero significato di questo inestetismo tanto comune quanto poco compreso.

Striature verticali sulle unghie: cause e rimedi

come far crescere unghie con metodi naturlai
Unghie (Foto di cottonbro da Pexels)

La prima importante analisi da fare è senza dubbio quella delle cause. Perché compaiono queste striature verticali? Le ragioni possono essere essenzialmente due: un’onicopatia, quindi una problematica specifica dell’unghia, o un disturbo che più generalmente riguarda l’intero organismo e si manifesta anche sulle unghie.

Andando più nel dettaglio, tra le cause più comuni troviamo:

  • carenze alimentari che inficiano l’apporto di proteine o vitamine,
  • infezioni batteriche o fungine dell’unghia,
  • patologie sistemiche, come malattie croniche
    • cardiache,
    • polmonari,
  • patologie dermatologiche,
  • patologie autoimmuni,
  • invecchiamento fisiologico,
  • traumi.

In generale si tratta di un’alternanza di solchi o striature che aumenta con l’età ma anche con il fumo o in caso di onicofagia.

Ma come porre rimedio? Come per ogni disturbo dell’unghia a esser trattato non è tanto il sintomo quando la causa: occorre dunque capire quale è il problema alla base del disturbo e risolverlo. A tale scopo il supporto del dermatologo è ovviamente indispensabile. Solo un medico potrà infatti dire se si tratta di un problema di carenza alimentare, da risolvere dunque impostando una dieta adeguata, o magari di un’infezione batterica o fungina, che necessiterà di una terapia antibiotica o antimicotica, o addirittura di patologie autoimmuni o sistemiche, che avranno bisogno di trattamenti farmacologici ben più specifici e complessi.

Osservate allora le vostre mani e, qualora notaste qualche strana imperfezione, non solo le striature verticali, prendete appuntamento con un dermatologo per chiarire la situazione.