Se pulisci il latte con la spugnetta da cucina c’è qualcosa che devi sapere

Agire in piena igiene è la buona pratica per vivere e godere della cucina alla pari dell’ordine. Ci impegnamo a dividere le nostre spugne da lavaggio e pulizia a seconda delle superfici e degli utensili/suppellettili che andremo a igienizzare. Forse però non tutte sanno che con alcune spugne non è possibile lavar via proprio tutto. Scopri perché non dovresti pulire il latte con la spugna da cucina.

pulisci il latte con la spugnetta
(Pixabay photo)

Oggi scoprirai perché non devi utilizzare una pugna in particolare, quella da cucina, per pulire i residui di latte. Il contatto con il latte infatti può portare ad peggioramento dello sporco accumulato, ma entriamo nel dettaglio. Ecco perché non devi pulire il latte con la spugna da cucina.

Anche in cucina ci vuole qualche accortezza in più

La cucina è forse lo spazio nel quale trascorriamo gran parte del tempo, pur avendo una camera da pranzo, al mattina, la stanza più gettonata resta questa, per il primo risveglio, un frettoloso caffè, una colazione in famiglia, due chiacchiere prima di iniziare la giornata impegnativa per poi rivedersi la sera. La cucina è anche il luogo preferito di germi e batteri che ostinati possono annidarsi in vari punti. Evitare rischi per la nostra salute e quella della nostra famiglia è molto semplice grazie a piccoli accorgimenti.

spugna cucina
(Pexels photo)

Oggi parliamo delle spugne, grandi o piccole, ad ognuna il suo compito, tutte noi ne abbiamo almeno dedicata alle mansioni da lavello nel quale immergiamo e insaponiamo tutti gli utensili. In cucina tutto, ma proprio tutto, dovrebbe essere lavabile e igienizzabile in maniera pratica: lavello, scaffalature, piano cottura, taglieri, piatti, posate, elettrodomestici, frigorifero inclusi tutti i suoi scomparti e così via.

Attente alle spugne da cucina!

Con cosa ci accingiamo a pulire il tutto? Sicuramente con delle spugne. Queste possono divenire facilmente un oggetto portatore di germi. Spesse volte le utilizziamo per pulire/lavare le cose più disperate, passiamo dagli utensili, al lavello, al piano cottura sempre con la stessa spugna pensando che, dopo averla passata sotto acqua corrente e averla strizzarla possa essere pronta per un nuovo utilizzo. Niente di più sbagliato!

La spugna si impregna di batteri, alcuni utili al nostro sistema immunitario, altri invece possono sfociare in infezioni come la salmonella. Questo accada perché molte volte la utilizziamo per rimuovere scarti alimentari: condimenti, avanzi di frutta o verdure (sai che il caffè avanzato si può riutilizzare in un modo sorprendente?), ma soprattutto latte (pensiamo subito al pentolino della colazione). 

Photo by Pixabay

Quando si tratta di residui alimentari optiamo piuttosto per la carta assorbente e cerchiamo di fare il nostro meglio per utilizzare la spugna da cucina nel modo più igienico possibile. acqua e sapone. Eviteremo tra l’altro l’annidarsi di scarti sulla spugna stessa, difficilissimi da rimuovere, tanto che di li a poco sarete costrette a buttarla per utilizzarne una nuova, cerchiamo dunque di evitare questo spreco, tenere la nostra spugna da cucina igienizzata e cercare di utilizzare sempre altri espedienti naturali per rimuovere il latte dal pentolino come ad esempio una miscela di aceto e bicarbonato. Scopri inoltre come puoi pulire tutta la tua cucina in maniera semplice e veloce!