Lo riconosci? È il famoso presentatore che una volta vendeva lattuga

Fiorello provolone
Fiorello

Ha conosciuto la fama televisiva negli anni Novanta, ma prima questo famoso presentatore italiano ha fatto il fruttivendolo, il falegname, l’impresario di pompe funebri e l’animatore nei villaggi turistici. Chi è?

Fiorello provolone

 

Oggi il suo nome è sinonimo di talento e versatilità. È stato in grado di intrattenere, divertire, commuovere il pubblico televisivo e radiofonico d’Italia in un numero infinito di occasioni anche di enorme importanza, ma la sua carriera comincia da molto, molto lontano, quando ancora qualcuno sapeva che il suo secondo nome è Tindaro.

La sua capacità di trasformarsi letteralmente nell’anima della festa è emersa già durante il suo servizio militare: pare che i suoi compagni di leva assistessero ogni sera ai suoi spettacoli di cabaret improvvisai in sala mensa e, proprio l’abilità nell’improvvisazione è rimasto uno dei suoi talenti più caratteristici e apprezzati in qualsiasi ambito.

Tanto espansivo nell’ambito lavorativo quanto discreto e riservato in merito alla sua vita privata, si è sposato nel 2003 e ha una figlia nata nel 2006 a cui i genitori hanno dato il nome di Angelica. Gli invitati presenti al suo matrimonio? Soltanto 18, nonostante il fatto che la sua fama avrebbe permesso a questo personaggio dello spettacolo di organizzare un vero e proprio matrimonio – evento.

Negli ultimi mesi è stato in grado di ironizzare sulle limitazioni imposte dal governo per far fronte alla pandemia, pubblicando su Instagran dei video in cui parlava della presa di coscienza più dura degli ultimi tempi, quella di essere nella categoria a rischio a causa dell’età. Questo eterno ragazzo nel 2020 ha infatti compiuto 60 anni.

Il famoso presentatore italiano che vendeva verdure e funerali

Fiorello animatore Valtour

 

Tutti coloro che hanno avuto la fortuna di fare una vacanza nei villaggi Valtour trent’anni fa hanno avuto una possibilità che probabilmente ricorderanno per tutta la vita, quella di conoscere di persona uno dei personaggi destinati a fare la storia della televisione italiana negli ultimi decenni.

Pare che ogni mattina si vestisse da Papa per benedire i cornetti sfornati dal bar e che la Valtour avesse intuito immediatamente il suo potenziale, definendolo la superstar dei villaggi Valtour.

Certo, un bel cambiamento rispetto a quando questo bambino faceva il garzone di un fruttivendolo oppure da quando aveva trovato impiego presso un’agenzia di pompe funebri.

fiorello da piccolo

Da grande, oltre a far colpo sul gentil sesso per la sua enorme simpatia e per la sua capacità di divertire e intrattenere il pubblico semplicemente essendo se stesso, questa futura stella della TV poteva essere annoverato sicuramente tra i sex symbol della sua generazione. Avete indovinato chi è?

Fiorello animatore

Si tratta di Rosario Tindaro Fiorello, nato nel 1960 Catania. I suoi due nomi di battesimo derivano dalla grande devozione dei suoi genitori nei confronti della Madonna di Tindari, ma vennero abbandonati nel corso degli anni, tanto che ormai il presentatore è conosciuto con il solo cognome di Fiorello e con il diminutivo di Fiore.

Dopo aver mosso i primi passi nel mondo dell’intrattenimento sui palchi dei villaggi vacanze, Fiorello entrò in contatto con il mondo radiofonico già a 13 anni, lavorando per un’emittente chiamata Master Sound. L’incontro con Jovanotti e con il fratello di quest’ultimo gli aprirono la strada per carriera radiofonica vera e propria: Fiorello si trasferì a Milano per conoscere Claudio Cecchetto e diventare conduttore di programmi come Viva Radio Deejay e molti altro.

