Allerta alimentare grave per fontina di diversi marchi

Nuova allerta alimentare per fontina di diversi marchi. Quali sono e come riconoscerli.

fontina
fontina – Fonte: Adobe Stock

I formaggi sono da sempre una delle grandi passioni di noi Italiani. E tra i tanti, la fontina rientra senza alcun dubbio tra i più usati e amati. È per questo motivo che oggi ci teniamo ad informarvi su una recente allerta alimentare che riguarda un lotto di fontina distribuita sotto marchi diversi ed in più supermercati.

Come spesso avviene, la causa del richiamo è di tipo microbiologico. A seguire tutte le informazioni per riconoscerla e su come comportarsi.

Richiamo alimentare per fontina di diversi marchi

allerta fontina
fontina su piatto rosso – Fonte: Pixabay

L’avviso arriva dal sito del Ministero della Salute che nei giorni scorsi ha diramato un’allerta alimentare per dei lotti di fontina con grave rischio microbiologico. Il lotto di formaggio in questione è stato distribuito sotto diversi marchi. Qui sotto è possibile trovare quelli diffusi al momento.

Fontina DOP ETICHETTA ROSSA

  • Ragione sociale OSA: Cooperativa Produttori Latte e Fontina Soc. Coop a r.l.
  • Lotto di produzione: C280
  • Marchio: IT 02 2 CE
  • Nome del produttore: Cooperativa Produttori Latte e Fontina Soc. Coop a r.l.
  • Sede dello stabilimento: Loc. La Croix-Noir rue Croix Noire, 19 – 11020 Saint Christophe (AO)
  • Data di scadenza: 8/12/2020
  • Confezione: da 250 g
  • Motivo del richiamo: Rischio microbiologico per presenza di E. coli Stec

Fontina DOP IPER

  • Ragione sociale OSA: Iper S.p.A.
  • Lotto di produzione C280
  • Marchio di identificazione: IT 02 2 CE
  • Nome del produttore: Cooperativa Produttori Latte e Fontina Soc. Coop a r.l.
  • Sede dello stabilimento: Loc. La Croix-Noir rue Croix Noire, 19 – 11020 Saint Christophe (AO)
  • Data di scadenza: 8/12/2020
  • Confezione: da 250 g
  • Motivo del richiamo: Rischio microbiologico per presenza di E. coli Stec

Fontina DOP italiano

  • Ragione sociale OSA: Lidl Italia S.r.l.
  • Lotto di produzione C280
  • Marchio di identificazione: IT 02 2 CE
  • Nome del produttore: Cooperativa Produttori Latte e Fontina Soc. Coop a r.l.
  • Sede dello stabilimento: Loc. La Croix-Noir rue Croix Noire, 19 – 11020 Saint Christophe (AO)
  • Data di scadenza: 8/12/2020
  • Confezione: da 250 g
  • Motivo del richiamo: Rischio microbiologico per presenza di E. coli Stec

Com’è possibile vedere qui sopra, il lotto è sempre lo stesso. La fontina è però distribuita a marchio Coop, Iper e Lidl. Come sempre avviene in questi casi, il consiglio è quello di non consumarla e di restituirla al punto vendita in modo di ottenere un rimborso o un prodotto equivalente.

Qualora la si fosse già mangiata è invece consigliabile sentire il proprio medico curante in modo da sapere come muoversi a riguardo.

Esterichia coli Stec: cos’è e quali sono i sintomi

cibi pericolosi
segnale di divieto con teschio – Fonte: Adobe Stock

L’esterichia coli è un germe che appartiene ad un gruppo di diverse specie batteriche tra le quali figurano anche la salmonella, la yersinia, etc… Ci sono però dei ceppi, come ad esempio lo Stec, che possono produrre tossine nocive per la salute.

In genere l’esterichia coli si diffonde dal consumo di carni poco cotte, di latte crudo non pastorizzato, di vegetali non cotti o come in questo caso di prodotto lattiero-caseari.

I sintomi sono generalmente di tipo gastrointestinale, appaiono in 3-4 giorni e solitamente si mostrano con:

  • diarrea
  • diarrea di tipo emorragico
  • dolori addominali

In genere può guarire spontaneamente anche se nella maggior parte dei casi è consigliato l’uso di farmaci che devono essere suggeriti dal proprio medico curante. Se si aggrava, infatti, in pazienti più fragili come i bambini o gli anziani, può portare alla sindrome emolitico uremica che in alcuni casi è causa di insufficienza renale. Si tratta quindi di un problema da non sottovalutare mai e da sottoporre sempre al proprio medico curante.

recall
Cartello recall – Fonte: Adobe Stock

Come sempre, restare aggiornati sulle allerte alimentari è un buon modo per prendersi cura della propria salute e di quella delle persone care. E a tal proposito, ricordiamo le allerte più recenti che riguardano il richiamo di alcuni tarallini gusto pizza e l’allerta grave per un lotto di paprika dolce.