Come gestire gli invitati al matrimonio che arrivano da lontano

Scopri come gestire al meglio gli invitati al matrimonio che arrivano da lontano.

location: gestire gli invitati
location matrimonio con invitati – Fonte: Adobe Stock

Di questi tempi, parlare di matrimonio e di viaggi risulta piuttosto difficile. Eppure chi si è trovato nella scomoda situazione di dover rimandare tutto o chi sta iniziando a programmare ogni cosa, può approfittare di questo periodo per organizzare le cose in meglio, preoccupandosi anche di aspetti che spesso vengono tralasciati o ai quali, per mancanza di tempo, non si da mai la giusta importanza.

Tra questi, c’è senza alcun dubbio la gestione degli invitati ed in modo particolare di quelli che arrivano da lontano. Scopriamo quindi gli aspetti da prendere in considerazione per rendere il giorno più bello un momento piacevole anche per gli invitati.

Invitati al matrimonio che arrivano da lontano: come gestirli

matrimonio
Photo Adobe Stock

Se è vero che l’organizzazione del matrimonio passa dalla scelta della location a quella del menu perfetto, è anche vero che gli invitati rivestono un ruolo molto importante. Cercare di rendere la giornata piacevole anche per loro è quindi un aspetto da non trascurare. In particolare, è giusto avere un occhio di riguardo per coloro che arrivano da lontano e che quindi potrebbero trovati spaesati, senza un mezzo per raggiungere la location e senza un posto dove dormire. Aspetti che se presi in considerazione con largo anticipo possono essere sistemati con una certa semplicità. Cerchiamo quindi di capire quali sono i punti salienti che riguardano la gestione dei parenti che arrivano da lontano.

Il viaggio. Il primo aspetto da prendere in considerazione è il viaggio. Se la distanza non è troppa, i parenti arriveranno in macchina e ciò eliminerà parecchi problemi. In caso contrario, potrebbero scegliere di arrivare in treno o in aereo. A tal riguardo è bene sapere che il galateo prevede che a coprire le spese siano gli sposi. Oggi, però, non tutti seguono più questa indicazione. Ciò che conta è specificarlo in modo da consentire agli invitati di decidere se partecipare alle nozze o se limitarsi a degli auguri da lontano.
In ogni caso, dei suggerimenti su biglietti, orari e destinazioni saranno sempre ben visti, sopratutto da chi non ha dimistichezza con gli spostamenti.

L’alloggio. Anche questo aspetto può essere o meno a carico degli sposi. Se ci si sposa in una location dove è previsto anche il soggiorno per i parenti, la situazione è sicuramente più semplice. In caso contrario bisognerà cercare hotel e alloggi vicini a dove si svolgerà la festa.  Se si lascia l’onere del pagamento agli invitati è bene optare per soluzioni che vanno dalle più economiche alle più care dando loro la facoltà di decidere. In ogni caso, è consigliabile optare per due soluzioni dove inviare tutti. In questo modo oltre a poter contare su uno sconto per il numero di persone in arrivo sarà più facile gestire eventuali spostamenti.

Gli spostamenti. Ed entriamo nel caldo dell’argomento. Una volta giunti dall’aeroporto o dalla stazione, gli invitati potrebbero raggiungere il loro alloggio in taxi. Ovviamente sarebbe preferibile mandare qualcuno a prenderli. Se alloggiano tutti nello stesso luogo si può optare per una navetta, altrimenti, se si hanno amici o parenti disponibili si può chiedere loro il favore di andarli a prendere.

Detto ciò, ci sono gli spostamenti per la chiesa o il comune e successivamente per la location (e se serve l’hotel). Predisporre una navetta almeno per questi spostamenti, a meno che tutto non avvenga in loco o non ci siano i sopra citanti amici e parenti disponibili, è la scelta più corretta e semplice da mettere in pratica.

L’accoglienza. Se si attendono ospiti da lontano, specie se si ha modo di farli alloggiare tutti nello stesso posto, sarebbe carino dargli un benvenuto speciale, magari organizzando un piccolo aperitivo per il loro arrivo. Un modo per ringraziarli della loro scelta di esserci nonostante il viaggio. Cosa che acquista maggior valore se hanno provveduto al tutto a proprie spese.

La presenza. Ospiti che arrivano da lontano potrebbero trovarsi in difficoltà nel trovare un parrucchiere o qualcuno disposto a stirargli l’abito. Dare loro tutte queste indicazioni denoterà una certa presenza, li farà sentire meno soli e lasciati a se stessi e renderà il loro soggiorno più piacevole. Volendo si potrebbe inserire il tutto in un piccolo kit di benvenuto dove inserire contatti utili da unire a qualche cioccolatino e ad un biglietto di ringraziamento.

Un occhio di riguardo per chi non ci sarà. Infine, date le possibilità offerte oggi dalla tecnologia, si potrebbe pensare anche ad un modo per rendere partecipi anche i parenti che per motivi personali non potranno esserci. Una videochiamata o una webcam che riprenda la giornata (previ accordi con gestori della location e invitati presenti) potrebbe essere un modo per conservare un ricordo particolare della giornata del matrimonio.

matrimonio
coppia di sposi tra gli invitati (fonte: Pexels)

Poter rendere felici le persone che si amano anche nel giorno del proprio matrimonio, renderà sicuramente il momento ancor più perfetto, offrendo ricordi piacevoli a tutti.