Attenzione: richiamo grave per spezia di uso comune

Il Ministero della salute ha diramato un’allerta alimentare per una nota spezia.

paprika proprietà
paprika – Fonte: Istock

Le spezie sono da sempre uno degli ingredienti più apprezzati da chi ama cucinare e curare l’alimentazione della propria famiglia. Grazie al loro uso, infatti, si possono preparare piatti sani e al contempo ricchi di proprietà benefiche. Un risultato che viene meno quando gli ingredienti in questione non sono sani come dovrebbero.

A tal proposito, proprio in questi giorni, è stata diramata un’allerta per una spezia di uso comune nella quale sono stati riscontrati valori troppo alti di una tossina. A seguire tutte le informazioni per riconoscerla.

Richiamo alimentare per della paprika

paprika
paprika  – Fonte: Istock

Come riportato dal sito del Ministero della Salute, in questi giorni è stato segnalato un lotto di paprika dolce. Ecco tutte le informazioni utili.

  • Nome: Paprika dolce
  • Marchio: Droghe Palma
  • Prodotto: Scatola da 25 butine di paprika dolce in polvere (butine da 30 grammi)
  • Nome della ragione sociale: Droghe Palma Production SRLS Unipersonale
  • Numero di lotto: J20053
  • Sede dello stabilimento: Via Vittorio Veneto, 22/A – 30020 Marcon (VE)
  • Data di scadenza: 28/09/24
  • Motivo del richiamo: Superamento dei limiti di ocratossina A

Chi dovesse avere in casa il lotto sopra indicato è pregato di non consumare la paprika e di riportarla presso il punto vendita al fine di ottenere un rimborso o la sostituzione con un prodotto di pari valore.

Chi, invece, dovesse averla già consumata, dovrebbe consultare il proprio medico curante, al fine di capire come agire per il proprio benessere.

Ocratossina A: di cosa si tratta e perché è pericolosa

cibi pericolosi
segnale di divieto con teschio – Fonte: Adobe Stock

L’ocratoima A è una micotossina prodotta dalle muffe e che generalmente si può trovare nella carne, nei cereali, nei formaggi e nella frutta sia fresca che secca.

Si tratta di una sostanza altamente pericolosa perché oltre a danneggiare il Dna risulta essere cancerogena per i reni.

Come per altre sostanze di questo tipo, esiste una soglia di tollerabilità che, una volta superata, viene considerata altamente pericolosa, portando pertanto al richiamo dei prodotti alimentari.

piatto con divieto
Piatto con segnale di divieto – Fonte: Adobe Stock

Per questo motivo, è sempre molto importante prestare attenzione a ciò che si mangia e seguire le varie allerte alimentari al fine di scoprire se ci sono alimenti che è meglio non consumare.

Negli utlimi giorni, ad esempio, sono uscite diverse allerte alimentari tra le quali ricordiamo il richiamo di diversi prodotti da forno e l’allerta per dei salatini di un noto marchio.
Torna a leggerci per restare sempre aggiornato sulle varie allerte alimentari.