Come pulire la scopa in due semplici mosse, scopriamole

Non va mai dimenticata la pulizia degli strumenti di lavoro per la pulizia della casa, spesso passano in secondo piano. Ma come pulire la scopa? Ecco come farlo in due semplici mosse.

Come pulire la scopa
Foto:Pixabay

Non tutte le donne hanno la fortuna di avere l’aspirapolvere, la scopa elettrica alleata per le pulizie in casa, non solo velocizza le faccende ma rimuove anche la più microscopica briciola presente sui pavimenti.

L’alternativa è la classica scopa usata da generazioni per pulire casa, un strumento che non può e non deve mancare, ma è necessario prestare attenzione. La scopa può diventare un ricettacolo di batteri e polvere, quindi va pulita in modo corretto e spesso. Sicuramente non sempre lo sporco è ben visibile, quindi è opportuno intervenire spesso, deve diventare una buona e frequente abitudine la pulizia.

Ma come si può pulire? Noi di CheDonna.it vi diamo qualche piccola dritta su come pulire la scopa.

Come pulire la scopa in 2 semplici mosse

Come pulire la scopa
Foto:Pixabay

Non va mai dimenticata la pulizia della scopa, ma spesso si passa in secondo piano, non sempre lo sporco è visibile tra le setole. Se la pulizia non è costante si rischia di accumulare sporco, polvere che poi rimane intrappolato tra le setole, non garantendo una pulizia accurata dei pavimenti.

Ma cerchiamo di capire come pulire bene in due semplici gesti.

1- Scuotere la scopa: dopo averla utilizzata, si consiglia di battere la scopa su un battiscopa esterno della casa, così da far cadere eventuali residui, che poi raccoglierete. Rimuovete i capelli e batuffoli di polvere accumulati tra le setole, magari indossate dei guanti usa e getta.

2-Lavare la scopa: evitate di utilizzare detergenti chimici, potete farlo tranquillamente con del bicarbonato o aceto. Igienizzano in profondità, tra l’altro rispettano l’ambiente rispetto ai prodotti industriali che si trovano in commercio. Riempite il secchio o la bacinella con acqua calda versate l’aceto e bicarbonato, poi immergete la scopa. Lasciatela in ammollo per 30 minuti, poi sciacquate sotto acqua corrente e lasciate asciugare all’aria aperta.

Ricorda che…

Non solo la scopa che utilizzate per spazzare va lavata, ma anche quella che impiegate per lavare i pavimenti, la spingiacqua o tiracqua, come si suol dire.

Ma come si può lavare? Questa particolare scopa va pulita la morbida gomma, così non si annida lo sporco dopo il lavaggio dei pavimenti. Inoltre non dimenticate di lasciarla asciugare all’aria aperta per evitare che si possa accumulare acqua che potrebbe determinare la formazione di muffa.

La paletta che utilizzate per raccogliere la polvere e briciole, va lavata ogni volta potete rimuovere la polvere con della carta assorbente da cucina, poi immergete la paletta in un secchio con acqua e detergente per pavimenti che utilizzate di solito.

Adesso si che avrete pulito per bene tutto.