Se pulisci il top da cucina in questo modo stai sbagliando. Scopri il perchè

Si deve prestare attenzione alla pulizia del top da cucina, ma perchè? Conosci il motivo? Scopriamolo insieme.

Cucina
Foto:Pixabay

La pulizia e l’ordine è indispensabile in casa per vivere bene e in tutta comodità. In particolar modo la cucina stanza della casa dove si mangia e si preparano pietanze, quindi l’igiene è fondamentale.

Spesso si pone poca attenzione alla pulizia dei top da cucina, oppure se viene fatto non si fa nel modo corretto. La pulizia costante e corretta vi farà lavorare in cucina in tutta tranquillità e sicurezza, ma perchè è così importante pulire bene il top da cucina? Ma in che modo si deve pulire? Scopriamolo insieme.

Perchè è importante pulire il top da cucina?

Cucina
Foto:Pixabay

I mobili, la dispensa e le superfici in cucina come il top devono essere sempre in ordine così da poter lavorare in tutta serenità e non solo deve essere anche pulito e igienizzato.

Purtroppo inconsapevolmente si commettono quotidianamente degli errori durante la preparazione delle pietanze che possono determinare delle contaminazioni. Spesso è determinato da una scarsa pulizia delle superfici, immaginate di lasciare il top sporco dopo aver preparato diversi piatti. Potrebbe avvenire una trasmissione di microrganismi e residui di cibi da una superficie all’altra o da un alimento alla superficie può determinare una contaminazione, scopri qualcosa in più.

Quando si annida lo sporco e non si pulisce subito si rischia di contaminare gli alimenti che utilizzerete successivamente. Non basta pulire con un panno e continuare con le preparazioni, oppure dedicare un pò più di tempo solo quando si fanno le grandi pulizie. E’ necessario pulire il top da cucina sempre e in questo modo.

-Eliminate i residui di cibo: aiutatevi con della carta assorbente da cucina, in questo modo potete pulire senza alcuna difficoltà. In cucina, purtroppo lo sporco si annida, basti pensare a gli ingredienti tra cui le sostanze grasse, che utilizziamo quotidianamente. Quindi ogni giorno si creano delle macchie quando si prepara il cibo e si consuma.

Pulite gli utensili: si devono lavare se si trovano sul top, in questo modo garantirete eliminazione di germi e batteri ed eventuale residuo di cibo. Utilizzate il detergente per i piatti e lavate con acqua calda.

– Lavare con una spugna morbida e non abrasiva, utilizzate uno sgrassatore specifico per superfici e pulite, potete ripeterlo più volte fino a quando non rimuovete tutto lo sporco. Sciacquate benissimo con acqua, fatelo più volte evitate che possano rimanere dei residui di detersivo che potrebbero trasferirsi a utensili o cibi nelle preparazioni successivi.

Ma non si può generalizzare perchè non tutti i top sono dello stesso materiale, quindi scopriamo come lavarli bene senza rovinarli.

Fare attenzione ai materiale del top

Cucina
Foto:Pixabay

Durante la pulizia del top da cucina, non si generalizzare, ogni materiale va trattato in un certo modo. Sicuramente pulire il top in legno non è come pulire quello in acciaio, che è un materiale più resistente e facile da pulire, basta preparare una soluzione di acqua e aceto, immergete un panno morbido e lavate il top. Sciacquate e asciugate con un panno di cotone pulito, sarà igienizzato e lucido.

Nel caso del laminato invece, basta utilizzare una soluzione di acqua e alcool, oppure potete acquistare un detersivo specifico per questo topo. Mi raccomando affidatevi solo a prodotti ecologici e che contengono sostanze che non aggrediscono. Il laminato a differenza dell’acciaio si graffia facilmente. Evitate anche detergenti con formulazioni granulose.

Ci sono cucina che hanno il top in marmo o granito, che è molto resistente, provate a lavare con un detergente delicato neutro con acqua tiepida. Oppure potete anche riempire una bacinella con acqua calda, del sapone di Marsiglia e un pò di bicarbonato di sodio.

Se invece è in quarzo, fate la massima attenzione perchè potrebbe graffiarsi, quindi dopo aver lavato con detergenti neutri, sciacquate e asciugate bene con un panno morbido per evitare che rimangano macchie o pelucchi.

Ricordate che l’aceto e il bicarbonato sono due ingredienti naturali alleati in cucina e non solo, aiutano molto nelle pulizie profonde eliminando il cattivo odore.