Programmare i passatempi della coppia: ecco perché lo fai sempre tu

Ti sei resa conto che spesso, se non sempre, se proprio tu a programmare i passatempi della coppia? Ecco che cosa vuol dire.

programmare passatempi coppia
(fonte: Pexels)

Prima non ci avevi mai fatto caso ma adesso, per un motivo o per un altro, è una coincidenza che ha iniziato a saltarti all’occhio sempre più spesso.

Sei sempre tu, infatti, a programmare attività, fare proposte e, in generale, ad occuparti della vostra vita sociale come “coppia”.

Che cosa vuol dire?

Programmare i passatempi della coppia: ecco perché sei sempre tu a farlo

programmare coppia
(fonte: Adobe Stock)

Non si tratta dell’occasione di un weekend o della scelta di una meta per le vacanze.
Neanche, per esempio, di una bevuta con gli amici o semplicemente di un pranzo fuori.
Ultimamente, infatti, ti sei resa conto che sei sempre e solo tu a proporre al tuo partner qualcosa da fare insieme.

Più due persone si frequentano e passano tempo in compagnia l’uno dell’altro e più, passata la passione iniziale, inizia a presentarsi il problema di cosa fare insieme.
Spesso bisogna far coincidere abitudini e gusti diversi, introdurre il nostro compagno nel reciproco giro di amici e, insomma, immaginare e costruire una vita insieme diversa dal solito!

Se prima era un compito che condividevate, senza neanche rendervene conto, adesso ti sembra che sia rimasta solo tu a proporre nuove idee od attività.
Il tuo partner, d’altro canto, assolutamente non si oppone, anzi!
Ogni volta che proponi qualcosa è contento di provare una nuova esperienza con te e sono decisamente poche le volte che rifiuta.
Ma perché, da qualche tempo, sei solo tu a proporre nuove idee?
Ecco che cosa potrebbe voler dire per il tuo rapporto e cosa puoi fare.

  • paura del giudizio: forse non lo capisci perché a te non succede ma il tuo partner potrebbe aver paura del tuo giudizio.
    I suoi interessi o le idee che gli vengono gli sembrano sbagliate, ha paura che tu possa leggerle in maniera negativa o reputarlo infantile.
    Spesso, poi, una volta entrato in questo loop fatica anche ad evidenziate che ci sia un problema!
  • quando la colpa è anche tua: senza che te ne rendessi conto è successo, più di una volta, che bocciassi categoricamente ogni sua idea e proposta.
    Magari lo hai fatto con leggerezza ma il partner c’è rimasto male oppure si è stufato di proporre idee che finiscono, inevitabilmente, nel cestino.
    Pensaci bene: hai fatto qualcosa per farlo ritrarre in sé stesso?
  • manca qualcosa: inutile girarci intorno, probabilmente siete in crisi e non ve ne siete neanche resi conto (qui trovate tutti gli altri segnali). Non si tratta tanto del fatto che stia succedendo qualcosa in particolare, quanto dell’idea che “manchi qualcosa”.
    Purtroppo non c’è più entusiasmo od eccitazione e questo è uno dei tanti segnali.
  • non cambia niente: per il partner proporre o non proporre qualcosa è indifferente. Per lui, tanto, rimane tutto uguale. Potrebbe essere semplicemente pigro o disilluso oppure nascondere un disagio più profondo.
    Ogni volta che cercate di coinvolgerlo o di farli proporre qualcosa risponde che per lui va bene anche stare sul divano a non fare niente.
    Qualche volta va bene, ma tutti i giorni no!

Cosa puoi fare per migliorare la situazione?

programmare i passatempi della coppia
(fonte: Getty Images)

I motivi, ovviamente, non possono essere gli stessi per tutti.

Ogni coppia, non lo ripeteremo mai abbastanza, è unica e speciale ed ognuno deve affrontare i problemi alla sua maniera!
Per questo il primo consiglio è quello di parlare.
Per quanto vi possa sembrare banale o scontato, purtroppo capita spessissimo che le coppie non si parlino abbastanza.
Cercate di capire qual è il motivo per il quale il partner non vuole o non può pensare a cosa fare insieme, chiedendolo prima al diretto interessato!

Il secondo suggerimento è quello di cercare di non trasformare la situazione in un macigno.
Se c’è un problema è meglio concentrarsi su quello piuttosto che sulle conseguenze! Chiedete al vostro partner di essere trasparente a riguardo e non caricate le altre situazioni di stress.
Certo, bisognerà avere pazienza ma tutto si risolve!

Infine, il terzo suggerimento è quello di spronare il vostro partner.
Chiedetegli di essere più attivo, proponetegli di fare qualcosa che piace solo a lui e cercate di incontrarvi a metà strada.
Non dovete forzarvi a fare qualcosa che non vi va (anzi, qui trovate la lista dei compromessi ai quali non bisognerebbe mai scendere in una relazione) ma cercare di riscoprirvi.
Un piccolo aiuto da parte vostra (proponendo un’attività che gli sapete congeniale od anche solo il suo ristorante preferito) possono fare davvero la differenza!

programmare i passatempi della coppia
(fonte: Adobe Stoc)

Le anime gemelle esistono: di certo, però, non capiterà tutti i giorni di imbattercisi come prevede la leggenda del filo rosso (che trovate qui).

Scherzi e battute a parte, però, una relazione è fatta sia di sacrifici ma anche di felicità ed amore.

Se non ci credi, scopri leggendo questo articolo perché è meglio essere single che in una relazione infelice!