Menu pranzo vegetariano spendendo meno di 25 euro

pixabay

Mangiare bene e spendere relativamente poco è possibile. Guardate questo pranzo vegetariano con meno di 25 euro, vi darà spunti interessanti

pixabay

A pranzo è importante mangiare bene, nutrirsi ma anche spendere relativamente poco. Oggi per questi vi proponiamo un pranzo vegetariano completo spendendo meno di 25 euro. Sono quasi tutti ingredienti che potete avere già in casa oppure trovare comodamente anche nel vostro negozio di quartiere.
Partiamo con dei bocconcini con primosale e spinaci, seguiti da un risotto con carote e piselli alla curcuma. Infine dei Funghi champignon in pastella con salsa agrodolce che possiamo accompagnare con una semplice insalata.

Menu pranzo vegetariano a basso costo

Bocconcini con primosale e spinaci

dieta memoria
pixabay

Ingredienti:
400 g di spinaci
270 g di primosale
60 g di burro
1 spicchio d’aglio
6 fette di pane da tramezzino
1 cucchiaino di curry
sale
pepe

Mettete a sciogliere il burro un una padella e poi aggiungete lo spicchio di aglio spellato e un cucchiaino di curry (se lo mangiano anche i bambini potete evitarlo). Lavate e asciugate gli spinaci, poi tritateli grossolanamente e aggiungeteli alla padella con il burro. Fate cuocere fino a che non saranno appassiti, poi regolate di sale e pepe.

Mentre aspettate, tostate il pane in una padella oppure su una griglia. Quando è dorato, mettete su due fette di pane gli pinaci cotti, poi tagliate il primosale a fettine sottili e adagiatele sulle fette di pane,. Quindi ricoprite con un’altra fetta di pane.
Da questi sandwich ricavate otto-dieci quadrati che potrete fermare con degli stuzzicadenti per la comodità dei commensali.

Risotto con carote e piselli alla curcuma

Ingredienti:
320 g di riso Carnaroli
2 carote
1/2 scatola di pisellini finissimi
1 cucchiaio di curcuma in polvere
erba cipollina
timo fresco o secco
450 ml di brodo vegetale
olio extravergine di oliva

Pulite e tagliate le carote in pezzetti. Conditele con un po’ d’olio extravergine, la curcuma e un pizzico di sale fino, poi cuocetele in una pirofila da forno per circa 20 minuto a 160° girandole ogni tanto.
In una pentola antiaderente mettete a tostare il riso con un con un filo d’olio d’oliva e poi allungatelo con un mestolo dio brodo vegetale (preparato con il dado oppure con carota, sedano e cipolla). Quando asciuga, aggiungetele un altro e così via per una decina di minuti.

A quel punto aggiungete le carote cotte in forno e i pisellini finissimi scolati dalla loro acqua di governo. Continuate a cuocere a fuoco moderato lasciando insaporendo con timo fresco o secco e portare a cottura.
Infine servite tagliando qualche pezzetto di erba cipollina direttamente nei piatti.

Funghi champignon in pastella con salsa agrodolce

300 g di funghi champignon
200 ml di aceto di vino bianco
120 g di zucchero
200 ml di acqua gassata;
50 g di salsa di soia
2 uova
150 g di farina 0
olio di semi per friggere
sale fino

Partite pulendo i funghi ed eliminando eventuali impurità. Quindi preparate la salsa agrodolce mettendo a cuocere l’aceto e lo zucchero insieme per 15 minuti, fino a quando il composto non inizia a scurirsi. Spegnete il fuoco e aggiungete la salsa di soia, poi tenete da parte.
Poi preparate la pastella: dividete i tuorli dagli albumi e sbattete i tuorli con la farina, amalgamando bene. A quel punto unite l’acqua. A parte montate gli albumi a neve leggera con un pizzico di sale. Quando sono pronti, uniteli con delicatezza ai tuorli mescolando dall’alto verso il basso.

La pastella a quel punto è pronta, quindi potete immergere i funghi champignon, interi o divisi a metà seconda la grandezza.
Friggete in abbondante olio di semi (arachidi o soia) e quando sono pronti lasciateli riposare su fogli di carta assorbente, salandoli. Infine servite, mettendo la salsa agrodolce in una ciotola con un cucchiaino, così ognuno potrà servirsi.