Se hai un languorino notturno mangia la ricotta

La ricotta rappresenta uno spuntino nutriente e particolarmente adatto alle ore piccole. Scopri perché e come mangiarla.

Come sostituire il burro
Ricotta – fonte foto:Pixabay

A chi non è capitato almeno una volta di avere il classico languorino notturno? Quando capita, una delle preoccupazioni più grandi riguarda il rischio di prendere peso e di vanificare così eventuali diete o tentativi di tornare al peso forma.

Esiste però un alimento, anche piuttosto goloso, che si può consumare senza troppi pensieri poiché pare sia addirittura in grado di facilitare la perdita di peso. Si tratta della ricotta, formaggio ideale per saziarsi in fretta e senza sensi di colpa.

Ricotta: lo spuntino che aiuta a perdere peso

impasto furbo
Ricotta – Fonte: Adobe Stock

La notizia è stata riportata da uno studio dei ricercatori della FSU secondo cui 30 grammi di formaggio magro (ancor meglio di ricotta), se mangiati prima di andare a dormire, aiutano a perdere peso. Ciò dipende dalla caseina che si trova nella ricotta e che esattamente come la comune caseina aiuta a stimolare i muscoli e quindi il metabolismo. Cosa che sollecita la perdita di peso.

E, piccolo bonus, sazia velocemente senza appesantire e garantendo così un riposo notturno più completo. Una bella notizia no? Come ovvio che sia, però, è importante consumare la ricotta in piccole quantità e senza zuccheri aggiunti. A seguire qualche esempio per gustarla al meglio senza esagerare.

  • Una piccola porzione di ricotta con una spolverata di cacao amaro
  • Una porzione di ricotta con una punta di cucchiaino di miele (ottima per conciliare il sonno)
  • Due cucchiai di ricotta (la scelta ideae)

In questo modo si potrà soddisfare la voglia di qualcosa di buono, mettere a tacere il languorino notturno e andare a dormire senza sensi di colpa e con la certezza di aver fatto il meglio per la propria salute.

ricotta – fonte: pixabay

Ricordiamo che per poter godere degli effetti di un metabolismo migliore, limitarsi alla ricotta di sera non basta. È infatti necessario seguire un’alimentazione bilanciata con prodotti di stagione e sani e priva di zuccheri raffinati e di conservanti. Solo così si potrà contare su un fisico in grado di lavorare al meglio e di mantenersi in salute.