I cibi che fanno male al cuore

Scopri quali sono i cibi che fanno male al cuore e come mangiare per mantenerlo sempre in salute.

cuore triste
cuore triste – Fonte: Adobe Stock

Il cuore è un organo vitale che riveste una grandissima importanza per la nostra salute e per la vita stessa. Con i suoi battiti scandisce il nostro essere al mondo e al contempo ci consente di restare in vita irrorando sangue a tutto l’organismo e gestendo l’anidride carbonica.

Come per ogni altro organo, ciò che mangiamo può influire sul suo benessere, consentendogli di lavorare al meglio o, al contrario, affaticandone lo svolgimento delle normali funzioni. Motivo per cui è sempre molto importante evitare cibi che possono nuocere al suo benessere e cercare di condurre uno stile di vita sano.

I cibi che danneggiano il cuore

Fonte: Istock

Così come esistono cibi che fanno male al fegato, ci sono quelli che possono danneggiare il cuore. Questi, andrebbero per lo più evitati al fine di garantirsi una vita sana e il più lunga possibile.

Attraverso l’alimentazione si può infatti intervenire su tanti fattori strettamente collegati al cuore. Uno tra questi è quello della pressione arteriosa. Cerchiamo quindi di fare un po’ di chiarezza e scopriamo quali sono gli alimenti che possono danneggiare questo organo vitale ed estremamente importante.

I formaggi molto grassi. Formaggi come il cheddar o quelli stagionati, hanno tanti grassi saturi che una volta ingeriti vanno ad aumentare la densità del sangue. Ciò obbliga il cuore a lavorare di più e con il tempo ciò può affaticarlo in modo anche importante.

I cibi salati. Anche il sale gioca un ruolo che può diventare dannoso per la salute del cuore. Quando è troppo, infatti, finisce con l’innalzare la pressione sanguigna. Ciò rischia di provocare delle lesioni al cuore.

I cibi confezionati. Cibi confezionati, che siano biscotti, snack o merendine sono solitamente ricchi di zuccheri e di grassi idrogenati e, inutile dirlo, saturi. Per questo motivo non sono affatto amici del cuore. Inoltre, se si considera il loro scarso potere saziante e l’effetto negativo che hanno sulla linea, è facile intuire come da soli concorrano a far lavorare il cuore sotto sforzo.

I cibi in scatola. Anche questa categoria di alimenti rientra tra quelli che fanno male al cuore. I cibi in scatola sono infatti spesso conditi e ricchi di grassi nocivi. A questo si aggiungono anche i conservanti da sempre deleteri per la salute e, di conseguenza, per il cuore.

Lo zucchero. Considerato ormai nocivo per l’organismo, lo zucchero si rivela tale anche per il cuore. Per questo motivo andrebbe limitato al massimo. Ovviamente andrebbero eliminate bevande zuccherate e alimenti dolcificati con lo zucchero. Secondo l’OMS infatti, il quantitativo massimo giornaliero dovrebbe aggirarsi intorno ai 25 grammi. Dose facilmente superabile con un paio di merendine o con una bibita zuccherata.

La carne rossa. Sempre più studi dimostrano che la carne rossa se consumata in eccesso è deleteria per l’organismo e per il cuore. Secondo uno studio americano, ad esempio, il consumo di carne rossa porta alla produzione di una sostanza che in grandi quantità può danneggiare il cuore e portare a complicazioni serie come l’infarto o l’ictus.

La margarina. Ancora tante persone sono solite fare uso di margarina convinte che si tratti di un grasso più sano del burro poiché vegetale. La verità però è decisamente diversa. La margarina, infatti viene realizzata a partire dal latte intero al quale vengono poi aggiunti grassi vegetali di ogni tipo. Tra questi ci sono ovviamente anche quelli di tipo idrogenato. Per questo motivo si tratta di uno dei grassi più nocivi per il cuore.

Cuore e stetoscopio
Illustrazione di un cuore e di uno stetoscopio – Fonte: iStock photo

Evitare e ridurre il più possibile questi alimenti aiuta a mantenersi in salute. Ovviamente a ciò va aggiunta anche un’alimentazione il più possibile sana e bilanciata e alla quale dovrebbe essere sempre abbinata dell’attività fisica.

Fonte: viverepiùsani