Come mangiare la pasta senza ingrassare durante le feste natalizie

Il Natale è alle porte ma se non volete prendere qualche chilo di troppo fate attenzione a quando mangiate la pasta per non ingrassare.

Mangiare
Foto:Freepik

Manca una settimana al Natale e si sa che durante le feste natalizie si esagera tantissimo con le pietanze, si mangia più del dovuto.

Immaginate ai dolci tipici che mangerete durante le feste come il panettone, pandoro, panforte, panpepato, struffoli, susamelli, mustaccioli e ricciarelle, mustaccioli. Non solo anche secondi piatti e primi piatti da quelli più semplici come spaghetti con cozze e vongole a quelli più elaborati.

Pasta al forno, timballi e paste fresche ripiene, davvero sarà impossibile a rinunciare a tutto ciò. E’ importante prestare la giusta attenzione durante questi giorni perchè si rischia di prendere qualche chilo di troppo e non sarà poi facile rimettersi in carreggiata.

Ma come si può mangiare la pasta senza ingrassare durante le feste natalizie.

Come mangiare la pasta durante le feste senza ingrassare

Ravioli
Foto:Freepik

Non solo i giorni che precedono il Natale, ma anche durante i giorni di festa è importante porre la giusta attenzione per il benessere del proprio organismo. Seguire una sana ed equilibrata alimentazione è importante, non si deve mai rinunciare a nulla, ci sono alcuni cibi che dovrebbero essere sempre presenti sulle nostre tavole.

Ma si sa che si preparano durante le feste dei primi piatti particolari, ricchi di ingredienti e quindi più calorici che ci fanno prendere qualche chilo di troppo. Ma come si può mangiare la pasta senza ingrassare?

La pasta è un alimento che molti rinunciano perchè hanno paura di ingrassare, soprattutto chi segue o ha iniziato una dieta dimagrante. Ma non è sempre vero, sarà il nutrizionista che vi seguirà che potrà ritenerlo opportuno o no, al massimo vi ridurrà le quantità.

Inoltre a volte sono anche i condimenti che possono influenzare negativamente sull’apporto calorico, sicuramente un piatto di pasta condito con besciamella, mozzarella, funghi salsiccia e funghi sarà più calorico rispetto ad un piatto di spaghetti al pomodorini fresco. Certo anche la quantità di pasta è importante non bisogna eccedere con le quantità.

Invece di mangiare pasta condita con troppi ingredienti grassi, si può optare per verdure e ortaggi sempre di stagione e di buona qualità. Si sa che le verdure contengono le fibre che fanno aumentare il senso di sazietà e di conseguenza non si tende a mangiare troppo.

Sicuramente in questo modo non solo non rinunciate ad un piatto di pasta ma lo condite con alimenti salutari e sazianti. Di conseguenza apportate nutrienti importanti che necessitano al nostro organismo. Ma ricordate che non dovete eccedere con le quantità di pasta anche 60-70 g di basta va bene. Oltre alle verdure potete anche condire la pasta con legumi come ceci lenticchie e fagioli, magari potete proprio evitare la pasta magari li gustate a zuppa.

I legumi, come le verdure non dovrebbero mai mancare nella dieta in quanto apportano diversi nutrienti come aminoacidi essenziali.

Provate a gustare la pasta con della carne magra o del pesce. Quest’ultimo contiene gli grassi essenziali Omega 3 che apportano diversi benefici all’organismo, apportando un aumento di sazietà e aiutano a tenere sotto controllo gli attacchi di fame.

Oltre agli ingredienti sono importanti i condimenti, evitate sostanze grasse a base animale, ma preferite l’olio extra vergine di oliva. E’ un olio del tutto naturale che viene definito “alimento funzionale” ed è un vero profumo alimentare, che gli altri oli non hanno, funzionale in quanto ha proprietà benefiche e protettive per l’organismo, solo se inserita in una dieta sana ed equilibrata.

Inoltre preferite l’olio extra vergine crudo o l’aggiungete a metà cottura, non solo è responsabile del buon profumo, ma apporta un piacere al palato, conferendo ad ogni piatto aromi e sapori speciali.

Inoltre evitate il sale e condite con le spezie non sono solo responsabili di insaporire i piatti e bevande e aumentano il senso di sazietà. Non solo le spezie possono favorire la digestione infatti le spezie hanno proprietà digestive, conosciute dall’antichità, perchè favoriscono l’assorbimento dei grassi. In questo modo la digestione è più rapida.

Curiosità

Risotto
Foto:Pixbay

Quindi se si vuole si può non rinunciare ad un bel piatto di pasta basta porre attenzione agli ingredienti e condimenti. In questo modo potete gustare tutto facendo attenzione.

Non solo si deve porre attenzione alla scelta giusta degli alimenti, ma anche la preparazione, il metodo di cottura è importante! Ricordate che se soffriggete o friggete qualche ingrediente e poi condite la pasta non è pur nulla salutare. Scoprite quali sono i metodi di cottura più salutari.

Un piatto semplice condite con zucchine, potete grigliarle o cuocerle a vapore, per evitare la frittura. Un piccolo e semplice suggerimento, potete scegliere la pasta integrale o il riso che apportano fibre e sono poco caloriche!

Bilancia
Foto:Adobe Stock

Al di là delle festività natalizie andrebbe seguita un’alimentazione sana ed equilibrata, assumendo determinati alimenti senza eccedere troppo nelle quantità. Parlatene con il nutrizionista che saprà indirizzarvi verso una dieta sana e regolare.