Capelli corti: come prendersene cura a casa in poco tempo

E’ importante prendersi cura dei capelli corti, scopriamo come sfoggiare una chioma perfetta e ben definita.

Capelli corti
Capelli corti Fonte:iStock Photo

I capelli corti un taglio molto apprezzato da diverse donne, pratico e veloce, perchè secondo alcune non richiedono molto cura.

Ma non è per nulla vero, anche il taglio corto ha bisogno di cure particolari, anzi se si desidera sfoggiare una chioma perfetta e definita, è opportuno dedicare del tempo.

Come per i restanti capelli, bisogna porre attenzione dallo shampoo all’asciugatura, infatti se si sbaglia tecnica di asciugatura, si rischia di avere chioma gonfia e scombinata.

Capelli corti: come fare lo shampoo

Come fare lo shampoo Foto:iStock Photo

I capelli corti richiedono molta cura, dallo shampoo all’asciugatura per non dimenticare poi le maschere e rimedi naturali che proteggono i capelli. Potere sfoggiare una chioma perfetta e ben definita non è poi così difficile, ecco alcuni consigli utili da seguire.

I capelli corti possono essere ricci, lisci mossi, quindi esaminiamo in dettaglio in ogni caso come gestire i capelli. Non è difficile farlo a casa, basta seguire qualche piccolo trucchetto.

Iniziate dal lavaggio, va scelto lo shampoo in base la tipo di capello e cute se è secca, grassa, con forfora o mista. Lo shampoo che utilizzerete deve essere con formulazioni  naturali senza sostanze aggressive, parabeni e siliconi.

Bagnate con acqua tiepida la chioma, poi distribuite lo shampoo non troppo, perchè la chioma ha pochi capelli. Se avete una cute grassa velocizzate il lavaggio, non sfregate troppo la cute perchè potreste stimolare le ghiandole sebacee a produrre più sebo, quindi otterrete l’effetto contrario.

Il segreto sta nel lavare velocemente i capelli con un massaggio delicato e veloce. Si consiglia di iniziare dalla nuca, i massaggi li fate con i polpastrelli senza grattare con le unghie.

In caso di capelli secchi potete idratarli con un pò di olio di cocco.

Nel caso specifico di capelli corti crespi, che non sono così facili da gestire, perchè ci si potrebbe trovare davanti una chioma elettrizzata, poco perfetta e ordinata. Infatti i capelli crespi in presenza di umidità assorbirà molta aria e di conseguenza la chioma potrebbe essere più gonfia. In questo caso scegliete lo shampoo specifico per capelli crespi, in commercio esistono diversi prodotti, dovete sempre leggere bene l’etichetta e vedere quello più adatto a voi.

Purtroppo se scegliete quello sbagliato avrete l’effetto non desiderato, anche on line si possono acquistare tranquillamente, vediamo insieme. Non lavateli spesso, al massimo 3 volte a settimana, a meno che non ci siano necessità diversa.

Balsamo: non può mancare

balsamo usi alternativi
Balsamo Foto:Adobe Stock

Adesso non vi resta che applicare un pò di balsamo, anche se i capelli sono corti, va messo. Basta una noce di balsamo che applicherete sulla chioma, e fate dei massaggi delicati. Nel caso specifico dei capelli corti ricci, il balsamo va a disciplinare, proteggendoli anche durante l’asciugatura, inoltre conferisce brillantezza e luminosità. I capelli trattati con il balsamo, risulteranno più morbidi i capelli e saranno più domabili durante l’asciugatura. Il balsamo ha solo dei vantaggi come:

  • più morbidi
  • facili da pettinare
  • più luminosi
  • setosi
  • con meno doppie punte
  • si eliminerà l’effetto crespo
  • protetti da danni dovuti ad agenti esterni: come smog, vento, pioggia e raggi solari.

Il balsamo non solo va a disciplinare i capelli ma li protegge anche durante l’asciugatura. Non solo la chioma sarà più luminosa e morbida. Dopo l’applicazione non dovete sciacquare subito, ma lasciate agire per qualche minuto. Con acqua corrente tiepida lavate i capelli ed eliminate ogni residuo di balsamo, perchè potreste appesantire la chioma e renderla poco gestibile quando asciugate i capelli.

