Film delle feste: quando torna Edward mani di forbice in tv?

Film delle feste: in mezzo alla tipiche favole di Natale sempre a lieto fine, Edward mani di forbice spicca per la sua originalità gotica

(Instagram)

Un film di Natale, certo. Come Una poltrona per due, come i classici della Disney ma con un finale decisamente diverso. Perché qui non si ride ma è lecito sognare con ‘Edward mani di forbice‘ che festeggia oggi i suoi primi trent’anni. Tornerà anche quest’amnno.ì, il 24 dicembre su Rai 4 alle 21.20.

Il 14 dicembre 1990 nelle sale americane usciva uno dei capolavori di Tim Burton, il primo della sua collaborazione con Johnny Depp (ma in Italia abbiamo dovuto aspoettare quattro mesi dopo). Una favola fdai toni gotici che pare più ispirata a Edgar Alla Poe che ai fratelli Grimm, ambientana negli anni ’80 ma in fondo fuori dal tempo.

Edward, come Pinocchio, nasce dal genio di un anziano inventore (Vincent Price. Ma c’è un problema: il, suio creatore è morto prima di finire la sua opera e così al posto delle nmano ha delle forbici e con queste deve convivere.

Lo adotta la classica stereotipata famiglia americama diventa l’idolo di tutto il vicinato per le sue creazioni fantastiche. Ma quando il protagonista si innamora della bella Kim (Wynona Ryder), allora cambia tutto. Un sentimento ricambiato da lei, ostaggiato da tutti gli altri e con cui non sarà facile convivere

Edward mani di forbice, un classico di Natale: alcune curiosità sul film

Edward mani di forbice con il tempo è diventato un classico di Natale, ma ci sono ancora molte curiosità da svelare, partendo dal cast. Sapevate ad esempio che il ruolo del protagonista poteva non essere di Johnny Depp? In realtà fino ad allora non era un volto così noto e Tim Burton non lo conosceva

Prima di lui erano stati valutati altri attori, come Jim Carrey, Tom Cruise e Robert Downey Jr. che potevano essere giusti per il ruolo. Poi però Burton vide la foto del giovane Depp e rimase folgorato. Lui lo ricambiò con un affetto totale: teneva addosso il costume tutto il giorno anche se il film  è stato girato d’estate in Florida, con un caldo atrioce.

Chi vi ricorda il look di Edward? Una copia quasi conforme di Robert Smith, leader e vice dei ‘Cure’. In effetti Tim Burton aveva pensato a lui per la colonna sonora del film, ma il cantante e musicista inglese non era convinto. Non conosceva lui, non conosceva il progetto, alla fine rifiutò.