Scopri i falsi miti sul cibo e ti ricrederai una volta per tutte

Siete davvero sicuri che tutti le nostre credenze relative al cibo sia fondate? Nell’alimentazione si aggirano moltissimi falsi miti che non potete di certo ignorare, ci sono delle credenze che devi assolutamente eliminare. Il cioccolato è davvero un afrodisiaco?

Scopri i falsi miti sul cibo e ti ricrederai una volta per tutte
Scopri i falsi miti sul cibo e ti ricrederai una volta per tutte (Pexels photo)

Mangiare molte carote giova realmente alla vista? Non ne sarete ancora molto sicure dopo aver letto questo articolo. Vi illuminiamo subito con 5 falsi miti sull’alimentazione.

Le credenze che devi assolutamente eliminare. Tutte noi abbiamo delle convinzioni ormai molto radicate riguardo il cibo che siamo solite mangiare. Ma sarà tutto vero? Molte credenze si riducono soltanto a false illusioni. Qui andremo ad indagare le reali proprietà dei cibi, individuando 5 falsi miti sull’alimentazione e, riusciremo sicuramente a farci un’idea più chiara e coerente con la realtà.

Miti da sfatare sul cibo

Viviamo nella certezza che alcuni cibi siano più dannosi di altri e non riusciamo a liberarci da queste convinzioni affatto veritiere. Studi e ricerche hanno dimostrato però che le idee sbagliate che si hanno sui cibi sono innumerevoli. Il nostro modo di mangiare è costantemente condizionato da queste false credenze, che finiscono talvolta per creare degli scompensi. L’acqua del rubinetto fa davvero venire i calcoli renali? I carboidrati a cena fanno ingrassare?

Scopri i falsi miti sul cibo e ti ricrederai una volta per tutte
Scopri i falsi miti sul cibo e ti ricrederai una volta per tutte (Adobestock photo)

L’Istituto Superiore di Sanità ci dice di più ed è arrivato il momento per noi di acquisire consapevolezza. Chiarifichiamo una volta per tutte le nostre idee sull’alimentazione e se avremo, dopo aver letto, ulteriori dubbi, possiamo consultare la raccolta aggiuntiva di falsi miti sul sito dell’ISS.

Il primo complice delle falsità alimentari è sicuramente il web nel quale possiamo trovare quotidianamente eresie non testate scientificamente. È necessario fare molta attenzione e quindi, prima di eliminare determinati cibi, informiamoci mediante fonti accreditate. Potremmo spesso cadere nel tranello soprattutto nel caso in cui si stesse seguendo un dieta, travolte dalla smania di perdere peso possiamo cadere in moltissime false informazioni considerandole esatte.

Lista vero/falso: i 5 falsi miti sull’alimentazione

Mangiare la pasta a cena fa ingrassare, FALSO. Mangiare la pasta a cena non fa ingrassare infatti è inclusa nelle diete dimagranti. Quello che fa la differenza sul nostro peso è l’apporto calorico totale giornaliero. E, tutto dipende dalla quantità e dal condimento.

Mangiare senza glutine è meglio, VERO E FALSO. Se siamo affetti da patologie specifiche come la celiachia siamo costretti ad eliminare il glutine. In caso contrario si consiglia di non eliminare del tutto il glutine. Privarsi del glutine significa fare a meno di tutti quei carboidrati complessi utili alla nostra salute come l’orzo, l’avena, il frumento, il farro. La celiachia può essere causata solo ed esclusivamente per due motivi: predisposizione genetica e assunzione del glutine. Ovviamente, chi ne è affetto, per stare bene, dovrà necessariamente eliminare il glutine dalla propria alimentazione.

La frutta ha troppi zuccheri, meglio non mangiarla, VERO E FALSO. E’ consigliabile limitare l’assunzione di frutti con alto livello di fruttosio se sta seguendo una dieta dimagrante (come ad esempio uva e cachi), prediligere i frutti di bosco. Ma, in generale non è assolutamente bandita l’assunzione.

Idratarsi consigli
Mangiare frutta Foto:Unsplash
Lo zucchero di canna è meglio rispetto allo zucchero bianco, FALSO. Entrambi lavorati, cambia solo il livello di raffinazione. Se volete realmente fare la cosa giusta eliminatelo e virate ai dolcificanti naturali come: miele, stevia, sciroppo d’agave. 
Cibi dietetici per chi deve dimagrire, FALSO. Iniziate a leggere attentamente le etichette perché solo così vi accorgerete di quante sostanze chimiche in più contiene quel tipo di cibo. La dritta quando leggete un etichetta è: meno ingredienti leggete e più il prodotto è più salutare. La buona pratica è quella di informarsi sempre e accuratamente sulla provenienza delle informazioni lette o sentite. Riferitevi sempre a fonti sicure e specializzate in ambito. Essere informate nel modo giusto non può che portare benefici al vostro regime alimentare e alla vostra salute.