Covid: nuova ordinanza di Speranza riconferma misure per 6 regioni

Nuova ordinanza in vigore da oggi da parte del Ministro della Salute Roberto Speranza. Scopriamo i dettagli delle riconferme.

ministro speranza
Ministro Roberto Speranza (Instagram)

A seguito del nuovo DPCM la nostra nazione è stata divisa in 3 zone di “colore diverso”.

Abbiamo infatti le regioni con criticità basse, le cosiddette regioni di colore giallo a cui poi seguono le regioni a media criticità di colore arancione ed infine le zone a criticità elevata che sono quelle di colore rosso.

Durante la conferenza stampa che si tenne allora il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte comunicò che il passaggio da un colore all’altro sarebbe avvenuto attraverso le ordinanze del ministro della Salute Roberto Speranza a seguito dei dati rilevati dall’analisi degli indicatori con il lavoro dei cts.

Da allora queste ordinanze sono le più attese per comprendere cosa accadrà.

Nuova ordinanza firmata oggi. Di cosa si tratta?

Scopriamo in dettaglio.

Ordinanza del Ministro Roberto Speranza: Calabria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta

Ministro della salute
Foto da Facebook @robertosperanza

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato infatti un’ordinanza che entrerà in vigore da oggi.

Precedentemente aveva dichiarato che questi dieci giorni sarebbero stati decisivi.

Nell’ordinanza vengono rinnovate le misure relative alle Regioni Calabria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta.

La nuova ordinanza entra in vigore oggi 20 Novembre ed avrà valenza fino al 3 dicembre 2020.

Il tutto però ferma restando la possibilità di una nuova classificazione, che, ricordiamo, è prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2020.  

Speranza sulle misure restrittive ed i contagi: “Abbiamo registrato diminuzioni”

Vaccino contrasto al covid (Getty Images)

Le misure restrittive “sono l’unico vero strumento che ora abbiamo per abbassare il contagio e metterlo sotto controllo” afferma il Ministro della Salute.

“E’ evidente che provocano sacrifici sul piano economico e culturale, ma come mostrano i numeri preliminari degli ultimi giorni nel nostro Paese, dimostrano di funzionare“.

Abbiamo registrato, nell’ultima settimana, un livello di Rt (o indice di diffusione del contagio), diminuito rispetto alla settimana precedente” dichiara il Ministro a cui aggiunge che “oggi verranno presentati nuovi dati“.

Il tutto è stato dichiarato dal Ministro della Salute Roberto Speranza durante il webinar “L’Unione europea alla sfida del Covid-19” poi riportato dall’ansa.

“I dati che iniziamo a ricevere lasciano intravedere la luce in fondo al tunnel ma bisogna avere un approccio prudente” specifica.

Il Ministro Speranza successivamente ha poi aggiunto che “abbiamo agenzie istituzionali, sia su piano europeo che nazionale, che dovranno seguire con la massima cautela le procedure di validazione di vaccini e cure”.

Per poi sottolineare che “i dati che vediamo ci lasciano ben sperare”. 

Roberto Speranza ha poi concluso dicendo: “Potremmo essere nelle condizioni nei primi mesi del 2021 di avere le prime dosi di vaccino. La distribuzione vedrà come primi beneficiari il personale sanitario e poi le persone in ospedale e Rsa“.

Sui vaccini già si era espresso con messaggi molto rincuorati.

 

Seguiranno aggiornamenti.