Orgasmo femminile: sai quali sono i trucchi per farlo durare più a lungo?

Scopriamo insieme come e se è possibile far durare più a lungo l’orgasmo femminile: ecco tutti i trucchi che ancora non conoscevi!

orgasmo femminile
(fonte: Pexels)

Il piacere femminile è stato, per moltissimi anni, guardato se non in maniera negativa sicuramente con molto sospetto.

Il risultato? Ancora oggi, per le donne, raggiungere l’orgasmo sembra essere un traguardo decisamente difficile da raggiungere!

Non solo: quando ci capita di raggiungerlo, molto spesso non sappiamo come farlo durare.
Ecco tutti i consigli per far durare (ed anche raggiungere!) l’orgasmo!

Orgasmo femminile: ma come si raggiunge?

orgasmo femminile
(fonte: Pexels)

Vi sembrerà strano ed impossibile ma la strada per far durare a lungo un orgasmo e quella per raggiungerlo sono… quasi la stessa!

Le donne eterosessuali, infatti, sono la categoria che lamenta il maggior numero di rapporti senza orgasmo: qui, ci siamo posti qualche domanda in più al riguardo.
Quasi il 63% delle intervistate in uno studio più ampio e che comprende tutte le categorie di relazioni, ha dichiarato di non riuscire a raggiungere “il finale”.
Ma perché c’è questo ampio divario tra donne (eterosessuali) e tutti gli altri?

I motivi sono molti e, probabilmente, molto conosciuti: la sessualità femminile, infatti, è stata per molto tempo “ignorata”.
Questo non occuparsi del piacere femminile ha portato, negli anni, ad una generazione di donne che conoscono poco il piacere e, anzi, non ci sono quasi per niente abituate!
Cerchiamo di capirci qualcosa.
Naturalmente è vero che in amore non esistono solo i rapporti fisici (le coppie bianche, altrimenti, non esisterebbero) e che i sentimenti contano ancora molto di più.
Però è importante anche conoscersi e conoscere il proprio corpo!

Partiamo, allora, da come si raggiunge l’orgasmo femminile:

  • ginnastica: tutta fa bene ma esiste anche quella fondamentale per imparare ad “attivare” i muscoli della vagina.
    Conoscete o avete sentito parlare della ginnastica Kegel? Potete informarvi parlandone con un esperto o con il vostro dottore ma sappiate che esistono numerosi strumenti per aiutarvi a sviluppare ed “allenare” i muscoli della vagina.
    Questa ginnastica serve a farvi entrare in contatto con una parte del corpo di cui spesso sappiamo… poco o niente!
  • piacere… da sole: non ci sono tanti giri di parole per dirlo, quindi non ne faremo. La masturbazione è fondamentale per imparare a raggiungere l’orgasmo!
    Più vi darete da fare da sole e più, ovviamente, imparerete a conoscere il vostro corpo, i suoi ritmi e tutto quello che gli piace.
    Per avere un rapporto fisico soddisfacente dovete sì contare sul partner ma anche su voi stesse: sapere cosa vi piace vi farà fare enormi passi in avanti!
  • respiro: potrà sembrarvi una sciocchezza ma, invece, saper respirare è fondamentale per raggiungere l’orgasmo!
    No, non vogliamo che iniziate a trattenere il fiato o respirare a comando durante i rapporti e le vostre sedute private: dovete solo imparare la filosofia mindfulness!
    Questa filosofia è usata da tantissime coppie per migliorare i propri rapporti sessuali e parte dall’assunto che, ormai, fatichiamo a godere le gioie di ogni esperienza.
    Respirare a fondo è uno dei primi passaggi che bisogna imparare a fare di nuovo; per questo motivo la respirazione è importante anche per raggiungere l’orgasmo.

Adesso che abbiamo iniziato a capire come si raggiunge l’orgasmo cerchiamo di scoprire anche in quale maniera è possibile farlo durare più a lungo.
Uno dei consigli che possiamo darvi è sicuramente molto strano: sapevate, infatti, che per un orgasmo indimenticabile dovete mangiare molte mele?

Ecco quali sono i passaggi per far durare più a lungo l’orgasmo:

orgasmo femminile
(fonte: Pixabay)

Non, non parliamo delle 11 curiosità che non conoscete sull’orgasmo o del motivo per cui la vostra vagina si contrae quando raggiungete il piacere.

Ecco tutti i suggerimenti per arrivare all’orgasmo e… rimanere lì!

  • rimandare… il piacere! Per far questo dobbiamo essere veramente in contatto con il nostro corpo.
    Rimandare il momento del piacere vuol dire essere in grado di fermarci quando stiamo per raggiungere il godimento massimo ed iniziare… nuovamente stimolando la vagina in un’altra maniera!
    Insomma, questo è un modo che serve a controllare l’orgasmo e la sua intensità ma per diventare esperti bisogna fare molta pratica!
  • area “CUV”: con questa sigla intendiamo riferirci all’area Clitoride, Uretra e Vagina. Questi tre elementi vanno presi in considerazione quando parliamo di orgasmo femminile altrimenti farlo durare a lungo… diventa decisamente complicato!
    Chiedete al vostro partner (o tentate da sole con un sex toy, noi non vi giudichiamo) di stimolare il vostro clitoride sia fuori che… dentro!
    La doppia stimolazione aiuta a raggiungere e prolungare l’orgasmo ed è un segreto di cui nessuno ci parla mai.
    Provare per credere!
  • vietato… pensare: lo sappiamo, lo sappiamo. Esattamente come nella scena finale del primo film dei Ghostbusters, pensare a niente è impossibile.
    Allora, se non possiamo vietarvi di pensare ecco un suggerimento utile: pensate a quello che sta succedendo mentre succede!
    Basta distrarsi con paure: “Ho la cellulite?”, “Mi sarò lavata le ascelle?” o “Che ore si saranno fatte?”.
    Pensare ad altro è un ottimo modo per interrompere, limitare e (in ultimo) evitare di raggiungere l’orgasmo.
orgasmo femminile
(fonte: Pixabay)

Insomma, raggiungere l’orgasmo e farlo durare a lungo non dovrebbe essere così difficile.

Provate a seguire i punti elencati in questa guida e, chissà, magari scoprirete che qualche passaggio tra quelli elencati è estremamente semplice da eseguire!