Maionese impazzita, come rimediare: trucchi e consigli per un risultato perfetto

Non dovete avere paura della maionese impazzita, può succedere soprattutto quando siete alle prime armi. Come rimediare? Ve lo spieghiamo noi

maionese errori
Maionese impazzota Adobestock

Antipasti e secondi, ricette da grandi pranzi e da buffet, stuzzichini e piatti più ricercati. Cosa hanno in comune? I condimenti, le salse e in particolare la maionese. La amiamo tutti ma non tutti la sappiamo preparare e allora comprarla già pronta è più facile. Ma chi la prepara in casa come fa ad evitare il fenomeno della maionese impazzita?
Succede infatti che a forza di sbatterla, la maionese non diventi solida come vogliamo, della giusta consistenza, vellutata al punto giusto per coprire coni l suo gusto gli altri ingredienti. Come capire se effettivamente la maionese è impazzita? Basta guardarla: se alla vista appare troppo slegata, con la parte liquida che prevale sui quella solida, allora significa che non abbiamo lavorato bene ed è inutile andare avanti.

Per fortuna però come per tutti gli altri problemi in cucina, esistono anche le soluzioni. Alcuni trucchi e consigli semplici ma utilissimi quando prepariamo la maionese fatta in casa, specialmente se è la prima volta.
Partiamo dagli ingredienti. Per un’ottima maionese in genere servono 2 uova (ma solo i tuorli), 250 ml di olio di semi, 25-30 ml di succo di limone e un cucchiaino di sale oltre a 1 cucchiaio di aceto bianco. L’olio, ma soprattutto le uova, devono essere assolutamente a temperatura ambiente. Quindi tirate le uova fuori dal frigorifero ben prima di cominciare almeno 2-3 ore, altrimenti sarà molto più facile che gli ingredienti siano slegati irrimediabilmente durante la preparazione.

Maionese impazzita, come rimediare in corsa quando il risultato non ci soddisfa

Spremete il succo del limone, sbattete i tuorli, salate e mescolate con una frusta a mano oppure elettrica. A quel punto cominciano i problemi perché dovete aggiungere l’olio a filo, quindi poco alla volta. Anche questo è un trucco: più sarete bravi a versarlo piano piano e più è facile non fare impazzire la vostra maionese.
Quando la salsa ha raggiunto una consistenza densa e compatta, aggiungete qualche goccia di succo di limone e continuate a mescolare, versando olio e limone in alternanza. Fondamentale è azionate le fruste, oppure muovere la frusta a mano sempre con la stessa forza e velocità.

Può succedere però che un uno di questi passaggi la maionese impazzisca perché avete usato troppo olio. Allora dovete fare così: prendete un paio di cucchiai della maionese impazzita e versateli in un’altra ciotola, sbatteteli e aggiungete pochissima acqua a temperatura ambiente. Quando la maionese torna ad essere più densa, aggiungete altra maionese impazzita e continuate così aggiungendo ancora poca acqua o succo di limone.
Se invece la causa è la temperatura troppo fredda degli ingredienti (uova o limone), aggiungete un altro tuorlo, sempre a temperatura ambiente. Sbattetelo in una ciotola a parte e poi aggiungete poco alla volta la maionese impazzita, mescolando bene e amalgamando fino a quando è tutta incorporata.


Infine un consiglio sull’olio da utilizzare. Quello extravergine di oliva darà un sapore intenso, ideale per accompagnare carne e verdura. Se volete un sapore più delicato, potete usare l’olio di semi (arachide o girasole). Questa è naturalmente la base, poi però aromatizzatela a piacere.