Sincronicità: come riconoscere queste opportunità miracolose

Esistono connessioni apparentemente invisibili, questo accade quando due eventi sono collegati senza una causa apparente. Scopri di più sugli eventi sincroni.

coincidenze
Photo Adobe Stock

Sei sei convinto che nulla accade per caso e che dietro ogni evento esiste una ragione specifica allora concordi sull’esistenza degli eventi sincroni. Scopri la vera ragione che secondo alcuni si nasconde dietro alle coincidenze.

Coincidenze, connessioni invisibili legati alla spiritualità

coincidenze sorpresa
Photo Adobe Stock

Coincidenze o altro… come definiresti quegli eventi che accadono senza un motivo apparente in un momento particolare segnato da un evento collegabile? Facciamo un esempio, inaspettatamente hai sognato un conoscente che non vedi da tempo e di cui non parli da molto e poche ore dopo ecco che quella persona ti chiama o la incontri. La chiami coincidenza?

Facciamo un altro esempio: stai pensando di cambiare casa e non ne hai ancora parlato con nessuno ed ecco che ti imbatti in un annuncio immobiliare, cose di questo tipo tu le definiresti coincidenze?

Per il mondo occidentale e per il pensiero razionale si, questi eventi sono pure coincidenze ma secondo altri potrebbero essere definiti con un altro nome: eventi sincroni.

Hai mai sentito parlare di eventi sincroni? Diciamo che si usa questo termine quando si intende dare una spiegazione molto più antica e profonda ad una coincidenza.

Questo termine è stato coniato da Carl G. Jung, il primo uomo a parlare di sincronicità e non di coincidenze e lo ha fatto riferendosi alla  “simultaneità di due eventi collegati dal significato ma non causalmente”, cioè a fatti che pur non avendo una relazione di causa ed effetto, sono collegati dal loro significato.

Secondo alcune credenze orientali e indigene, tutti gli elementi dell’universo sarebbero collegati, e tutti insieme creerebbero un’unità.

Quindi in questa ottica non esiste casualità o fortuna, esiste solo una connessione tra te e il tuo ambiente. Sei tu che attrai determinati eventi, perché per te questi eventi hanno un valore e un significato simbolico particolare.

Come riconoscere opportunità miracolose

aprire una porta
Photo Adobe Stock

Ogni tipo di presentimento significa qualcosa solo per chi lo ha, per tutti gli altri non sono significativi. Le sincronicità sono dei messaggi che ti invia la tua anima che solo tu puoi interpretare.

Le sincronicità sono degli indizi che servono a farti capire te stesso, una mappa seguendo la quale giungerai grazie ad una forza superiore capirai molte dinamiche della tua vita.

Non è un caso che le coincidenze appaiono in momenti strategici in realtà si presentano nel momento in cui hai bisogno di una scossa per svegliarti e capire delle cose.

Queste sincronicità sono anche dei segni di “approvazione” dell’universo, una conferma che stai andando nella giusta direzione e stai facendo le scelte giuste.

Ricorda che ognuno di noi ha il potenziale per comprendere questi messaggi, dobbiamo solo essere più intuitivi. Più cercheremo di comunicare con l’universo più si svilupperà questa capacità interpretativa dentro di noi.

Sincronicità può voler dire tante cose

coincidenza
Photo Adobe Stock

La sincronicità può avvenire quando meno te lo aspetti ma in realtà come abbiamo visto avviene quando più ne hai bisogno. Questo è il caso di un evento che riguarda il celebre attore Anthony Hopkins e che ha segnato la sua vita. Un giorno ricevette una candidatura per un ruolo di un film basato sul libro di George Feifer, The Girl from Petrovka.  Aveva deciso di leggere l’opera ma non riusciva a trovare il libro in nessuna libreria. In tutta Londra non vi era traccia del libro. Qualche giorno dopo, entrò in una metropolitana e si sedette. Accanto al suo sedile c’era una specie di libro abbandonato. Si trattava di un documento pieno di note a margine.

Due anni dopo, quando iniziarono le riprese del film, chiacchierando ha scoperto chi fosse il proprietario di quel documento. Era lo stesso Feifer, l’autore dell’opera, che inspiegabilmente, ha raccontato del suo libro disperso quando ha incontrato Hopkins. Questo è un esempio molto rappresentativo di sincronicità.