Rassegna stampa 15 dicembre: i principali quotidiani italiani

La Rassegna stampa di oggi, martedì 15 dicembre. Ecco cosa titolano in prima pagina i principali quotidiani italiani.

rassegna stampa
Adobe Stock

Le prime pagine dei quotidiani italiani oggi sono dedicate quali esclusivamente alla ‘stretta di Natale’, mentre ancora non sia stato comunicato nulla di ufficiale si parla di un’Italia in lockdown dal 23 dicembre al 6 gennaio. 

Tante le polemiche verso le decisioni prese fino ad ora riguardo l’apertura dei negozi, il programma “Cashback” che ovviamente invitava a spendere negli esercizi commerciali italiani.

 

La rassegna stampa di oggi, martedì 15 dicembre: le prime pagine dei principali quotidiani italiani

rassegna stampa
Pixabay

 

La Repubblica:

“Conte tenta di isolare Renzi. Pd e M5S: no al rimpasto” 

Avviata la verifica di Natale, il Presidente del Consiglio offre più collegialità alla maggioranza. Zingaretti: il governo deve andare avanti. Ma il leader Iv non cede: Recovery da cambiare o ritiro i ministri. 

Ricostruzione, la ricetta di Draghi: basta aiuti a pioggia 

e ancora:

“Terza ondata, l’Europa chiude Ministri divisi sull’Italia rossa” 

La Stampa:

“Conte: “Avanti solo se siamo uniti”

e ancora:

“Miracolo di Natale: soldato Usa ritrova i bimbi salvati nel ’44” 

Libero Quotidiano:

Non si può aprire per poi chiudere 

“Gli italiani sbagliano meno del governo”

L’esecutivo ci lascia andare a fare compere, però si lamenta se usciamo. E ora blinda le feste. Va bene combattere il virus, non essere presi in giro 

Conte prima pensa alla verifica, dopo deciderà i divieti 

e ancora:

A chi inietterà il siero offre crediti formativi

“Arcuri non paga i medici del vaccino” 

Il Fatto Quotidiano:

Soldi & poltrone i dirigenti sanitari e il 15% al partito 

“Lega: tutti i bonifici dai lottizzati nelle Asl” 

Anche Eni e Intesa ecco le carte esclusive sul sistema leghista: versamenti fino al 2019 dai manager di ospedali e delle asst. e perfino dai membri dei Cda dell’Ente Petrolifero e del Colosso Bancario.

La Verità:

Perché abbiamo il record di morti 

“Speranza con le spalle al muro. Ha mentito sul piano pandemico”

L’Oms lo copre e si prepara a sacrificare Ranieri Guerra come capro espiatorio. Ma il ministro è sconfessato dal suo vice, dallo stesso Guerra, dai tecnici e dai documenti: l’Italia era del tutto impreparata all’epidemia. E le responsabilità vanno ricercate nel suo dicastero. Dove Sileri chiede le dimissioni del segretario generale. 

e ancora:

“Altra archiviazione. Buzzi è attendibile solo se non accusa Zinga” 

Il Messaggero:

“Zona rossa da Natale alla Befana” 

In arrivo una stretta dal 23 dicembre al 6 gennaio. Ipotesi coprifuoco alle ore 20 o alle 18. Ricoveri e mortalità in risalita, il contagio non cala. Pergliasco: riaprire le scuole è un rischio. 

Il Mattino:

“Il Natale con la zona rossa”

I contagi non scendono più e risale la mortalità. Il Cts consiglia al governo il lockdown. Stretta dal 24 dicembre fino alla Befana. Tra le ipotesi il coprifuoco anticipato alle 20. 

Il Dubbio:

Iniziano gli incontri tra il premier e i partiti di maggioranza. Ieri Dem e Movimento, oggi tocca a Renzi.

“Parte verifica, finisce rimpasto”

I democratici avrebbero chiesto il ministero del lavoro e i 5Stelle il Viminale. Entrambi in pressing su Conte per ottenere due poltrone da vicepremier. 

rassegna stampa 19 novembre
Adobe Stock

Vi auguriamo una buona giornata!