Pancia gonfia? Ecco tutti i rimedi naturali

Ebbene sì abbiamo a disposizione dei rimedi naturali per combattere il gonfiore che ci affligge ogni giorno. Scoprili tutti!

Pancia gonfia? Ecco tutti i rimedi naturali
Pancia gonfia? Ecco tutti i rimedi naturali (Adobestock photo)

 

Oggi ti illustreremo tutte le cause e i rimedi naturali per contrastare il meteorismo, la stitichezza e per riuscire a migliorare il nostro processo di digestione. Vi sentirete subito più leggere e molto, molto meno, a disagio.

Pancia gonfia? Impariamo a sbarazzarci del fastidio

limone
Limone contro la pancia gonfia (Unspalsh photo)

Anche su Amazon sono disponibili integratori e sostanze a base di soli preparati vegetali per riuscire a migliorare lo stato di gonfiore addominale. Infatti, questo, è un disturbo che colpisce moltissime persone, in genere le donne. Il gonfiore è spesso legato alla cattiva digestione e ad una vita sregolata, ad uno stress notevole, ma soprattutto ad un’alimentazione scorretta, talvolta anche a causa di cibi che non riusciamo a debellare.

Quando ci soffermiamo a riflettere sulla digestione dobbiamo riuscire a capire che anche precisi abbinamenti di alimenti creano uno scombussolamento all’interno dell’intestino. Purtroppo molte combinazioni di cibi generano dei fastidi, bisognerà attuare degli opportuni cambi di stile di vita, soprattutto al livello di regime alimentare per riuscire a contrastare questa problematica. Il gonfiore addominale può essere però dipeso da patologie importanti come ad esempio la celiachia oppure delle malattie croniche intestinali. Nel momento in cui accusiamo disturbi frequenti come nausea, dolori, e perdita di sangue nelle feci o altro è bene consultare immediatamente il nostro medico di fiducia.

Uno dei rimedi più gettonati che spesso è volentieri viene consigliato anche dagli stessi medici, disponibile in farmacia, è sicuramente il carbone vegetale, infatti in caso di gonfiore, dipendentemente dalla dose somministrata, riesce a donare molta più leggerezza e a limitare lo stato di stitichezza. Un vero toccasana per tutti i problemi di stomaco grazie alla sua capacità di eliminazione di gas eccesso e di tossine che spesse volentieri l’organismo trattiene. dunque è utile nel trattamento di problemi di digestione di stomaco come ad esempio un’infiammazione addominale oppure stati cronici di diarrea. Riesce soprattutto a combattere la stitichezza, prova con i frullati. 

Carbone vegetale
Carbone vegetale (Adobestock photo)

Purtroppo però il carbone vegetale può interferire con l’efficacia di alcuni farmaci tra cui è la pillola anticoncezionale. Per un’assunzione oculata del carbone vegetale attivo raccomandiamo quindi il presidio medico, soprattutto in caso di patologie particolari. Se assunto nella maniera opportuna e sotto consiglio di uno specialista può davvero aiutare a migliorare moltissimi dei fastidi quotidiani con i quali ci troviamo a combattere, tra cui il gonfiore.

Prendiamoci cura di noi stesse

yogurt
Pancia gonfia? Addio! Tutti i rimedi naturali (yogurt) (Unsplash photo)

Come prima cosa è buona regola masticare lentamente. Dobbiamo imparare a mangiare in modo corretto. La pancia gonfia troppo spesso è legata alla cattiva digestione, proprio perché siamo solite consumare il cibo molto in fretta e senza gustarlo nemmeno.

Abbiamo bisogno di gustare i cibi che consumiamo, prenderci del tempo, sederci e masticare lentamente, con calma e serenità. Tutto questo ci aiuterà inoltre a rinforzare la flora intestinale evitando così non solo il gonfiore, ma anche altri problemi sopraelencati quali il meteorismo, la diarrea, la stitichezza ed eventuali dolori addominali che rendono la nostra giornata infernale e piena di disagi.

Acqua e regolare attività fisica sono alla base

Dimagrire camminando ecco quanto bisogna camminare
Fonte foto: Istock

Non dimenticate di bere. Assumere la giusta dose di acqua quotidiana aiuta a depurarci dalle tossine e a depurarci, bere per contrastare la cattiva digestione e imparare a bere anche piccoli sorsi di acqua pur non avendo sete, con calma e senza fretta, è una buona pratica da sperimentare fin da subito.

Non c’è bisogno di essere un atleta provetta ma, praticare della sana attività fisica per tre o quattro giorni alla settimana per un minimo di 30 minuti circa non può farci altro che bene. Il movimento fisico infatti aiuta sempre, può darci una gran mano non solo in caso di pancia gonfia ma anche di stitichezza. Una passeggiata lenta dopo aver mangiato è l’ideale per digerire, diversamente, buttarsi subito sul divano o davanti al computer non gioverà sicuramente al vostro stato di salute.

Consigli per alleviare lo stato di pancia gonfia

Colon irritabile
Vinci i gonfiori addominali (Adobe Stock photo)

La pancia a volte gonfia, flaccida oppure con un filo di cellulite crea sempre un disagio per ognuno di noi, è il dilemma che abbraccia il 50% delle donne italiane. Bisogna capirne le cause ed intervenire con dei rimedi che si rivelino efficaci.

