Rassegna stampa 20 novembre : i principali quotidiani italiani

Ecco cosa titolano i principali quotidiani italiani sulle loro prime pagine oggi, venerdì 20 novembre 2020. 

rassegna stampa
Pixabay

Scopriamo cosa titolano in prima pagina i principali quotidiani italiani. L’attenzione è rivolta come ogni giorno all’indice Rt delle varie regioni italiane ed in particolare delle zone rosse. 

Si prospetta una riapertura per Natale e tutto avverrà dal 3 dicembre quando nelle regioni gialle, il coprifuoco si posticiperà alla mezzanotte sia per ristoranti che bar.

Altro punto focale, il veto di Polonia e Ungheria alle condizioni poste per l’erogazione del Recovery Fund. Conte assicura che l’Italia, in piena linea con l’Unione Europea, rispetterà i tempi.

La regione Calabria nell’occhio del ciclone per l’arresto di Domenico Tallini, il Presidente del Consiglio Regionale con l’accusa di voti di scambio.

 

Rassegna stampa di oggi, venerdì 20 novembre: cosa titolano le prime pagine dei principali quotidiani italiani

Ecco cosa titolano sulle loro prime pagine, i principali quotidiani italiani, tutte le notizie di attualità, politica ed economia attenzionate nella giornata di oggi.

La Repubblica:

” Recovery, strada in salita” 

Resta il veto di Polonia e Ungheria sulle condizioni che legano i finanziamenti al rispetto dei diritti democratici. L’erogazione rischia di slittare all’estate 2021. Il Tesoro prepara un piano B. Conte: noi in linea con le scadenze Ue. 

e ancora:

“Virus, dieci giorni di tregua per il Natale” 

Il piano per non abbattere i consumi ma il via libera solo con Rt sotto uno. Zone rosse i parametri con cambiano. 

La Stampa:

“La Ue si spacca, Recovery a rischio” 

e ancora

“Arcuri, vaccino facoltativo, ma col patentino”

Il Fatto Quotidiano:

Arrestato Tallini (FI), presidente del Consiglio regionale

“Dialogare con questi?” 

Altro che inciucio. Mentre metà del PD vuole B. come alleato, Gratteri scopre i voti di scambio del Ras forzista con la cosca nel business-sanità. 

La Verità:

Le ricche commissioni sulle mascherine arrivate dalla Cina

“Quell’affare miliardario di Arcuri gestito dall’uomo dei ministri Pd” 

Il caporedattore Rai in aspettativa, che ha preso 12 milioni di euro per mettere in contatto l’incaricato di governo con un intermediario, ha lavorato con Delrio, Poletti e Gozi. Al suo amico 60 milioni. Pagata pure una donna che era finita in un’inchiesta per ‘ndrangheta. 

Il Messaggero:

“Chiusure, la tregua per Natale” 

Il contagio rallent: dal 3 dicembre il coprifuoco a mezzanotte anche per ristoranti e bar. A Roma Rt sotto l’1, ma il Lazio non si fida: meglio non riaprire. Conte: niente baci per le feste. 

Il Mattino:

“Riaperture dal 3 dicembre il coprifuoco a mezzanotte” 

Le nuove misure per chi è in zona gialla. In 7 giorni indice Rt medio calato a1.2 Campania, pochi i miglioramenti possibile una terza settimana in fascia rossa. 

Il Manifesto

“Pandeconomia” 

“La seconda ondata del Covid intaccherà severamente l’economia dell’Eurozona”. L’allarme della Presidente della Bce Lagarde. Che però stronca le richieste per la cancellazione del debito: “è vietato dal Trattato della Ue. Il Recovery Fund serve subito e va reso strutturale”. Oggi il governo Conte approva lo scostamento di bilancio. Un altro arriverà a gennaio. 

Il Dubbio:

“Avvocati contagiati: ma interessa a qualcuno?” 

Record di infettati a Catania, la Camera penale indice otto giorni di stop Bonafede invia ispettori in 20 uffici: “Norme antivirus non rispettate”

rassegna stampa
Adobe Stock

Vi auguriamo una buona giornata!