Gessica Notaro, vittima dell’acido: oggi 16 novembre la sentenza definitiva su Tavares

Oggi la sentenza definitiva del caso di Gessica Notaro. Nella dura battaglia legale che l’ha vista coinvolta ora la parola fine.

Tanti sono i casi di violenza sulle donne che accadono in Italia e nel mondo. Ogni giorno assistiamo a casi di violenza sia domestica che non.

Soprattutto con la pandemia, lo stare “chiusi in casa” ha spaventato molto il mondo delle associazioni contro la violenza sulle donne perché tutto ciò poteva rappresentare una vera e propria prigione per le stesse donne vittime di violenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GESSICA NOTARO (@gessicanotaroreal)

Per questo motivo fu lanciato un codice segreto per segnalare un caso di violenza laddove si stesse verificando. Il codice in questione è “mascherina 1522”. Le donne vittime di violenza domestica potranno recarsi in farmacia con la semplice scusa di acquistare una semplice mascherina. Una volta sola con il farmacista, la donna potrà chiedere una ‘mascherina 1522’: tale mascherina in realtà non esiste, è solo un codice di allarme con il quale il farmacista capirà la gravità dell’accaduto e potrà attivare un protocollo di emergenza senza far capire nulla a chi è nella farmacia in quel momento.

Ultimamente abbiamo parlato del caso di una donna che è stata uccisa dal proprio stalker dopo 5 anni e 13 denunce. La violenza sulle donne c’è, esiste ed è così ancora reale e tangibile da far paura.

Proprio per queste motivazioni Gessica Notaro dopo tutto quanto le è accaduto ha deciso di raccontare se stessa e diventare un faro di speranza e di rivalsa per tutte le donne vittima di violenza.

Il suo coraggio è un esempio per tutte le donne, ed oggi, 17 Novembre 2020, arriva la sentenza definitiva su Tavares, ex fidanzato della Notaro che la sfregiò con l’acido.

La storia di Gessica Notaro: il lungo processo che ha portato alla sentenza definitiva di oggi

Gessica Notaro è una cantante, modella e ballerina (di cui ricordiamo le splendide esibizioni a ballando con le stelle che però le valsero non poche polemiche) di appena 30 anni ed è già un esempio per tutte le donne.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GESSICA NOTARO (@gessicanotaroreal)

La sua vita fu scossa da una fortissima tragica violenza da parte del suo ex compagno, ma lei decise lo stesso di lottare per riprendere in mano la sua vita e farne una bandiera per tutte le donne da più di 3 anni ormai.

Ripercorrendo le tappe della sua storia bisogna tornare al 10 gennaio 2017.

Fu questo il giorno in cui la vita di Gessica Notaro cambiò per sempre quando venne aggredita sotto casa sua, a Rimini, dall’ex compagno Edson Tavares. Gessica Notaro e Edson Tavares si conobbero sul posto di lavoro, all’acquario di Rimini.

Tra loro fu subito amore, un amore che poi si rivelò malato e l’uomo presto si rivelò per quello che era veramente: un violento.

Gessica Notaro una volta compresa la vera indole dell’uomo provò subito a lasciarlo ed a quel punto lui cominciò a perseguitarla.

Non bastò una denuncia per tenerla lontana dalle sue grinfie ed il 10 Gennaio 2017 Tavares la sfregiò al volto con dell’acido.

Ci furono momenti di terrore, la donna finì in ospedale e si susseguirono molti complicati interventi chirurgici e continue cure. Bisogna ricordare a tal proposito un meraviglioso momento in cui Gessica fece una dedica col cuore ai medici che l’avevano curata.

Da allora con la sua storia ha cercato di aiutare tutte le donne che vivono l’incubo che ha vissuto lei.

Dopo la terribile notte del 10 gennaio, Tavares provò a negare quello che allora era una evidenza immediata: si sarebbe dichiarato innocente nonostante fossero state trovate diverse bottigliette di acido in casa sua.

Il ragazzo fu incarcerato preventivamente con l’accusa di lesioni aggravate e due anni fa, un anno dopo l’accaduto, arrivò la condanna a 15 anni per Tavares a cui è seguito un ricorso ed oggi ci sarà la sentenza definitiva.

Oggi la sentenza definitiva su chi le aveva gettato l’acido in faccia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GESSICA NOTARO (@gessicanotaroreal)

Tra poche ore ci sarà la sentenza definitiva, e per Gessica potrebbe davvero essere la fine di un incubo durato anni. Ieri sera, ospite di Barbara d’Urso, Gessica ha raccontato quanto ancora, nonostante il sorriso che sfoggia in pubblico, soffra di attacchi di panico ed incubi legati a quella maledetta notte: ‘Barbara come sai io ancora ho paura quando una persona mi si avvicina da sinistra, proprio perché l’aggressione avvenne da quella parte. Non so se domani sarò in aula perché ripercorrere ogni istante di quei momenti ancora mi fa male’.

Attendiamo l’esito della sentenza, vi aggiorneremo non appena ci sarà l’ufficialità.