Fiorello Amadeus
Fiorello e Amadeus

Di lì a diventare un conduttore televisivo famoso soprattutto tra i giovani il passo fu davvero breve: nel 1992 Fiorello approda su Italia 1 con la prima puntata del suo show Karaoke, destinato a trasformarlo in un personaggio televisivo di prima grandezza. Il presentatore trasformò il programma in un fenomeno di costume nel corso dei tre anni della sua conduzione (dal 1992 al 1995).

Fu l’epoca del suo iconico codino nero, che non lo avrebbe abbandonato per molti anni.

Fiorello Karaoke

Il Karaoke regalò momenti indimenticabili, come la storica esibizione del 1992 tra Fiorello ed Elisa Toffoli, destinata a diventare una stella del panorama musicale italiano degli anni successivi e che all’epoca non aveva nemmeno compiuto 15 anni.

Dopo il karaoke fu il momento di un’altra pietra miliare nel successo televisivo di Fiorello e anche della storia della televisione commerciale italiana: il Festivalbar, che amplificò ulteriormente la fama del conduttore.

Purtroppo il successo travolgente che Fiorello sperimentò in quegli anni fu evidentemente troppo per un ragazzo cresciuto fino a quel momento in maniera perfettamente normale.

Fiorello Barbara D'Urso
Fiorello e Barbara D’Urso

All’apice del suo successo Rosario Fiorello era costretto a muoversi con 7 guardie del corpo e conduceva una vita frenetica. Proprio in quel periodo cominciò ad assumere sostanze stupefacenti (erano moltissimi i personaggi famosi che all’epoca si dedicavano al consumo di droghe) e, in particolare, di cocaina. Risalgono ad allora la storia con Anna Falchi e tantissime avventure di una sola sera.

A sostenerlo nel suo desiderio di disintossicarsi dalla droga fu il ricordo del padre, che aveva fatto parte della Guardia di Finanza. Ricordando quel periodo e cercando una definizione per il suo rapporto con la droga Fiorello ha dichiarato a Vanity Fair: “La cocaina è una malattia, un diavolo”.

Il suo ritorno in televisione, dopo il rehab, avvenne con Fiorello Show e La Febbre del Sabato Sera e altri programmi di minore caratura, fino a un’assenza dai palcoscenici televisivi durata per dieci anni fino al 2009.

In tutto questo, Fiorello trovò anche il tempo di innamorarsi e di convolare a nozze con Susanna Biondo. Incontrata nel 1996 e sposata nel 2003, Susanna è la madre dell’unica figlia del presentatore, nata tre anni dopo il matrimonio dei suoi genitori. Al matrimonio era presente anche la prima figlia di Susanna, Olivia, che Fiorello ha sempre considerato come una figlia maggiore.

fiorello matrimoniofiorello matrimonio

Tra i successi più recenti del conduttore l’indimenticabile Sanremo 2020 condotto al fianco di Amadeus, durante il quale Fiorello ha dato vita a momenti indimenticabili, arrivando a intrattenere il pubblico durante il conteggio dei voti con un’improvvisazione durata 20 minuti durante la serata finale della kermesse.

Oltre agli ormai famosissimi monologhi e imitazioni sul palcoscenico dell’Ariston, Fiorello si è reso protagonista anche di vere e proprie angherie ai danni di Amadeus, suo amico storico che gli ha perdonato praticamente di tutto, anche il fatto di essere svegliato prima dell’alba in diretta Instagram.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rosario Fiorello (@rosario_fiorello)

Durante il periodo del primo lockdown invece, Fiorello è dovuto scendere a patti con la sua ormai non più giovanissima età e ha dato vita a siparietti esilaranti, come quello nel quale prendeva coscienza di non poter più uscire di casa perché considerato dalla sistema sanitario nazionale “soggetto a rischio”, così come tanti altri vip che oggi si ritrovano a essere molto diversi da com’erano una volta.

Fiorello e Amadeus stavano lavorando all’edizione 2021 del Festival di Sanremo, nonostante tutte le difficoltà dovute alla pandemia e a tutte le misure di sicurezza necessarie a limitare il contagio tra i lavoratori del Festival, tra gli ospiti e naturalmente tra gli spettatori del Teatro Ariston: di certo la sua presenza servirà a stemperare le difficoltà e le tensioni degli ultimi mesi.