Come utilizzare e scegliere i bigodini: mini guida da seguire

Desideri sfoggiare i capelli mossi e utilizzi i bigodini, ma sai come utilizzarli? Ecco alcuni consigli da seguire per non sbagliare.

Bigodini
Foto:Adobe Stock

Volete sfoggiare una chioma mossa perfetta e duratura? Potete farlo con diversi metodi infallibili, dall’utilizzo della piastra alla trecci, ma ci sono sempre gli intramontabili bigodini, utilizzati anche dalle nostre nonne.

Ma nel corso degli anni hanno avuto un evoluzione, ormai in commercio se ne trovano tanti modelli, scopriamo come sceglierli e quali errore evitare.

Bigodini: come sceglierli e utilizzarli

Permanente mossa
i Fonte: iStock Photos

Bisogna porre attenzione quando si scelgono i bigodini, esistono diversi modelli in commercio, quindi non si può generalizzare. Come si pone la giusta attenzione sulla scelta dei prodotti necessari per il lavaggio e non solo, lo stesso discorso vale per i bigodini.

Dipende molto dalla massa dei capelli e da che onde si vogliono ottenere, sicuramente potete chiedere un consiglio al vostro hairstylist o al negoziante al momento dell’acquisto.

Innanzitutto la prima considerazione che si fa è: capelli corti o lunghi? In caso di capelli lunghi, si devono scegliere i bigodini grossi, se i capelli sono corti o di media lunghezza, dovete scegliere quelli piccoli.

Poi il diametro se volete un effetto più riccio minore dovrà essere il diametro. I bigodini possono essere di materiali diversi, ecco quali.

– Plastica: possono avere l’interno pieno o vuoto. Se scegliete questi dovrete avere un pò di dimestichezza, dopo aver tamponato i capelli, distribuite un pò di mousse per capelli ricci. Dividete in ciocche i capelli, avvolgete i capelli partendo dalla nuca, poi procedete con tutta la chioma. Raccogliete i bigodini con la retina, poi asciuga i capelli con il phon, poi lasciate un paio di ore e sciogliete..

-Silicone: hanno una forma a spirale allungata, i capelli si inseriscono all’interno dei bigodini con una bacchetta che uscirà in dotazione.

-Termici: innovativi e perfetti per chi vuole una chioma mossa o riccia come se fosse uscita dal salone di bellezza. Ma si utilizzano da oltre 30 anni, provate noterete la differenza non solo definiscono la forma ma riscaldano anche i capelli.

-Magici: il nome dice tutto, sono bigodini in silicone che hanno una forma a spirale allungata. Si utilizzano facilmente, basta inserire le ciocche di capelli all’interno dei bigodini con la bacchetta che esce in dotazione. Si consigliano questi bigodini in caso di capelli lunghi, applicate sempre la mousse sui capelli umidi e dividete la chioma in ciocche. Inserite la bacchetta all’interno del bigodino, deve passare da una estremità all’altra, inserite la ciocca , si farà in battibaleno. Non vi consigliamo se desiderate delle onde molto ampi. Lasciate per 4-5 ore così otterrete delle onde perfette e durature.

– Flessibili: sono di diametro ridotto e di gomma che si modellano senza difficoltà. Hanno un bastoncino plastificato circolare morbido a cui si avvolgono le ciocche dei capelli.

Se desiderate onde morbide, scegliete quello che hanno un diametro maggiore, se volete onde più ricce, dovete scegliere quelli con diametro minore. Dopo aver diviso la chioma in ciocche avvolgete ognuna intorno al bigodino flessibile, infine dovete fissare facendo un nodo. Ricordate di applicare sempre una spuma per capelli ricci, così da garantire una messa in piega non solo perfetta, ma anche duratura.

Come togliere i bigodini

Dopo aver utilizzato i bigodini e lasciate in posa, non vanno tolti così, ma si deve prestare attenzione, altrimenti si perde tutto il lavoro fatto. Innanzitutto non serve andare di fretta bisogna partire dalla nuca e poi arrivare alla fronte.

Dopo che avrete terminato tutto, non vi resta che abbassare le testa in avanti, scuotere un pò e poi rialzarsi subito. Utilizzate un pò di lacca che fisserà la messa in piega, ma non esagerate!

Errori da evitare

Non basta solo conoscere quali bigodini scegliere o come utilizzarli al meglio, ma è importante evitare alcuni errori che possono compromettere il risultato finale. Quindi non vi resta che leggere attentamente così da evitarli.

1-Capelli bagnati: i bigodini vanno applicati sui capelli umidi ma non bagnati, infatti si devono tamponare bene con un asciugamano. Perchè se la chioma è molto bagnata non solo ci vorrà più tempo per asciugarsi bene ma non si garantirà una messa in piega perfetta e duratura.

2- Spray modellante: non va mai dimenticato, solo così si potrà sfoggiare una messa in piega con onde durature e perfette.

3- Spray termoprotettore: va sempre applicato prima di asciugare i capelli così sono più protetti dal calore del phon.

 

4- Tempo: va sempre rispettato, dopo aver messo i bigodini e asciugato per bene, dovete lasciarli in testa e procedere poi a toglierli lentamente.

Adesso tocca a voi provare ad utilizzare alla perfezione i bigodini.