Prova a cercare il cappello di Babbo Natale, lo vedi?

Ecco per voi un altro rompicapo, firmata sempre dallo stesso autore, una parte della raccolta di immagini con incognita, del creativo Dudolf. 

cercail cappello di Babbo Natale
(web source)

Ormai virale, questa immagine ci catapulta nella ricerca del cappello di Santa Claus! Gigerly Dudàs in arte Dudolf, in occasione delle festività natalizie, ci allieta con altro personalissimo gioco sul suo profilo Facebook e Twitter.

Alla ricerca del dettaglio!

Si tratta propriamente di un quiz natalizio, nuovo rispetto a quello precedente, ve lo ricordate? Questo illustratore ungherese aggiorna di volta in volta la propria raccolta di immagini rebus pubblicate sul suo blog. Chi segue l’autore sa che ogni immagine è come se fosse un piccolo nuovo allenamento della mente, utile al cervello, per immergersi nella ricerca di un qualcosa che apparentemente sembrerebbe non ci sia.

Natale
(web source)

I disegni di Dudolf non sembrano molto simili tra loro ma in realtà c’è sempre un filo logico che li riconduce l’uno con l’altro, gli elementi che compongono l’immagine specifica sono sempre molto affini, così da confondere lo spettatore e disorientare nella ricerca di un determinato oggetto o dettaglio. Dei veri e propri giochi da fare con la mente che dirottano quella di nostri occhi. Non è sempre facile trovare la soluzione, dici vorrà un po’ di tempo.

Il cappello di Babbo Natale

Ci eravamo lasciati con la pecora nascosta tra i Babbo Natale, oggi vi proponiamo la ricerca di un cappello di Babbo Natale in questa confusione di elfi. Il tema è sempre lo stesso: il Natale. Se non siete riusciti a trovare l’unico elfo che indossa il cappello di Babbo Natale non temete, perseverate, arriverete alla soluzione!

Questo è soltanto uno dei giochi più celebri sul web grazie all’ingegno di questo simpatico e seguitissimo autore e fumettista, via allieteremo via via con altre immagini simboli per sviluppare e allenare la vostra mente. Alla prossima immagine!

Nel frattempo, fate un giro sul blog di Dudolf, visitate il profilo Instagram, non crederete ai vostri occhi!

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Gergely Dudás (@thedudolf)

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Gergely Dudás (@thedudolf)