Come sostituire le uova nei dolci con un ingrediente vegetale che mai avresti pensato

uova sostituire
Adobe Stock

Le uova sono alla base di molti dolci e biscotti. Scopri con quale alimento, che mai avresti pensato, puoi sostituirle senza modificare la consistenza della ricetta.

uova sostituire
Adobe Stock

Le uova sono uno degli alimenti principali della nostra alimentazione ricche di sostanze nutritive. Un ingrediente utilizzato per la preparazione di molteplici piatti, sia dolci che salati.

Se pensiamo un uovo da solo può fornirci una grande quantità di proteine, vitamine e tutti gli amminoacidi essenziali di cui il corpo ha bisogno. Non bisogna però abusarne, visto che contengono anche colesterolo.

Se per qualche ragione però non si possono consumare, a causa di intolleranze o allergie, o semplicemente per una scelta etica, se ad esempio si segue un regime vegano, esistono vari alimenti per sostituirle nella preparazione dei dolci, tra questi scopriamone uno che non avremmo mai immaginato.

Come sostituire le uova nei dolci con un ingrediente alternativo e vegetale

sostituire uova
Adobe Stock

Per quanto le uova siano alimenti importanti della nostra alimentazione e molto utilizzate in cucine specie nella preparazione di dolci, esistono vari ingredienti che possono sostituirle. L’apporto nutritivo non sarà lo stesso, anche perché dipende con quale alimento le andremo a scambiare.

Esistono varie alternative alle uova, qui vi avevamo fornito alcune idee per sostituirle nei dolci, mentre qui per le preparazioni salate.

Inoltre, potrebbe essere utile scoprire se le uova sono ancora buone o se sono andate a male e gli eventuali usi alternativi, qui tutte le regole per capirlo.  

Se dobbiamo sostituire le uova ma ci serve un elemento legante esistono varie alternative. Tra queste forse molti non conoscevano che possono svolgere tale funzioni i semi di lino. Non solo, anche quelli di chia e di psillio. Scopriamo di più.

Semi di lino 

I semi di lino svolgono molte funzioni benefiche per il nostro organismo. Qui vi avevamo fornito una scheda completa dell’alimento. 

I semi di lino sono ricchi di omega 3, degli acidi grassi essenziali per il nostro organismo, ma anche di vitamine, proteine e sali minerali.

Semi di chia

Anche i semi di chia svolgono importanti funzioni benefiche per il nostro organismo. Qui trovi i vari utilizzi che ne puoi fare.

Se si è intolleranti al latte, è utile introdurre i semi di chia nella propria dieta perché sono una buona fonte di calcio. Come quelli di lino, poi, anche i semi di chia contengono omega 3 e omega 6. Ricchi poi di vitamine e proteine e sali minerali.

Semi di psillio

I semi di psillio sono ricchi di virtù, particolarmente utilizzati da chi soffre di stitichezza. Utili anche per abbassare i livelli di colesterolo e come rimedio per la pelle a livello topico.

Non solo questi semi sono anche un ottimo addensante in cucina, proprio come i semi di chia e i semi di lino.

Ecco come utilizzare i semi vegetali al posto delle uova nei dolci

sostituire uova dolci
(Istock)

Come sostituire allora le uova nei dolci? Con i semi di lino, chia e psillio, potremo ottenere un comodo addensante vegetale semplicemente attraverso queste semplici preparazioni.

1) Scegliamo quale tipi di semi vogliamo usare, quindi prendiamone un cucchiaio, tritiamoli con un frullatore e aggiungiamo 3 cucchiai di acqua tiepida. Mescoliamo bene il tutto e lasciamo riposare il composto per circa 10 minuti.

In questo lasso di tempo l’azione dell’acqua sui semi tritati permetterà di formare una sostanza gelatinosa che aggiunta nei dolci, dalle torte ai muffin, dai pancake ai biscotti, svolgerà una funzione di addensante, tutto a base vegetale.

Alcuni ritengono che tritando i semi il sapore dei dolci possa essere poi compromesso, e allora vi forniamo anche un altro metodo per estrarre il gel dai semi.

2) Mettiamo a bollire un pentolino d’acqua, quando raggiunge l’ebollizione immergiamo un cucchiaio di semi di lino e mescoliamo energicamente. Lasciamo quindi riposare per circa 20 minuti così che i semi rilascino le sostanze mucillaginose esterne nell’acqua. Poi filtriamo tutto con un colino a maglie strette, e facciamo bollire il composto mucillaginoso finché non avrà raggiunto la giusta consistenza. A questo punto potrete usarla per i vostri dolci.