L’impasto della pizza in casa non viene bene? Ecco l’ingrediente che rovina tutto

Scopri la ricetta della pizza e, soprattutto, quale ingrediente non dovresti mai inserire nell’impasto per non rovinare tutto il lavoro.

lievitazione impasto pizza
Foto da AdobeStock

Quella napoletana, alta con l’immancabile “cornicione”, quella romana, bassa e “scrocchiarella” (come si suol dire), per non parlare poi dei condimenti: capricciosa, diavola, con le patate, rossa semplice, con i funghi e così via.

La pizza è veramente la bandiera dell’Italia in cucina.

Sarà per questo che ogni donna del Bel Paese vorrebbe trasformarsi almeno una volta in una maestra pizzaiola e realizzare con le proprie mani, in casa, la pizza perfetta.

Abbiamo già visto la variante a base di pane raffermo e come preparare in casa la ricetta per celiaci priva di glutine. Oggi però vogliamo andare più a fondo della vera ricetta della pizza perfetta, quella degna delle migliori pizzerie ma che noi stesse possiamo preparare nelle nostre cucine.

Per assicurarci il vero successo però, come sempre accade, piuttosto che partire dagli ingredienti basilari partiamo da quelli che non vanno utilizzati o, meglio, che vanno utilizzati con accorgimenti molto precisi e particolari.

A quanto pare infatti esiste un singolo ingrediente che, da solo, potrebbe rovinare l’intero lavoro della nostra pizza.

Scopriamo insieme di quale ingrediente si tratta e, soprattutto, come scongiurare il suo influsso fallimentare.

Impasto pizza fatto in casa: l’ingrediente che rovina tutto

pizza trucco
Foto da Unsplash

Certo non avremo il forno a legna e la manualità di un pizzaiolo del Vomero ma noi donne facciamo il possibile per realizzare la miglior pizza di sempre o, quantomeno, della nostra piccola cucina casalinga.

Pensate però che nonostante tutti i nostri sforzi potrebbe bastare un singolo semplice ingrediente che, se inserito nelle fasi iniziali e scorrettamente, manderebbe per aria l’intera preparazione. Stiamo parlando del temibile sale.

Tranquille, non significa che la vostra pizza dovrà essere insipida ma dovete sapere che il sale può ingenerare una reazione chimica che inibisce in parte o del tutto la lievitazione, passaggio chiave di ogni pizza che si rispetti ma non solo.

Aggiungere il sale in modo scorretto nella ricetta farà sì che la pizza non cresca, rimanendo bassa, troppo compatta, con una pasta che ricorderà in fin dei conti più la gomma da masticare made in USA che l’emblema della cucina italiana.

Come sarebbe corretto procedere allora? Facile, non occorrerà eliminare del tutto il sale, basterà invece aggiungerlo in una fase diversa dell’impasto, per la precisione quella finale che precede la lievitazione.

ricetta pizza
Foto da Unsplash

Ricordiamoci allora di inserire il sale come ultimo ingrediente, quanto più lontano possibile dal lievito, impastare ancora un po’ e poi lasciar lievitare la pizza.

Ecco altri errori che abbiamo scovato sul web che potrebbero aiutarvi a rendere il vostro impasto migliore!

Ora sì che avrete preparato una pizza con la P maiuscola.