Vaccino Covid, l’annuncio di Moderna: efficacia quasi totale

Vaccino Covid, dopo quello di Pfizer la settimana scorsa arriva anche l’annuncio di Moderna alla fine della fase 3: il test funziona

La corsa per arrivare ad un vaccino efficace contro il Covid ha appena scritto un altro capitolo importante. Nelle ultime ore anche Moderna, che sta lavorando su un progesso simile a quello della concorrente Pfizer BionNTech, ha annunciatio la cinclusion e della sperimentazione. E i risultati sono molto più che incoraggianti.

covid vaccino
Vaccino Covid, l’annuncio di Moderna (Adobe Stock)

Secondo gli esperti di Moderna infatti il vaccino ha un’efficacia pari al 94,5%. E soprattutto a differenza di altri concorrenti, rimane stabile per 30 giorni anche a temperature relativamente basse, tra 2°C e -8°C. In pratica non servirebbe una cella frigorifera potentissima per conservarla ma basterebbe un  normale congelatore o frigorifero, anche non medico.

Vaccino anti Covid, arriva l’annuncio: alla fine della fase 3 di Moderna, l’azienda americana è pronta quindi a presentare la richiesta di via libera per l’uso in emergenza. In pratica è il primo nulla osta che la Fda, l’Agenzia per il farmaco statunitens, può cibcedere per cominciare a far cirolare un medicinale. Ma la possibilità che il vaccino sia comnservato ad una temperatura meno rigida mtenendosi inalterato apre ad una vaccinazione su scala maggiore negli Stati Uniti e nel mondo.

Vaccino Covid, la distribuzione potrebbe cominciare all’inizio del 2021

vaccino covid
Vaccino anti Covid, pronto ad inizio 2021 (Getty Images)

Dopo Pfizer-BioBTech e in attesa di quello della Oxford University, lo studio di Modern apre nuove frontiere alla speranza. Già ad inizio 2021 molte persone nel mondo infatti potrebbero ricevere il vaccino.

La fase 3 per Moderna era iniziata il 27 luglio scorso, come per Pfizer, coinvolgendo 30mila volontari negli Stati Uniti. Metà hanno ricevuto il vaccino, l’altra metà un placebo. In questo gruppo si sono ammalate 90 perone, mentre solo 5 in quello dei vaccinati e nessuno di loro ha mostrato sintomi gravi. Invece 11 dei positivi non vaccinati sono stati colpiti da un Covid importante.

Vaccino anti Covid, quando arriva e come sarà distribuito quello di Moderna? In base agli accordi già sottoscritti, le prime 20 milioni di dosi prodotte entro quest’anno saranno destinate al mercato americano. Nel 2021 dovrebbero essere prodotte fra 500 milioni e 1 miliardo di dosi indirizzate al mercato globale. Ancora incerto invece il prezzo che però dovrebbe aggirarsi sui 25 dollari.