Ti è mai capitato di provare l’orgasmo sincronizzato? Ecco i consigli per raggiungerlo

Mai sentito parlare di “orgasmo sincronizzato”? Probabilmente sì: tutti lo nominano ma pochi sanno raggiungerlo. Scopriamolo insieme.

orgasmo sincronizzato
(fonte: Unsplash)

Persone diverse, tempi diversi.

Questo sarebbe il fondo di verità in base al quale il mito dell’orgasmo simultaneo ha assunto, nei contorni della vita di tutti i giorni il rango di vero e proprio miracolo.

Esiste? Non esiste? Già è tanto difficile raggiungerlo da soli, in due diventa un vero e proprio tour de force?
Le domande sono tante ma le risposte ci sono? Scopriamolo insieme.

Orgasmo sincronizzato: ecco di cosa stiamo parlando

orgasmo simultaneo
(fonte: Pexels)

Forse è successo anche a te oppure qualche amico ti ha raccontato di questa incredibile esperienza.
L’orgasmo simultaneo è qualcosa che le coppie eterosessuali sperimentano un po’ a fatica.

Certo, le differenze biologiche ed anche i diversi modi con cui uomini e donne raggiungono l’orgasmo (qui trovate tutti i suggerimenti per prolungare quello femminile mentre qui vi abbiamo parlati di come stimolare il punto L) aiutano a rendere difficile per le coppie etero raggiungere il massimo del piacere insieme.

L’orgasmo può essere visto come un vero e proprio mito, figuriamoci quello raggiunto nello stesso momento!
Ovviamente se non ti è mai capitato di avere un orgasmo “di coppia” ma è sempre accaduto che tu ed il partner raggiungeste il massimo del piacere in momenti diversi non hai nulla di cui preoccuparti.

I rapporti intimi sono unici e speciali, esattamente come le nostre relazioni. Non c’è nessun problema, quindi, se non avete ancora raggiunto l’orgasmo insieme!

Per riuscire in questo intento, comunque, abbiamo un paio di suggerimenti per voi. Potete provarli a patto di non trasformare questo obiettivo nell’unico motivo per il quale vi infilate sotto le coperte!

  • non pensarci! Il primo suggerimento è quello di lasciare che il rapporto intimo vada avanti liberamente, senza problemi, ansie o paure.
    Raggiungere l’orgasmo nello stesso momento deve essere qualcosa a cui pensate quando siete fuori dal letto ma sotto le coperte non deve esistere altro che complicità e sentimento.
    Lasciate fuori tecniche e valutazioni!
  • usa la posizione giusta: uno studio ha dimostrato che la posizione perfetta per l’orgasmo simulato esiste!
    Si tratterebbe di una leggera modifica di quella del missionario, la più normale e conosciuta da tutti.
    Dovrete solo chiedere al partner di portarsi un po’ più avanti con le spalle in modo che, durante la penetrazione, il vostro clitoride sia a contatto con la base del suo pene.
    Questa doppia stimolazione, unita ovviamente al vostro movimento durante il rapporto, dovrebbe essere quella perfetta per rendere l’orgasmo un affare a due!
  • imparare l’edging: se non sai cosa sia te lo abbiamo spiegato qui ma, comunque, non è l’unica tecnica che devi conoscere per raggiungere il massimo del piacere!
    I rapporti intimi sono fatti, soprattutto, di scoperte ed emozioni: imparare quali siano le tecniche più innovative per far impazzire l’altro è fondamentale per avere un rapporto sano! (Sembra un vero controsenso ma vi assicuriamo che è proprio così.)
    L’edging, in ogni caso, è quella tecnica che ti permette di controllare l’orgasmo del partner al pari del tuo.
    Si tratta di essere talmente concentrati nel rapporto intimo che siete in grado di riconoscere e “trattenere” l’arrivo dell’orgasmo. L’edging potrebbe aiutarvi a sincronizzare il vostro piacere.
    Sapendo quando e come si controlla il piacere potete “aspettarvi” e, finalmente, finire insieme!

Inutile ricordarvi (speriamo) la necessità di accompagnare il rapporto intimo con tutta una serie di piccole accortezze.
Ci sono le fantasie da soddisfare (qui trovate quelle più strane maschili mentre qui ci sono invece quelle femminili), preliminari da affrontare e poi c’è bisogno di complicità e rispetto.

Insomma, gli ingredienti per un ottimo rapporto intimo sono tanti e vanno, certamente, mescolati con cura.
Adesso che sapete qualche cosa in più riguardo come si raggiunge l’orgasmo simultaneo avete decisamente una chance in più di raggiungerlo!

orgasmo sincronizzato
(fonte: Pexels)

Ovviamente non importa che tipo di coppia siete o meglio, importa solo che siate la coppia perfetta per le vostre esigenze.

Il vostro partner viene prima di voi? Dopo? Il vostro partner fatica a venire? L’importante è che proviate, insieme, a trovare una soluzione a qualunque sia il problema (se c’è), con rispetto, amore e comprensione.

Inutile forzare qualcuno a cercare un qualcosa che, in questo momento, lo mette in difficoltà o aumenta la sua ansia.

La soluzione migliore ai problemi di letto è quella di parlarsi ed ascoltarsi: il nostro corpo comunica anche se, a volte, le nostre parole non riescono a farsi sentire.
Cercate di trovare l’equilibrio tra di voi prima al di fuori del letto e solo poi sotto le lenzuola.

Ricordate: il partner deve essere un amico oltre che un amante e non una cavia su cui sperimentare!