Ubriaco alla guida investe ragazza di 19 anni: muore Irene Boruzzi

Una tragedia avvenuta a Castenaso in provincia di Bologna. Una ragazza, Irene, travolta da un guidatore ubriaco. I dettagli delle indagini.

indagini dei carabinieri from pixabay

Quanto avvenuto è una tragedia a cui purtroppo non si potrà porre rimedio.

Irene Boruzzi, una giovane ragazza di appena 19 anni, è morta in un gravissimo incidente stradale che l’ha vista coinvolta mentre attraversava sulle strisce.

Un’anima spezzata in giovanissima età per aver semplicemente attraversato la strada.

Non aveva alcuna colpa se non quella di aver attraversato nel momento in cui il suo assassino stava guidando a velocità non contenuta.

La vicenda riporta alla memoria tutte quelle povere vittime della strada, innocenti e private della propria vita troppo presto. Un dolore questo che sarà difficile da sopportare per chiunque.

Vediamo cosa è accaduto.

Irene Boruzzi muore a 19 anni investita da un conducente ubriaco: la vicenda nel bolognese

Omicidio autostradale  cadavere sull’asfalto from pixabay

L’incidente mortale è avvenuto ieri sera, intorno alle 19.30, a Castenaso in provincia di Bologna.

Il tutto è avvenuto nel comune dell’area metropolitana di Bologna, circa 15mila abitanti, precisamente tra la rotonda Zucchi e via del Frullo.

Da un primo accertamento dei fatti con conseguente ricostruzione sembra proprio che la ragazza, che abitava poco distante, si trovasse sulle strisce pedonali quando è stata investita dal 45enne.

La 19enne Irene Boruzzi è morta dopo essere stata travolta in pieno, mentre stava attraversando sulle strisce pedonali, da un’auto condotta da un 45enne risultato essere positivo ad alcoltest.

La giovane ragazza Irene Boruzzi è morta poco dopo l’impatto e l’intervento dei carabinieri del 118 e dell’autombulanza non ha potuto fare nulla per salvarla. Ormai era già morta.

I carabinieri hanno prontamente arrestato il conducente della vettura.

Da un primo esame l’uomo è risultato avere un tasso alcolemico nel sangue oltre quattro volte il limite consentito (2,18 grammi per litro).

L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri e posto ai domiciliari per omicidio stradale. Aveva anche precedenti per guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale.

La vicenda riporta alla mente quando poche settimane fa 4 giovani ragazze furono investite a Genova da un pirata della strada.

L’automobilista, Davide Melillo, è stato quindi prontamente arrestato dai Carabinieri della Compagnia di San Lazzaro di Savena.

Omicidio stradale: commento delle istituzioni e degli amici della giovane ragazza

uccidere
Foto di sangue sull’asfalto di intenso colore rosso da Pixabay

I commenti sulla faccenda da parte degli amici sono davvero struggenti, in primis però parliamo dei commenti dalle istituzioni.

Anche il sindaco della città ha commentato l’accaduto tramite i microfoni dell’ansa dove ha dichiarato che “La ragazza stava correndo quando è avvenuto l’incidente. È un fatto che ci colpisce”.

Così il sindaco di Castenaso (Bologna) Carlo Gubellini commenta la morte della compaesana Irene Boruzzi.

“Via Frullo è una delle vie che portano in paese la ragazza stava correndo ed era sulle strisce. Era la nipote di secondo grado del fondatore di un noto panificio di Castenaso, dove ancora lavora la sua mamma” dichiara il sindaco ai microfoni ansa.

Sui social molti sono i commenti delle amiche e degli amici della giovane ragazza che hanno perso così tragicamente una giovane compagna.

Alcuni commenti colpiscono nel profondo dei nostri animi, dritti al cuore di ognuno di noi.

Ero presente all’incidente. Ero presente durante il massaggio cardiaco. Giuro che ho pregato fino all’ultimo secondo per te Irene anche se non ti conoscevo. Mi dispiace tantissimo, mando un abbraccio enorme alla tua famiglia, spero che avrai una degna giustizia e che la tua anima ora riposi in pace”. riporta sui social un testimone dell’accaduto.

La cosa più triste sapete qual è? Che ora con i social ognuno mette la sua vita e questa ragazza 20 ore fa aveva fatto una storia con una sua amica. 20 ore fa significa che era le 10 e mezza di mattina e non poteva immaginare che cosa le poteva accadere quel stesso giorno. E qui penso che nessuno di noi sa il proprio destino, ma proprio zero. Quindi con questo voglio concludere che ogni volta che pensare a dei problemi insignificanti pensate a questa ragazza che il giorno prima c’era che aveva fatto una storia con l’amica e non sapeva cosa poteva succedergli” dichiara un altro ragazzo commentando la faccenda sotto il post della giovane Irene.

Messaggi di forte dolore sotto un post che mostra una giovane ragazza che mai si sarebbe aspettata ciò che le è successo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ℝℕ (@la.boruzzi_)

Un dolore indescrivibile. Un vuoto che mai potrà essere colmato. L’assenza di Irene sarà un vuoto molto difficile da colmare.