Riaccendere la passione si può usando i rapporti intimi senza penetrazione

rapporti intimi senza penetrazione
(fonte: Unsplash)

L’intimità rappresenta, per ogni coppia, un momento unico e delicato. Sapevi, però, che potete provare i rapporti intimi senza penetrazione?

rapporti intimi senza penetrazione
(fonte: Unsplash)

A quanto pare è l’ultimo ritrovato in fatto di rapporti intimi e rappresenterebbe una vera e propria rivoluzione per tutti coloro che passano un periodo difficile.

Arrivano i rapporti intimi che non prevedono… il rapporto penetrativo!

Scopriamo insieme di che cosa stiamo parlando e come si fa a fare l’amore senza… farlo!

Rapporti intimi senza penetrazione: ecco i dettagli

rapporti intimi senza penetrazione
(fonte: Unsplash)

Verissimo che, come dice Cosmopolitan, quando pensiamo ai rapporti intimi il primo pensiero che ci viene in mente è quello della penetrazione.
Non lo facciamo perché siamo “fissati” ma perché, nell’immaginario comune è proprio quello l’atto che leghiamo ai rapporti intimi!

Di certo un rapporto che prevede la penetrazione non è solo “standard” ma anche abbastanza sdoganato.
Insomma, è quello che ci aspettiamo tutti ogni volta che ci infiliamo sotto le coperte: non pensiamo, quasi, neanche più al resto!

Ed è qui che arriva la notizia.
I rapporti intimi sono fatti di molto, molto altro oltre la penetrazione!
Ovviamente non si tratta di una breaking news: lo sapevamo già tutti. Spesso, però, ce ne dimentichiamo e, anzi, ci concentriamo solo sull’atto finale.

Tanti problemi legati all’intimità (certo, non l’allergia di cui vi abbiamo parlato qui) nascono proprio da un certo senso di “imbarazzo” con il partner.
Capita a tutti, coppie collaudate e amanti novelli.
Succede spessissimo di non riuscire a comunicare al partner che cosa vogliamo e che cosa no e puntiamo, entrambi, alla penetrazione come strumento di salvataggio.

Così facendo, però, releghiamo l’amore fisico ad un semplice atto meccanico, scordandoci di quanto sia importante tutto il resto!
Se, tu ed il tuo partner state passando un momento di “noia” sotto le coperte, i rapporti intimi non penetrativi possono essere la risposta.

Ecco cosa puoi fare invece di correre, subito, verso il clou dei rapporti (o almeno quello che consideriamo tale).

  • masturbazione: no, non da soli ognuno per conto suo (anche se come vi abbiamo spiegato qui, l’autoerotismo in coppia non fa per niente male).
    Potete provare, entrambi, a dedicarvi a quelli che sono i piaceri solitari… in due! Ponetevi come obiettivo quello di arrivare, entrambi, all’orgasmo senza unirvi sotto le coperte ma usando mani e lingua.
    Potete leggere in chiave non penetrativa i nostri consigli per raggiungere l’orgasmo femminile e quelli per arrivare a toccare il punto L.
    Insomma, vale tutto meno che… il rapporto completo!
  • stimolazione: e con questo termine intendiamo stimolare tutto il possibile! Ci sono moltissime zone erogene che, spesso, dimentichiamo o lasciamo perdere.
    Senza contare, poi, che tutti ne hanno di diverse! C’è a chi piacere essere accarezzato sulla schiena, chi ama toccare le natiche, chi vorrebbe essere baciato su tutto il corpo.
    Insomma, l’idea è quella di sperimentare nuovi “punti” sul nostro corpo e scoprire quali sono quelli che ci eccitano di più.
    Ovviamente non esiste solo il corpo ma anche la mente! Potete provare ad accendere il desiderio usando cibi specifici (qui trovate una lista di alimenti erotici) oppure dicendovi qualche frase hot.
    Non manca, poi, la possibilità di traslare il tutto per messaggio: se ti vergogni, trovi qui cinque consigli per mandare messaggi bollenti senza paura!
  • sex toys: anche loro possono fare la loro parte, soprattutto se l’obiettivo è quello di non arrivare alla penetrazione.
    Sceglieteli e comprateli insieme per potervi divertire anche a selezionare il colore preferito od il modello adatto ad entrambi e poi… sbizzarritevi!
    Cercate di “giocare” quanto più possibile, arrivando all’orgasmo senza ricorrere ai “soliti” metodi.
    Una ventata di novità aggiunge un sapore piccante a qualsiasi attività conosciuta!
  • petting: da quanto tempo non senti questa parola? Se, come la sottoscritta, sei cresciuta a pane e riviste femminili degli anni ’90 forse sarà passata qualche decina d’anni dall’ultima volta che l’hai letta.
    Una volta il petting era la base di ogni relazione: perché ce ne siamo dimenticati?
    Tanti anni fa fare petting era quanto di più ardito ci si potesse permettere: una volta scavalcato il gradino della “prima volta” è finito sempre più nel dimenticatoio.
    Ma che cos’è?
    Si tratta, semplicemente, di lasciarsi andare man mano, concentrandosi su tutto meno che la penetrazione.
    Potreste anche provare a pensare che siete tornati indietro nel tempo e che non potete proprio, assolutamente, fare l’amore.
    L’eccitazione sale alle stelle!
rapporti intimi senza penetrazione
(fonte: Pexels)

Insomma, se fare l’amore ti sembra essere diventato troppo complicato, ultimamente, hai la soluzione a portata di mano.

Non farlo!

Se non vuoi rinunciare al piacere sotto le coperte (come biasimarti), hai sempre un’altra opportunità.
Esplora le vie dei rapporti intimi senza penetrazione e prova l’ebrezza di (non) farlo per la prima volta!