Rapporti intimi: ecco quanto dovrebbero durare secondo la scienza

Quanto dovrebbero durare i rapporti intimi? Scopriamo insieme se esiste una formula unica e cosa dice la scienza a riguardo.

rapporti intimi quanto dovrebbero durare
(fonte: Pexels)

Quante domande abbiamo sul sesso?

Probabilmente moltissime e, ovviamente, tutte diverse: ogni relazione, infatti, è unica e particolare ed i nostri dubbi non possono essere tutti uguali.

Uno, però, è di certo passato per la mente di molti di noi. Quanto dovrebbero durare i rapporti sessuali?

Rapporti intimi: quanto dovrebbero durare secondo la scienza?

rapporti intimi quanto
(fonte: Unsplash)

Ti sei mai chiesta quale sia la durata perfetta per un rapporto intimo?
Questa è una domanda che ci siamo posti in tantissimi senza mai trovare una soluzione.
Certo, ognuno di noi ha le sue preferenze: c’è chi predilige rapporti brevi ed intensi e chi, invece, cerca nel partner una certa… resistenza.

Ma, preferenze e prestanza fisica a parte, la domanda rimane: esiste il minutaggio perfetto per i rapporti intimi? E se sì, qual è?

Adesso, grazie alla scienza la risposta è qui e, certamente, ti stupirà.
Secondo uno studio condotto dall’università di Utrecht, condotto su 500 coppie di diversa nazionalità e durato quattro settimane (quindi un mese), la durata perfetta per i rapporti sessuali esiste.

Quanto dovrebbe durare, quindi, il sesso? Un numero veramente straordinario: cinque minuti e mezzo!

Finalmente, quindi, potete rimettere a posto tutti coloro che si vantano di prestazioni sessuali lunghissime ed infinite.
Non servono ore ed ore sotto le lenzuola per soddisfare i bisogni più intimi di una coppia, anzi!
Cinque minuti e trenta secondi sarebbero, quindi, l’ideale perfetto per un rapporto intimo completo e soddisfacente.
Che notizia curiosa!

Ovviamente, in questi cinque minuti, non sono compresi i preliminari e le coccole ma si parla, solo ed esclusivamente, del rapporto sessuale.
Qualche anno fa la media sembrava essere maggiore: tutti i rapporti intimi compresi tra i 3 ed i 13 minuti erano considerati veramente eccellenti.
Adesso, invece, la scienza ha decisamente cambiato opinione!
I rapporti che superano i cinque minuti e poi, successivamente, anche i dieci sarebbero considerati, generalmente, insoddisfacenti ed… inutili!

Non parliamo, poi, dei rapporti che durano mezz’ora: quasi nessuna delle coppie prese in considerazione è arrivata a questo traguardo e con grande felicità dei coinvolti.
A quanto pare, infatti, i rapporti lunghi sono considerati faticosi, poco soddisfacenti e per niente eccitanti.

Lo studio tende a sottolineare come, nel sesso, gran parte del lavoro lo facciano i preliminari e l’eccitamento “pregresso”.
I rapporti, di per loro, non devono essere performance fisiche degne del Rocco Siffredi di turno, anzi!
I film e le serie TV sono, decisamente, un’altra storia rispetto alla nostra: un rapporto fisico che dura più di dieci minuti, quindi, sarebbe proprio da evitare.

Le coppie comprese nello studio hanno usato un timer per monitorare i loro rapporti, semplicemente appoggiandolo sul comodino mentre si davano da fare.
Il risultato, al di là di genere e nazionalità, è stato quasi unanime: insomma, più di cinque minuti sono veramente troppi!

Adesso, quindi, avrete un altro strumento per valutare il vostro rendimento come coppia: quello di misurare il vostro rapporto intimo!

Scherzi a parte, ovviamente, non c’è bisogno di fare nulla del genere: ognuno di noi, infatti, dovrebbe essere libero di vivere la sessualità come vuole, sempre nel rispetto degli altri.
Cosa importa se il vostro rapporto intimo dura un’ora oppure un minuto?
L’importante è che voi ed il vostro partner siate felici e soddisfatti insieme, senza paura di sentirvi a disagio od obbligati a fare alcunché.

Certo, adesso che sapete che la durata del rapporto sessuale perfetto è di 5,4 minuti potete sempre usare questa informazione come scusa per lasciarvi andare a qualche sessione extra.
Cercare di raggiungere il minutaggio perfetto, infatti, potrebbe richiedere qualche tentativo in più!

rapporti intimi quanto
(fonte: Pexels)

In ogni caso, qualunque sia il vostro rendimento a letto, ricordate che sollevare l’atto sessuale da tutta la pressione che la società ci scarica sopra è sempre un bene.

Basta, quindi, con le ansie legate alla durata della prestazione, rincuorate voi stessi ed il vostro partner!

Se volete rapporti sessuali migliori non dovete più pensare alla resistenza fisica (dopotutto non state correndo una maratona) ma ai tanti piccoli dettagli che formano la vostra coppia.
Un suggerimento dei sessuologi, infatti, parla di iniziare a programmare gli incontri per i rapporti intimi: in quest’ottica, sapere che dovete dedicare cinque minuti ogni giorno all’amore fisico può essere decisamente una buona notizia!

Provate a sbizzarrirvi usando preliminari insoliti (qui trovate cinque nuove idee), tenete a mente quali sono le aree erogene più sensuali da toccare e, soprattutto, fate attenzione.
I luoghi comuni sul sesso sono molteplici: qui ne abbiamo sfatato qualcuno ma sempre meglio avere le idee chiare.