Covid-19, Natale e Capodanno liberi: le ipotesi del governo

Covid-19, Natale e Capodanno liberi: le ipotesi sul tavolo del governo sono diverse, con più aperture per negozi e locali pubblici

Natale e Capodanno con chi vuoi. Fino allo scorso anno era una certezza, da qui ad un mese invecve i punti interrogativi sono enormi. Se le regole del prossimo DPCM rimarranno uguali o simili all’ultimo, allora sarà difficilissimo. Ma il governo è al lavoro per rendere almeno Natale e Capodanno liberi, pur con dei limiti precisi.

Covid-19, Natale e Capodanno liberi (Pixabay)

Il primo crocevia è quello del 3 dicembre, quando scadranno le norme dell’ultimo DPCM. Secondo le indiscrezioni, il governo è al lavoro su due progetti, quello delle regole per le tre settimane successive e quello per un DPCM Natale più libero. Molto, se non tutto, dipenderà dall’andamento della curva dei contagi: se i dati saranno più confortanti, ci sarà un’apertura a spostarsi più facilmente tra diverse province e almeno nelle regioni più vicine. Non è previsto invece che arrivino deroghe per feste alì’aperto a Capodanno.

L’ipotesi di fondo è quella sarebbe di varare misure ad hoc che partano da venerdì 18 dicembre, fino al 6 oppure anche al 10 gennaio. Lo scopo è anche facilmente intuibile: dare un pèo’ di ossigeno al commercio e all’economia che, come la sorsa primavera, sono i settori più penalizzati.

Covid-19, Natale e Capodanno liberi: le aperture per i negozi e i locali di ristorazione

Regali di Natale e shopping, il governo apre (Pixabay)

Nel DCPM di Natale quindi dovrebbe essere permesso lo shopping per gli acquisti di Natale, consentendo ai negozi orari più lungh per evitare assembramenti. Allo stesso modo sarà riconsiderata l’apertura dei centri commerciali nei fine settimana e nei giorni festivi contingentando gli ingressi.

Sempre che i numeri dei contagi e l’indice Rt lo permetta, in vista anche la riapertura dei locali pubblici a cominciare da ristoranti, pub e bar. Un’operazione che comporta anche l’allungamento del coprifuoco: oggi per tutti è dalle 22 alle 5 del mattino. Sarà alluntato alle 23 e o mezzanotte.

Ma per la vigilia di Natale e per Capodanno l’idea è quella di arrivare almeno fino all’1 di notte. Rimangono le limitazioni, o almeno le raccomandazioni di non mettere più di sei persone a tavola, quindi esclusivamente conviventi e parenti stretti ma non amici.

Capitolo vacanze: almeno per ora in Italia nessuno si muove. Ma le stazioni sciìstiche, gettonatissime sotto le vacanze di Natale, stanno facendo pressione sul governo per piter aprire a ridosso delle feste.