Coronavirus cure, il cordone ombelicale è la nuova frontiera

Coronavirus cure, una nuova speranza arriva dall’utilizzo del cordone ombelicale e delle cellule staminali che si possono estrarre

cellule staminali da cordone
Coronavirus cure, dal cordne ombelicale una speranza (Istock)

Il cordone ombelicale delle neo mamme per salvare pazienti colpito dal Coronavirus? Potrebbe essere questa la nuova frontiera delle cure come ha spiegato ohggi a La7 il il diabetologo italiano Camillo Ricordi che lavora negli Stati Uniti.

cellule staminali da cordone
quanto costa la conservazione delle cellule staminali (Istock)

Ricordi, direttore del Diabetes Research Institute e Cell Transplant Center dell’Università di Miami, conosvce bene la materia. Uno studio attualmente in corso e che finora aveva sondato la possibilità di applicare le cellule staminali ricavate dal cordone ombelicale al diabete di tipo 1 potrebbe allargare gli orizzonti. Un metodo che utilizza le cellule staminali mesenchimali dal cordone ombelicale di un bimbo appena nato, che nella maggioranzza dei casi viene buttato.

Da un singolo cordone, come ha spiegato lo specialista, è possibile estrarre cellule per produrre anche più di 10mila dosi terapeutiche. Quindi potremmo avere sotto mano una terapia che costa poco, qualche centinaio di euro per trattamento, da destinare alle terapie per i malati di Covid.

Coronavirus cure, la funzione delle cellule ricavate dal cordone ombelicale

Queste cellule per curare il diabete hanno una funzione antinfiammatoria e immunizzante, oltre che un’azione antivirale e antibatterica, promuovendo anche la rigenerazione dei tessuti. Tutte caratterisriche utili anche contro il Covid-19. Inoltre come ha spiegato Ricordi, basterebbe una trasfusione di sangue in vena periferica per portarle direttamente ai polmoni.

Una terapia che in  realtà è già stata sperimentata in Cina proprio contro il Coronavirus, ma senza nessun controllo esterno. Così la Fda americana ha chiesto agli scienziati che su quel territorio operano di svolgere studi approfonditi su questa linea di trattamenti.

I risultati? “Sono incredibili: 100% di sopravvivenza in chi ha ricevuto queste staminali ed è sotto gli 85 anni d’età, 90% se si considerano tutte le età. La sopravvivenza nel gruppo di controllo è stata invece meno del 50%. Quelli considerati sono casi molto avanzati di Covid-19″.

Quando lo studio sarà terminato e ci sarà una eventuale approvazione da parte delle autorità di controllo, allora la cura con le cellule da cordone ombelicale potrà diventare realtà.