Vuoi una salute migliore? Prova con l’anice stellato

Pungente, intenso, appagante, dolce ed avvolgente. Chi non conosce il sapore pungente dell’anice stellato? Scopriamo insieme i benefici gli usi e le proprietà di questa spezia così particolare.

anice stellato
Fonte: Pixabay

L’anice stellato è una spezia originaria dell’Asia orientale e dalle origini antichissime. Il suo aspetto è molto caratteristico perché è quello di una vera e propria stella a 8 o 12 punte. Molto utilizzata in cucina grazie il suo gusto forte e deciso, viene impiegata non solo per insaporire piatti tradizionali e non, ma anche per arricchire pietanze marinate, per aromatizzare gli alcolici e soprattutto per le decorazioni di molti piatti. Ma forse non tutti sanno che questa spezia così particolarmente profumata non va confusa con il normale anice. E, cosa ancor più importante, nasconde molte proprietà benefiche.

Ricca di vitamine, proteine, sali minerali , l’anice stellato non da solo gusto e colore ai nostri piatti, ma ci aiuta a curare anche piccoli malesseri.
Vediamo, quindi i 5 motivi per i quali inserire l’anice stellato nella nostra alimentazione quotidiana.

Anice stellato: perché dovresti iniziare ad usarlo

anice stellato
Fonte: Pixabay

L’anice stellato, grazie alle sue innumerevoli proprietà, si rivela utile per diversi motivi. Scopriamo insieme quali sono i più importanti.

Contrasta i sintomi influenzali. L’anice stellato allevia la tosse, fluidifica l’espettorato e, grazie all’anetolo, funge da buon antivirale, libera i bronchi e previene i raffreddori grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.

È un valido aiuto contro le impurità della pelle. Tra le altre cose, l’anice stellato previene l’acne, agisce come antimicotico e antibatterico proteggendo la pelle da infezioni, herpes, brufoli e funghi. Se aggiunto allo shampoo aiuta a prevenire i pidocchi. Ottimo anti microbico, contro funghi, lieviti e batteri in generale.

Contrasta la caduta dei capelli. Oltre alle sue già note proprietà anti infiammatorie, l’anice stellato è un valido aiuto nel riequilibrio del sebo pilifero e nella cura del cuoio capelluto,aiutando la crescita di capelli più sani e combattendo la calvizie.

Stimola la diuresi. L’anice stellato è in grado di stimolare la diuresi e combatte la ritenzione idrica. Effetto che può essere reso ancor più importante soprattutto se unito ai semi di finocchio.

Ottimo digestivo. Un infuso di anice stellato aiuta a stimolare la digestione, sfiammare le mucose gastrointestinali e, grazie alle sue proprietà carminative aiuta ad eliminare anche l’eccesso di gas intestinali.

Controindicazioni.
In genere, assumere anice stellato non da effetti collaterali rilevanti, in ogni caso è consigliato di non assumerlo in dosi eccessive, in quanto potrebbe causare vomito e diarrea. Le persone intolleranti o direttamente allergiche alla spezia devono astenersi dal consumarla.
I bambini dovrebbero evitarne il consumo perché può provocare disturbi digestivi.
Se utilizzato intero, per insaporire o aromatizzare cibi, di toglierlo prima di mangiare la pietanza, se ingerito intero potrebbe causare danni al palato o allo stomaco.
In ogni caso, per problemi o dubbi di qualsiasi tipo è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico di fiducia.

anice stellato
Fonte foto: Pixabay

Andando invece alle curiosità può risultare interessante scoprire che l’anice stellato aiuta a tenere lontani gli insetti. In particolare allontana i ragni, soprattutto se unito alla menta. Infine è molto utile contro le tarme, se posizionalo in una garza o in un sacchettino in mezzo agli abiti riposti per il cambio stagione.