Nella maggior parte dei casi, quando sia ha la pancia gonfia, si potrebbe trattare di un semplice accumulo di stress, oppure una forte emozione provata di recente, e ancora una vita priva di equilibri e di regolarità. Esistono anche degli esercizi per sbarazzarci del problema, tutto sta nella costanza. Il primo esercizio che si può fare è quello di  riprendere contatto con ciò che proviamo: sedersi su una sedia con la schiena ben dritta e gli occhi chiusi. Appoggiare le mani sulla nostra pancia e concentrarci sul respiro. Cercare di sentire che la pancia che si gonfia quando inspiriamo e che tende ad andare in dentro quando espiriamo, avrete più o meno la sensazione che la pancia sia un’onda.

Questo semplicissimo esercizio si può eseguire ogni volta che ci sentiamo in questo stato, magari farlo diventare un’abitudine del mattino. Parlavamo dell’alimentazione, in quanto fattore molto importante e altamente influente quando si parla di pancia gonfia. Il  cibo infatti svolge un ruolo di vitale importanza nel corretto funzionamento del nostro intestino, dobbiamo provare ad evitare alcuni alimenti che favoriscono la fermentazione.

Questi alimenti sono sicuramente le patate, i legumi, i cavoli. La pancia gonfia però potrebbe essere anche la causa di allergie o intolleranze ad esempio quella al lattosio oppure al glutine. Se soffriamo quindi di pancia gonfia dobbiamo riuscire a capire se siamo soggetti di un’intolleranza in atto. Eliminando gli alimenti che ci recano fastidi dovremmo riuscire a sopperire al problema.

Il prezioso aiuto dello yoga

Altre volte potrebbe essere un problema di perineo. Il perineo è l’insieme di muscoli e legamenti che si posizionano alla base dell’addome tra il pube e il coccige e formano come un piano di sostegno per gli organi interni. Durante la gravidanza soprattutto, questi muscoli accusano il peso ed è importante rinforzarli dopo il parto, per prevenire problemi di prolasso a vagina e vescica. Abbinate all’attività fisica come la corsa o la camminata veloce anche degli esercizi per gli addominali, anche lo yoga può rivelarsi un vero toccasana per eliminare il gonfiore addominale. 

Possiamo dedicarci anche a delle serie di addominali da svolgere ogni giorno partendo dai primi esercizi per principianti per poi via via passare a quelli che impiegano maggiore resistenza del nostro corpo.

Pancia gonfia? Addio! Tutti i rimedi naturali

Pancia gonfia? Addio! Tutti i rimedi naturali
Pancia gonfia? Addio! Tutti i rimedi naturali (Unsplash photo)

Se non avete un’intolleranza al lattosio potete aiutarvi sicuramente con l’assunzione di yogurt che contiene fermenti lattici. Se non potete bere il latte trovate in commercio dei buonissimi yogurt di soia e anche se devono però contenere dei probiotici quindi leggete con attenzione le etichette.

Anche bere acqua e limone al mattino a digiuno può favorire l’attività intestinale e aiutare il buon funzionamento del metabolismo. Il limone va consumato però con parsimonia, poiché potrebbe creare dei disturbi se soffriamo di gastrite o di patologie legate al fegato. Bevete questa bevanda rinfrescante depuranti con una cannuccia per non andare ad intaccare lo smalto dentale.

Il finocchio è una delle verdure più usate per combattere il gonfiore addominale.potete mangiarlo così a crudo oppure come decotto. Anche la tisana di finocchio si rivela molto efficace da lasciare in infusione per 5 o 10 minuti. Potete consumarla a fine pasto.

L’anice è unaltro ingrediente molto efficace trovate delle bustine in erboristeria e potete anche con questa fare un decotto con un cucchiaino di semi di anice e lasciare in infusione per 10 minuti.

I migliori integratori e rimedi naturali

Anche i mirtilli si rivelano dei buonissimi alleati, potete mangiarli direttamente da soli oppure consumarli all’interno di frullati o in un porridge del mattino.

E ancora…

L’ananas con la sua bromelina aiuta la digestione, ovviamente da non consumare in caso di problemi ai reni o al fegato. Il tè alla menta favorisce la digestione, potete prepararlo anche a casa munendovi di poche foglioline di menta piperita e lasciarla in infusione per una decina di minuti. La menta non è indicata se si soffre di reflusso esofageo.

cannella
istock

Poi c’è la cannella molto efficace in situazioni di meteorismo, ha una funzione anti-fermentativa e può ridurre i gas riuscendo a contrastare al contempo la stitichezza, potete assumerla come spezia aggiungendola al vostro yogurt mattutino oppure in infusione sempre per 10 minuti. La cannella è sconsigliata per chi soffre di colon irritabile.

Il peperoncino aiuta nell’eliminazione di tossine, vi sentirete più sgonfie e in commercio potete reperire anche delle bustine o preparati al peperoncino utili per preparare degli infusi o decotti. Una bella tazza di camomilla durante una serata invernale è quel che ci vuole per ottimizzare la digestione, depurativa ed efficace contro il meteorismo.

zenzero grattugiato
lo zenzero grattugiato mantiene tutte le sue proprietà. usatelo senza paura! (fonte: Pexels)

Lo zenzero è davvero prezioso, aiuta a contrastare la pancia gonfia e ottimizza la digestione, è possibile mangiarlo così fresco oppure preparare un decotto con quattro fettine di radice e metterle in infusione per una decina di minuti. Ideale anche negli stati di nausea.