Lo ami ma a letto non funziona? Forse devi provare la «posizione del loto»

Volete migliorare l’intimità tra le lenzuola: una posizione durante il rapporto potrebbe fare la differenza.

posizione del loto
Foto da Unsplash

Piacere, passione, senso di libertà, trasgressione, fare l’amore è qualcosa in cui ciascuna di noi ricerca molto più del semplice godimento.

Ad accomunare la visione di molte donne del rapporto sessuale è senza dubbio la ricerca di intimità: desideriamo quel contatto speciale, unico, inebriante, in cui ci si concede e, al tempo stesso, si riceve altrettanta apertura dal parte del partner. Qualcosa di unico che però non sempre arriva.

Per molte coppie in effetti le lenzuola non comportano sempre grande appagamento: qualcosa non funziona, spesso anche a prescindere dalla presenza di un forte sentimento, e si scopre che a mancare può esser proprio lei, l’intimità.

Per far bene l’amore occorre sapersi mettere in gioco fino in fondo, senza remore o ritrosie, forse anche senza pudore. Ci riuscite? Se incontrate qualche difficoltà ecco una posizione che potrebbe aiutarvi.

La posizione del loto per ritrovare tra le lenzuola la vera intimità

loto
Foto da Unsplash

Si tratta senza dubbio della posizione più intima che ci sia: ci si ritrova essenzialmente avvolti attorno al corpo del partner, quasi come farebbe un serpente.

Il partner che penetra dovrà sedersi a gambe incrociate: andrà bene un letto, una sedia o anche un divano. Si creerà così il cosiddetto “mezzo loto” che verrà poi completato dalla seconda persona.

La persona che viene penetrata si siede infatti sopra, avvolgendo le gambe intorno al partner. Invece di muoversi su e giù, oscillerà poi i fianchi avanti e indietro, come in un dondolo.

Essendoci una forte interazione faccia a faccia la posizione richiede veramente intimità tra i due partner.

Ottima soluzione anche per aumentare la stimolazione del clitoride, qui molto sollecitato  grazie al dondolio in avanti e indietro che può essere praticato dalla partner sovrastante.

Infine, se il tuo lui ha qualche problemino di durata, questa potrebbe esser una posizione da tenere ben in conto.

Al contrario la posizione del loto potrebbe risultare poco appealing per chi non ama muoversi lentamente durante il sesso.

Infine alcune varianti sono da tenere in debito conto per cercare quella più su misura per ciascuna coppia:

Stendere le gambe – Per stare più comodi entrambi i partner possono allungare le gambe

In ginocchio – Se lei non vuole gravare troppo su lui potrà mettersi in ginocchio invece che avvinghiare le gambe attorno a lui, potendo anche così andare su e giù invece di ondeggiare

Più veloci – Se si ama il ritmo tra le lenzuola lei potrà appoggiarsi all’indietro e sostenendosi con le braccia aumentare l’angolo tra i corpi e, di conseguenza, il ritmo.

piacere
Foto da Unsplash

Non resta dunque che sperimentare e capire se il loto può esser la chiave di volta.

È importante però notare anche che, sebbene questa posizione tradizionalmente includa la penetrazione, non sempre è necessaria. È possibile provare piacere anche “strofinandosi” l’un l’altro, una pratica che consente peraltro di stimolare il clitoride.