Se l’ultimo risciacquo lo fate con acqua fredda e non tiepida, sarebbe un beneficio per la chioma in quanto va a richiudere le cuticole, così i capelli risulteranno più luminosi. Prima di asciugare dovete avvolgere i capelli con un asciugamano di cotone o di microfibra, per eliminare l’acqua in eccesso, non strizzate altrimenti potreste spezzare i capelli, ma tamponateli.

Una piccola raccomandazione unite al balsamo un pò di burro di Karitè in caso di capelli secchi, agisce in profondità nutrendo e idratando la fibra.

Proteggere i capelli con l’asciugatura

balsamo fai da te
Balsamo per capelli Foto:Istock Photos

Dopo aver applicato il balsamo, si passa invece alla preparazione per l’asciugatura spray termoprotettori, che garantiscono una  un risultato perfetto. Dovete però proteggere i capelli con un termoprotettore, così la fibra del capello sarà protetta dalle alte temperature del phon e piastre.

Inoltre dovete evitare l’utilizzo di prodotti contenenti alcol, che potrebbero rendere i capelli ancora più crespi perchè l’alcol evapora con il calore.

Come asciugarli

Capelli ricci come asciugarli Foto: Adobestock

I capelli corti lisci si possono asciugare con phon e spazzola, talvolta potete anche definirli con la piastra. Questa fase è molto importante per chi desidera avere una chioma perfetta e definita soprattutto non elettrizzata. Evitate di strofinare i capelli nell’asciugamano per evitare che si possano sfibrare e rendere più ingestibili i capelli.

In estate lasciate asciugare i capelli corti senza phon, li lasciate asciugare all’aria aperta, ma non esposti al vento. Questo perchè purtroppo il getto di aria calda emessa dal phon non ha altro che causare l’effetto crespo. Dopo aver districato i capelli, avvolgeteli con l’asciugamano creando un turbante e lasciate così per mezz’ora.

Con il phon, impostate la temperatura e velocità media e procedete all’asciugatura. Non dovrete mai avvicinare il phon alla chioma e posizionate il termoprotettore finale.

Per i capelli crespi corti e ricci, vi consigliamo di applicare un pò di spuma per definire lo styling e asciugate con il phon e diffusore. I capelli corti lisci aiutatevi con la spazzola, arrotolate le ciocche con lentezza intorno alla spazzola. Durante l’asciugatura non avvicinate troppo il phon e poi piano piano togliete la spazzola, lasciandola cadere lentamente. In questo modo i capelli risulteranno lisci e setosi. Il segreto sta nel fare dei movimenti rotatori, continui come fanno gli hairstylist. Potete definire i capelli lisci con la piastra.

Tagli di capelli

Pixie cut - Capelli corti
Foto: @AdobeStock

I capelli corti non stanno bene a tutte, lasciatevi sempre consigliare dal vostro parrucchiere.  In caso di capelli corti lisci potete al taglio pixie cut cortissimi è un taglio molto di moda soprattutto quest’estate. Potete scegliere questo taglio quando si decide di dare un cambiamento netto alla propria persona. Taglio perfetto per chi ama un look sbarazzino e segue la moda. Potete optare per un taglio con frangia o con un ciuffo laterale, magari anche con un colore di contrasto.

Se vi piace l’idea del corto, come il taglio maschile perchè no, magari un pò scalati, che donano al viso un look un pò rock. Ma ci sono tagli che possono dare movimento e leggerezza al viso che donano un tocco di femminilità. Anche il caschetto e carrè sono due tagli perfetti in caso di capelli lisci corti.

Nel caso di capelli ricci corti potete optare per un riccio spettinato, se amate cambiare e dare movimento.

I capelli corti crespi sono comuni a tante donne, sia quelle che hanno i capelli ricci che lisci, diventa in alcune circostanze un vero e proprio problema. Magari un carrè sarebbe perfetto ma dipende dal viso e età. Il parrucchiere potrebbe anche consigliarvi un look diverso dal solito per rimediare il problema, magari uscendo dagli schemi.