Passare molto tempo seduti danneggia la memoria, lo rivela la scienza

Hai dei vuoti di memoria frequenti? forse potrebbe essere colpa del lavoro che fai. Stare seduti a lungo danneggierebbe la memoria.

lavorare al pc
Photo Adobe Stock

Questa incredibile scoperta è stata possibile grazie ad uno studio dalla California University. Lo studio si proponeva di capire se vi fosse o meno un nesso tra scarsa memoria e posizione assunta per più ore al giorno. A quanto pare le persone che trascorrono molte ore sedute su una sedia o sul divano, avrebbero molti più problemi di memoria rispetto agli altri, e probabilmente qualcuno di voi se ne era già accorto. Scopri come è stato condotto lo studio e le sue conclusioni.

Passare molte ore seduti aumenta i vuoti di memoria

uomo seduto sul divano a giocare
Photo Adobe Stock

Smetti di crogiolarti e stare seduto sul divano tutto il giorno perchè oltre a nuocere al tuo peso forma questo ha delle ripercussioni sulla tua memoria secondo quanto sostenuto dalla California University.

Brutte notizie dunque per chi passa 8 ore davanti al pc in ufficio. Stare seduti tutto il giorno è deleterio e lo conferma uno studio che ha analizzato le conseguenze di questa posizione studiando un campione di 35 volontari, con età compresa tra i 45 e i 75 anni.

I ricercatori hanno focalizzato la loro attenzione sulle abitudini dei soggetti presi in esame, hanno preso nota del numero di ore al giorno trascorse da seduti dopo di che hanno sottoposto i soggetti a risonanza magnetica per poter stabilire lo spessore del lobo temporale mediale, questo lobo si trova nel cervello ed è coinvolto nel processo di elaborazione dei ricordi.

Volete sapere quali sono state le conclusioni dello studio? La risonanza magnetica ha fornito dati molto esaustivi: i soggetti che nell’arco della giornata passavano più ore stando seduti su sedie, divani, poltrone…non importa dove, mostravano un lobo temporale più sottile rispetto agli alltri. Un fatto davvero incredibile ma che secondo i ricercatori dimostrerebbe che un nesso tra lo stare seduti e le difficoltà di memoria esiste davvero.

Questo dato non conforta certo le persone che sono costrette a trascorrere molte ore sedute anche perchè i ricercatori hanno aggiunto che questo dato rappresenta un indicatore del riscchio che si corre di contrarre l’Alzheimer o la demenza senile in età avanzata.

uomo seduto in relax
Photo Adobe Stock

Data l’importanza attribbuibile a questo soggetto ovviamente sono stati previsti ulteriori studi e ricerche a tal proposito con l’intenzione di riuscire a capire determinate dinamiche, per esempio se intervalli regolari in cui il soggetto si alza e fa una breve camminata, possa ridutrre i rischi e beneficiare al cervello.