Pelle Matura: le strategie giuste per mantenerla idratata e compatta

La pelle matura perde progressivamente corpo ed elasticità: una corretta idratazione è fondamentale per mantenerla bella e in salute.

pelle matura idratazione
(Pexels)

Le caratteristiche principali della pelle matura sono una tendenza alla secchezza e allo screpolamento. La pelle inoltre perde elasticità e diventa più opaca e rilassata.

Questa trasformazione, che diventa sempre più evidente con lo scorrere degli anni, è irreversibile, quindi è bene prendere con assoluta serenità la comparsa delle rughe e delle prime macchie scure che andranno a costellare il viso.

Se il processo di invecchiamento è irreversibile, però, è anche vero che con i dovuti accorgimenti è possibile rallentarlo o almeno tenerlo sotto controllo più a lungo.

Proteggere la pelle matura dagli agenti esterni come sole, freddo e vento, è assolutamente necessario per mantenere il più possibile giovane e intatta la pelle del viso, ma una funzione importantissima viene svolta anche dai prodotti idratanti che utilizziamo ogni giorno per assicurare alla pelle il nutrimento di cui ha bisogno.

Come scegliere i prodotti migliori per l’idratazione della pelle matura?

pelle matura viso donna
(Instagram)

prodotti per l’idratazione, cioè le comuni creme idratanti in commercio, possono essere di due tipi: a base d’acqua o a base lipidica. 

Come si può facilmente intuire, le creme idratanti a base d’acqua sono più leggere e meno untuose, sono più facili da stendere e si assorbono più facilmente. Sono adatte principalmente alle pelli giovani.

Le creme idratanti a base lipidica sono invece più spesse e hanno bisogno di essere applicate più a lungo affinché vengano assorbite bene dalla cute. Sono in grado però di ripristinare il film idrolipidico che protegge la pelle dagli agenti esterni e che previene “l’intrusione” di batteri e corpuscoli sottili che possono scatenare irritazioni e arrossamenti.

Inoltre, una pelle matura con un’idratazione scarsa o insufficiente si deteriora più facilmente e registra la comparsa di rughe anche profonde, di macchie scure e di un colorito opaco e spento che va a sostituire quello fresco e roseo tipico della gioventù.

Proprio in merito al colorito della pelle, bisogna tener presente che molto è dovuto alla fitta vascolarizzazione della pelle giovane, irrorata costantemente da grandi quantità di sangue e quindi di ossigeno. Con lo scorrere del tempo la vascolarizzazione dei tessuti si fa più scarsa e questo peggiora visibilmente il colorito dell’epidermide.

Un’ottima soluzione è l’utilizzo di creme e lozioni a base di uva rossa o ippocastano, principi naturali che favoriscono il microcircolo e migliorano l’ossigenazione dei tessuti.

Ottimi sono anche le creme idratanti a base di vitamina C. Questa vitamina svolge nell’organismo diverse funzioni estremamente utili al benessere della pelle. Innanzitutto agisce contro i radicali liberi, che causano l’invecchiamento delle cellule di tutto il corpo, non soltanto di quelle cutanee, e in secondo luogo è necessaria alla produzione di collagene. Il collagene è la sostanza fondamentale per assicurare alla pelle tono ed elasticità. Il rallentamento nella produzione di collagene è una delle cause del progressivo “cedimento” della struttura di sostegno della pelle.

Anche creme che contengono acido ialuronico favoriranno la produzione di collagene, regalando una pelle sana ed elastica, ben diversa da quella secca e screpolata che comincia a peggiore l’estetica del viso intorno ai 40 anni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fiori di Cipria® (@fioridicipria)

Anche le l’idratazione ottenuta attraverso i cosmetici è molto importante per mantenere in salute la pelle matura, è necessario sottolineare che un’alimentazione corretta e ricca di vitamine e l’assunzione di una quantità d’acqua sufficiente al proprio organismo è fondamentale per mantenere esteticamente gradevole la pelle matura.

Per Approfondire l’Argomento => Pelle Matura: come si presenta e si cura la “pelle da adulti”?