Il grave lutto delle sorelle Carlucci: “Una perdita devastante”

Il doppio, gravissimo lutto ha colpito le sorelle Carlucci qualche anno fa: il dolore di Milly, Gabriella e Anna.

milly carlucci
Screenshot da video

Milly, Gabriella e Anna Carlucci condividono un doppio, grande dolore: la perdita dei genitori che ha lasciato un vuoto grandissimo nel loro cuore. Della morte dei genitori hanno parlato in tv sia Gabriella Carlucci che Milly Carlucci.

Perdere i genitori è stato devastante per le sorelle Carlucci, cresciute in una famiglia unita, in cui non sono mai mancati l’amore, il rispetto e il sostegno. Una famiglia bellissima quella in cui sono cresciute Milly, Gabriella e Anna Carlucci che portano nel cuore il ricordo dei genitori.

Il dolore delle sorelle Carlucci per la perdita dei genitori: “Hanno dedicato la loro vita a noi”

gabriella carlucci
Screenshot da video

Della morte dei genitori, Gabriella Carlucci, sposata con Marco Catelli da cui ha avuto un figlio, Matteo, ha parlato in un’intervista rilasciata a Storie Italiane nell’aprile del 2019.

“Erano due persone meravigliose, hanno dedicato interamente la loro vita a noi e ai loro nipoti. Sono con me tutti i giorni e per me un punto di riferimento, sono molto credente quindi so che li rivedrò. Sono felice, ho fatto tante cose nella mia vita, e questo grazie ai miei genitori che mi hanno sempre insegnato che il lavoro, l’impegno, lo studio e la perseveranza servono per raggiungere l’obiettivo. Quando nel 2013 è terminata la mia esperienza in Parlamento, ho cercato di mettere in pratica quello che avevo imparato negli anni precedenti”.

Anche Milly Carlucci, in un’intervista rilasciata a Domenica In a giugno 2020, parlando della perdita dei genitori (la madre, ex insegnante, è morta nel 2015 e il padre, scomparso a 91 anni ad ottobre dell’anno scorso), ha detto:

milly-carlucci-piange
Milly Carlucci piange a Ballando con le stelle – Screenshot da video

“Il problema grosso è perderli anche quando sei grande. Pensi che quando sei adulto sei in grado di sopportare, invece la perdita è terribile perchè hai vissuto tanto con i genitori… Io la mattina ancora penso che devo chiamare mamma, l’istinto è ancora quello…”, ha raccontato lo scorso giugno a Mara Venier.