Programmare il sesso: ecco perché dovreste segnare quando fare l’amore

Scopri perché programmare il sesso può salvare la tua vita di coppia. Ecco tutti i motivi per inserire i rapporti intimi in agenda!

programmare il sesso
(fonte: Pexels)

Un altro impegno da segnare sull’agenda o una nuova notifica dal Google Calendar: è ora di fare sesso!

Suona terribile ed anche un po’ triste ed invece, a quanto pare, sarebbe la soluzione a tantissimi problemi legati ai rapporti fisici.

Se la tua relazione va avanti da tempo ma, purtroppo, l’intesa sessuale sta scemando scopri perché dovresti segnare il sesso… in calendario!

Programmare il sesso: ecco come migliorare l’intesa sessuale tra i partner

programmare il sesso
(fonte: Pexels)

No, non iniziare a segnare davvero i giorni sul calendario, accanto alla spesa da fare ed all’appuntamento dal dentista!

Ogni volta che si parla di sesso o di sessualità, però, c’è un ritornello ricorrente: quello di lasciarsi andare alla spontaneità e liberare la mente da impegni e problemi.
Più facile a dirlo, sicuramente, che a farsi!
I rapporti fisici, infatti, spesso diventano un vero e proprio macigno che tante relazioni si trascinano dietro.
Non è colpa di nessuno, certo, ed è anche inutile puntare il dito: capita molte volte, però, che il sesso diventi quasi un’incombenza oppure che, semplicemente, sparisca dalla vita di coppia.

Impegni, distrazioni, lavoro, stress, stanchezza: ci vuole veramente poco a trasformarsi da una coppia di focosi amanti ad… una coppia bianca!
Mettiamo in chiaro subito una questione: non è assolutamente un problema se uno dei due od entrambi vogliono prendersi una pausa dal sesso.
Non solo è normale ma è anche da mettere in conto: più cresciamo e più capiteranno momenti della vita nei quali il sesso non sarà il nostro primo pensiero.
Per questo motivo pratiche come quella dell’autoerotismo all’interno di una coppia non vanno condannate. Qui trovate una lista dei motivi che vi mostreranno quanto, invece, sia positivo mantenere un rapporto unico con il vostro corpo!

Spesso però capita un problema opposto: vogliamo fare l’amore eppure qualcosa non funziona o non va.
Ci sono tantissimi modi per riaccendere la passione e tutti, badate bene, assolutamente validi.
Potete provare con la filosofia mindfulness, usare i capelli per stuzzicare il partner o con qualsiasi altro trucchetto ci venga in mente.
Tutti, però, concordano su un passaggio fondamentale: quello di imparare, nuovamente, a lasciarsi andare.
Ma come si fa? Lasciarsi andare, infatti, non è qualcosa che possiamo imparare o disimparare a comando e, soprattutto, se cerchiamo aiuto proprio perché non riusciamo a farlo!
In poche parole: se il vostro problema è che non riuscite a prendere il sesso con la tranquillità di prima è inutile rispondervi che… dovete essere tranquille a riguardo!

Tutti i metodi sopra elencati sono certamente utili e divertenti da mettere in pratica: prima, però, bisogna fare un altro passaggio.
Per tornare a vivere il sesso con spontaneità ed allegria numeri studiosi (tra cui non ultima, la sessuologa Gigi Engle) propongono un’idea niente male.

Programmare il sesso.

A dirla così sembra veramente l’ultima spiaggia, il rifugio dei disperati. Ed invece, sorprendentemente, pare che questo sia il lasciapassare per una vita di felicità.
Sia chiaro, il fine ultimo è quello di ritrovare la spontaneità e quindi ben vengano tutti gli altri “appuntamenti” fisici non programmati!
Però, mettere il sesso in agenda contribuisce a chiarire un primo punto che, spesso, sembra essere sottovalutato.
Avete voglia di fare sesso e, anzi, non vedete l’ora!
Inserire i rapporti fisici nella “lista di cose da fare” giornaliera è utilissimo per ridare a questa pratica la sua giusta importanza.
Nessuno di noi pensa che il sesso conti poco o niente in un rapporto di coppia: anzi, spesso è stato definito il cemento dell’unione (e qui trovate gli errori che lo sgretolano)!

La vita, però, spesso si mette in mezzo e tra figli, studio, lavoro, casa, spesa e, perché no, mettiamoci pure una pandemia globale è possibile che non si riesca a stare dietro a tutto quanto.
Se gli altri impegni sono inderogabili, finisce sempre che a farne le spese siamo noi in primis.
Ecco perché, mettendo il sesso in programma, ci troveremo ad avere un impegno in più: e dovremo rispettarlo!

Una volta stabilito chiaramente quando e dove, si passa al lato divertente: l’impegno è lì, vi aspetta e più passano i minuti più si avvicina.
A parte un imbarazzo iniziale, inizia in questa fase il divertimento: cosa indosserete? Come vi comporterete? Manderete qualche messaggio intrigante al partner?
Insomma, è tutto nelle vostre mani: adesso che avete creato l’impegno potete anche… prenderlo in giro!
L’importante è non prendersi mai troppo sul serio ma, al contempo, anche fare l’amore!

E poi, visto che ogni relazione è unica e speciale e la vostra certamente non è differente dalle altre, viene il meglio: non ci sono assolutamente regole!
Potete fissare un appuntamento solo per farvi delle coccole o stare insieme, potete cambiare i termini dell’incontro (quando lo fate “programmato” parlate o vi comportate in una certa maniera), oppure qualsiasi altra idea vi venga in mente.
L’importante è solo stare insieme, iniziando a cercare la spontaneità proprio lì dove non c’è mai: nella programmazione!

programmare il sesso
(fonte: Pexels)

Insomma, lo avete capito: fare un tentativo con i rapporti intimi programmati non può di certo far male.

Adesso possiamo solo suggerirvi di leggere quali sono i miti sul sesso che ancora resistono (ed andrebbero sfatati) e la guida di tutti i passaggi da fare dopo aver fatto l’amore.

Se il metodo di programmare il sesso funziona… certamente sono articoli che vi serviranno!